Digital-News.it Logo

26 telecamere del Centro Televisivo Vaticano per la produzione tv del Conclave

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione

C'è massima mobilitazione in queste ore al Ctv, il Centro televisivo vaticano. Sarà questa struttura, infatti, guidato dal 22 gennaio scorso da mons. Dario Edoardo Viganò e istituto nel 1983 allo scopo di «contribuire ad annunciare il Vangelo documentando con le immagini televisive il ministero pastorale del Sommo Pontefice», a realizzare le immagini che a breve faranno il giro del mondo, documentando luoghi e momenti dell'elezione del nuovo Pontefice.

Dall'ingresso dei 117 cardinali elettori in Conclave, nella maestosità della Cappella Sistina, alla fumata bianca che annuncerà come segno inequivocabile l'Habemus Papam, saranno 26 le telecamere che documenteranno i passaggi cruciali dell'addio di Benedetto XVI fino all'arrivo di un nuovo Pontefice. Immagini che saranno poi rilanciate da centinaia di network internazionali e dal servizio streaming della Radio Vaticana su Internet.

«Per la copertura di questi eventi straordinari che hanno inizio in realtà fin da oggi con la messa delle Ceneri nella Basilica di San Pietro, l'ultima celebrazione liturgica di Benedetto XVI - spiega don Viganò - facciamo riferimento all'esperienza del conclave del 2005. Il Ctv seguirà tutti gli avvenimenti con 21 telecamere piazzate nei luoghi degli avvenimenti e altre 5 telecamere a mano che chiamiamo documentali. Documentano, cioè, i riti fuori dalle trasmissioni in diretta». Queste immagini verranno poi distribuite per i tg con materiale tutto in alta definizione.

Per quanto riguarda il Conclave, «le nostre telecamere - fa quindi sapere don Viganò - documenteranno l'arrivo dei cardinali in Aula Paolo VI per le congregazioni preparatorie, poi certamente la messa «Pro eligendo Papa» con cui si apre ufficialmente l'elezione e quindi l'ingresso in conclave nella Cappella Sistina, fino all'extra omnes, cioè il punto oltre il quale solo i porporati possono entrare».

«Durante i lavori del Conclave, che come è noto sono secretati a chiunque - prosegue -, le telecamere saranno fisse in San Pietro, dando quello che in gergo si chiama 'feed' continuo, e certamente riprenderanno le fumate, fino alla decisiva fumata bianca. Poi si andrà avanti con la prima benedizione del Pontefice e la messa di inaugurazione del pontificato che in genere seguiamo in coproduzione con la Rai».

Allo stato attuale è impossibile per don Viganò dire quanti saranno i network a cui il Vaticano fornirà il servizio, ma siamo, spiega, nell'ordine delle centinaia. «Distribuiremo le immagini con collegamenti terrestri e via satellite alle principali agenzie tv internazionali, ai maggiori network italiani ed esteri, e alle emittenti cattoliche italiane e straniere».

C'e di più, però. Le trasmissioni live, infatti, verranno diffuse anche in streaming e saranno fruibili attraverso il Vatican player, in collaborazione con la Radio Vaticana. A chiunque voglia seguire queste fasi cruciali per la vita della Chiesa basterà quindi collegarsi ad Internet, e c'è da scommettere che gli utenti saranno milioni.

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • Il saluto di Simona Ventura ''battezza'' l'avvio dell'Isola dei Famosi 9

    La prima attesissima puntata della nona edizione dell’Isola dei Famosi inizia con le immagini più belle dei protagonisti che nelle precedenti otto edizioni si sono iscritte nella storia del reality show. Poi un augurio speciale per questa nuova avventura arriva proprio dalla storica “padrona di casa”, Simona Ventura, che lancia la sigla.
    T
    Televisione
      giovedì, 26 gennaio 2012
  • Criptaggi Rai / Sky | Video interventi Andrea Zappia e Luca Balestrieri

    Durante l'odierna sessione della Vigilanza Rai sono stati invitati a portare la loro opinione circa il rinnovo del Contratto di Servizio Rai, l'ammistratore delegato di Sky Italia Andrea Zappia e il presidente di Tivù srl Luca Balestrieri. Tra le questioni sollevate durante l'intervento a palazzo San Macuto in particolare il rappresentante di...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 gennaio 2014
  • Il ritorno di Michele Santoro con Servizio Pubblico, dal 25 ottobre su La7 e in streaming

    Debutterà il prossimo 25 ottobre su La7 Michele Santoro con il suo 'Servizio pubblico'. Per quanto riguarda i temi che verranno trattati nel corso del programma, "tutti ci aspettiamo - chiarisce Santoro - che con l'avvicinarsi della scadenza elettorale i talk show riprendano la loro funzione centrale, ma ci sono anche altri elementi che vanno messi a fu...
    T
    Televisione
      martedì, 09 ottobre 2012