Sanremo, in era di spending review budget ristretto ma Leone smentisce

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  giovedì, 24 gennaio 2013
 06:00

In tempi di spending review, la parola d'ordine in Rai è risparmiare, anche a Sanremo. E così il festival di Fabio Fazio - oltre a dover fare i conti con la par condicio - potrà contare su un budget più limitato rispetto al passato.

In media, negli anni scorsi sono stati sborsati tra i 2 e i 2 milioni e mezzo di euro a puntata (tra i 10 e 12,5 milioni per cinque serate), escluso il costo della convenzione con il Comune di Sanremo (circa 7 milioni l'anno). Cifre rispetto alle quali, assicurano da Viale Mazzini, si interverrà con l'obiettivo di garantire un «consistente risparmio».

Il direttore di Rai1, Giancarlo Leone, smentisce però - e per farlo si affida a Twitter - le indiscrezioni rilanciate da Panorama, domani in edicola, secondo le quali il dg Rai Luigi Gubitosi avrebbe fissato un tetto di 50 mila euro ai compensi degli ospiti internazionali e sarebbe intervenuto per bloccare l'ingaggio del calciatore David Beckham, che avrebbe chiesto 500 mila euro (500 mila dollari secondo altri rumors).

«Sanremo. Panorama attribuisce a Fazio e Littizzetto la volontà di offrire cifre astronomiche a Beckham, poi bloccate. Inverosimile e surreale», twitta Leone. Poi, a distanza di pochi minuti: «Sanremo. Panorama riferisce anche di un tetto di spesa per gli ospiti. Evviva è iniziata la gara a chi la spara più grossa. È il Festival!». Per poi concludere con un lapalissiano «Sanremo è Sanremo».

L'unico tweet di giornata di Fabio Fazio è invece di ieri mattina: «Giornata sanremese. Oggi decisioni e conferme importanti. Clima allegro come è giusto che sia per la festa più popolare della tv».

Del resto, però, lo stesso conduttore - che rinuncerà a prestare il volto alle telepromozioni - domenica scorsa, ospite dell'Arena, aveva scherzato sui tagli al budget: «Quest'anno Sanremo sarà così, siamo in un momento di spending rewiew: hai visto - aveva detto a Massimo Giletti - che abbiamo preso Luciana, è quello che avevamo in casa, facciamo le cose tra di noi. Il superospite vero è la gara delle canzoni».

Budget permettendo, si lavora in modo febbrile alla chiusura del cast: i nomi di punta che circolano con maggiore insistenza sono quelli della top model Bianca Balti e Bar Refaeli, attese come ospiti in due diverse serate del festival, ma anche di Laetitia Casta, già accanto a Fabio Fazio nell'edizione 1999, con la quale si starebbero intensificando contatti.

Sfumata la partecipazione di Penelope Cruz, tra i superospiti potrebbe arrivare il giovane cantautore israeliano Asaf Avidan. E poi tanti ospiti made in Italy, dal mondo dello sport, dell'editoria e dello spettacolo, come Beppe Fiorello e Neri Marcorè

Palinsesti TV