Io voto, il progetto di MTV dedicato ai ragazzi in vista delle elezioni politiche

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  mercoledì, 23 gennaio 2013
 16:30

Io voto, il progetto di MTV dedicato ai ragazzi in vista delle elezioni politicheIn occasione delle elezioni politiche 2013, MTV Italia scende in campo con IO VOTO, il progetto che ha l'obiettivo di portare i ragazzi ad una consapevolezza della realtà politica, fornendogli tutti gli strumenti utili per capire l'importanza del diritto di voto.

In un momento delicato per il Paese e alla luce della difficile condizione dei giovani del nostro Paese, MTV Italia ha attivato un Osservatorio su Giovani e Politica, per indagare, comprendere e monitorare il rapporto tra i ragazzi e la Cosa Pubblica, dal quale emergono una serie di dati che mostrano la sfiducia dei ragazzi non solo nella politica e nelle sue Istituzioni, ma anche nel proprio Paese.

Meno della metà dei 540 ragazzi intervistati (45%) - tutti con un'età compresa tra i 18 e i 34 anni e di diversa provenienza geografica - si ritiene realmente felice e solo il 70% di essi si dichiara fiero di vivere in Italia, su una media nel mondo dell'80% (quest'ultimo dato fuoriesce dalla ricerca The Next Normal commissionata da Viacom International Media Networks e condotta in 24 Paesi nel mondo). Una sfiducia che deriva anche da un legame tra giovani e politica debole e sfilacciato: il 74% mostra un atteggiamento apatico e distaccato rispetto alla Res Publica, il 27% si dichiara molto interessato e si informa in modo attivo, ma solo il 2% si impegna in prima persona.

Un giudizio determinato sicuramente da una percezione della classe politica incompetente (per il 76%), raccomandata (per il 67%), anacronistica (per il 60%), incapace di rinnovamento (per il 55%) e alla quale si attribuisce la responsabilità della disoccupazione giovanile (37%).

Ne emerge un clima di diffidenza in cui si fatica ad individuare chiare e definite possibilità di cambiamento e in cui l'astensionismo si inserisce come strumento di protesta: il 73% degli intervistati ritiene infatti il non voto una valida modalità per esprimere dissenso e chi decide di astenersi (32%) lo fa prevalentemente per protestare.

In questo scenario emergono, però, alcuni dati che evidenziano la voglia dei giovani italiani di non arrendersi di fronte a tale situazione, ritenendo possibile il cambiamento dello status quo: il 49% crede che il coinvolgimento politico (inteso come informazione e consapevolezza e non solo come adesione diretta ad un partito) sia fondamentale; il 45% cerca costantemente nuove modalità per informarsi e "attivarsi" con internet e i social media sempre più centrali nel soddisfare tali esigenze.

Inoltre, i due terzi degli intervistati dichiarano di essere intenzionati a votare alle prossime elezioni politiche. In molti, infatti, continuano a credere nella necessità di un cambiamento e a sperare in una politica nuova e più vicina, e vorrebbero un candidato principalmente onesto (per l'81%), trasparente (per il 66%), diretto (per il 65%) e pragmatico (per il 52%). Dovrebbe agire e farsi carico dei temi relativi alla disoccupazione giovanile e della crisi economica (ai primi posti di un'ideale agenda politica), problemi che rischiano di mettere un'ipoteca sul loro futuro ma anche sul presente delle loro famiglie. Solo per il 46% è fondamentale che il candidato ideale sia giovane.

MTV Italia da sempre promuove iniziative di sensibilizzazione sociale e civile, volte a fornire tutti gli strumenti utili ai propri telespettatori per interpretare presente e futuro.
Nel novembre 2008 è partito il progetto Tocca a Noi - Le cose non vanno, cambiamole ora! nato con l'obiettivo di spingere i giovani ad elaborare una Proposta di Legge di iniziativa popolare su un tema per loro rilevante e portarla in Parlamento (l'iniziativa ha mobilitato oltre 1,3 milioni di preferenze online con 75mila firme raccolte a livello locale in 6mila comuni).

Da Tocca a Noi si è generato IO VOTO: in onda grazie al sostegno di tanti artisti musicali testimonial del progetto e alle storie raccontate da MTV News; sul territorio, con le attività proposte in diverse scuole italiane; sul sito iovoto.mtv.it, con le news e i blog dedicati, i video, i profili dei candidati, le informazioni sui temi principali dei dibattiti elettorali e le FAQ sul voto.

Quest'anno, l'impegno di MTV Italia con la campagna IO VOTO si rinnova con due nuove e coinvolgenti proposte e un approfondimento targato MTV News.


Tre appuntamenti speciali in prima serata a cura di David Parenzo con Tutti A Casa - La Politica Fatta dai Ragazzi, i tutorial di Vito Foderà dedicati al voto e le 10 storie raccontate da MTV News in seconda serata con Romanzo Personale.

Il giornalista David Parenzo (La Zanzara - Radio24, In Onda - La7) condurrà Tutti A Casa - La Politica Fatta Dai Ragazzi, tre appuntamenti speciali in onda il 23 gennaio, il 20 febbraio e il 13 marzo alle 22.00 su MTV (canale 8 DTT), interamente dedicati alla politica fatta dai ragazzi, con le loro storie e i loro volti, e quelle dei protagonisti delle prossime elezioni, di chi governerà e di quali politiche vorrà attuare, attraverso i ragazzi impegnati in politica nei vari schieramenti. L'obiettivo finale sarà quello di rendere comprensibile la complessità dell'attuale scenario politico rappresentando la passione politica dei giovani

Tutti A Casa è, infatti, il primo programma politico che lascia in secondo piano i politici e da spazio a quei ragazzi che la politica la fanno sul campo, con passione e dedizione (e che forse non avranno mai uno spazio).

Nei tre speciali, Parenzo adotta un formato misto per il racconto politico del nostro Paese, in cui la fiction si unisce all‘inchiesta. Parenzo si calerà nella attuale scena politica italiana, per vivere ed interpretare realtà diverse. Un viaggio da insider, con un nuovo modo di raccontare la politica in tv, imperniato attorno ad una sola ma necessaria premessa: "il voto è l'unico strumento che abbiamo in mano per cambiare le cose". "Non mi considero un moderno Zelig che cambia pelle in base al contesto in cui si trova bensì un curioso diversamente giovane giornalista alla scoperta del mondo dei partiti raccontato dai giovani militanti".

"Questa esperienza mi ha permesso di conoscere e far conoscere il bello della politica e della classe dirigente del futuro" dice Parenzo a proposito della trasmissione "Ovviamente non mancherà ironia e disincanto nel far emergere le contraddizioni dei partiti alla vigilia del voto".

Nel primo appuntamento gli snodi narrativi e gli eventi salienti saranno legati alle primarie (quelle del Partito Democratico e quelle mancate del Popolo Della Libertà) e all'esperienza del MoVimento 5 Stelle. La seconda puntata entrerà nel vivo della campagna elettorale con la presentazione delle liste. L'ultimo speciale, post elezioni, racconterà la notte elettorale, le sue emozioni e i risultati.


Secondo tassello del progetto IO VOTO del 2013, saranno i tutorial su come si vota e sulla sua importanza, in onda a partire dal 23 gennaio su MTV (canale 8 DTT) e realizzati dal giornalista Vito Foderà, conosciuto per le sue collaborazioni con SkyTg24, Current Italia e Piazzapulita su La7.

"Mentre tutti in campagna elettorale parlano di giovani - dice Foderà - noi parliamo con i giovani, a modo nostro (e io a modo mio, anche divertendomi) con la pretesa di conoscere meglio dei politici l'universo giovanile. E' un universo esigente e complesso che deve diventare un interlocutore e un soggetto politico nel futuro del nostro Paese".

In ogni tutorial, con lo stile chiaro che contraddistingue i lavori di Vito Foderà, verranno affrontate le principali questioni quotidiane legate all'attualità politica come, ad esempio, il significato delle parole "spread" e "austerity" oppure le ripercussioni concrete di voto e non voto. Il tutto in modo semplice, per far comprendere a tutti i temi e le questioni più ostiche di questa fase politica. "La campagna IO VOTO è un'esperienza importante. Sappiamo che l'informazione può fare la differenza e invitando il nostro pubblico a colmare un VUOTO esercitando il diritto al VOTO abbiamo fatto una scommessa".


Infine, da mercoledì 6 febbraio alle 22.50 su MTV (canale 8 DTT), andrà in onda il primo appuntamento con i docufilm di Romanzo Personale, 10 storie scelte tra le oltre 550 più significative presentate negli ultimi 3 anni da MTV News. Le telecamere di MTV sono andate a ritrovare 10 ragazzi, che MTV News ha già incontrato 3 anni fa, per capire come sono cresciuti e come sta cambiando il loro Paese nel quale la preoccupazione per il futuro, soprattutto lavorativo, è forte. Come saranno cambiati i loro progetti, le loro aspettative e le loro speranze?

Le storie presentate da MTV News in Romanzo Personale rappresentano, con il loro vissuto, le esperienze di una generazione, quella che si trova di fronte alla crisi, quella che non ha alcuna garanzia sul proprio futuro, quella che dovrà conquistarsi tutto passo dopo passo, ma che comunque non ha paura

I 10 Romanzi Personali raccontati da MTV sono quelli di:

  • Sarah - Ha scelto di lasciare l'Italia per seguire il proprio sogno nel nome della musica
  • Riccardo - Alla ricerca dell'identità tra il reale e il suo canale YouTube di successo
  • Syria - 12 anni e un fortissimo carattere
  • Emiliano - Ha lasciato il lavoro per diventare un giocatore professionista di poker
  • Cecilia - Ama la politica e ha scelto di "complicare" la sua vita con l'attivismo
  • Loris - Aspetta di scappare da L'Aquila, ancora in alto mare dopo il terremoto
  • Imane - "Sono cattiva e me ne vanto"
  • Michele - Ancora in cerca di lavoro
  • Mirko - Ha studiato come grafico industriale ma passa con disinvoltura dal lavoro di bagnino, a quello di barista, al manovale...finchè c'è la mamma
  • Fabrizio - Non vede l'ora di tornare in Italia dopo un'esperienza all'estero.

Con questi appuntamenti, MTV Italia rinnova dunque il suo impegno nel continuare a rappresentare e dar voce alle giovani generazioni, distinguendosi tra tutti i media nazionali, grazie alla conoscenza approfondita del proprio target, per dargli una chance in più per costruire il loro futuro e, quindi, il futuro del nostro Paese.

Palinsesti TV