Mediaset scommette ancora una volta sul trash

News inserita da:

Fonte: ilmeridiano.info

T
Televisione
  sabato, 20 gennaio 2007
 00:00

“Minchia!” (Pausa). “Minchia!” (Pausa). “Minchia!” (Pausa). Comincia con tre “minchia” del concorrente siciliano Alfredo (non poteva essere altrimenti) la nuova edizione del “Grande Fratello”, condotta anche quest’anno dall’amazzone Alessia Marcuzzi. Un incipit non propriamente spassoso, non tanto per la reiterata parolaccia, quanto per la sensazione che ormai l’archetipo trash dei reality sia diventato una sorta di copione mal scritto, mal diretto e ancor peggio male interpretato. La componente della casualità, della spontaneità non c’è più e forse non c’è mai stata. E la vera novità è che il “Grande fratello” è alla stessa stregua di una soap, dove l’elemento del già noto, della tradizione e della rassicurazione proveniente da ciò, la fa da padrona. Al di là delle disquisizioni di genere e di format, quello che sta veramente a cuore ai produttori, agli autori e ai dirigenti di Canale 5 è l’Auditel. E allora vale la pena parlare di questo e riconoscere i giusti meriti al reality che all’esordio ha sbaragliato la concorrenza. Il “Grande Fratello 7”, infatti, già alla prima puntata ha superato il 30 per cento di share. Il kick off della settima edizione é stato visto da 6.481.000 telespettatori con il 30.82% di share. Il reality di Canale 5 ha inoltre registrato un picco di share del 51.1% alle 24.14 e un picco d’ascolto medio di 8.656.000 alle 21.50.

«Siamo molto contenti. Quella del “Grande Fratello 7” é sicuramente una partenza lanciata che mi fa confermare l’ottimismo che non avevo nascosto alla vigilia». A parlare è il direttore di Canale 5, Massimo Donelli, che esprime grande soddisfazione per gli ascolti ottenuti dalla prima puntata della settima edizione del reality. «Sapevo, anche se non potevo dirlo prima, che avremmo avuto dei protagonisti molto forti, con dei profili tutti molto marcati. Ognuno con grande personalità, ognuno che sa cosa vuole ed ha le idee chiare su come ottenerlo». Parole già sentite, anche del cuoco Salvo e della romanaccia Floriana dissero le stesse cose. Ma questo panegirico sui concorrenti, seppur giustificato da esigenze pubblicitarie, si fa fatica a recepirlo come autentico. Quale carattere e personalità forte, infatti, può avere un giovane che di fronte alle telecamere, sapendo di essere inquadrato, dice per tre volte la parola “minchia” innanzi al lusso della casa dei reclusi? Scontato.Donelli è anche entusiasta della performance della conduttrice Alessia Marcuzzi: «Alessia quest’anno é più che mai padrona di casa, convinta, divertita, allegra ed elegantissima». Un “bravo” anche a Marco Liorni: «Mi é piaciuto molto sia in trasmissione, nel gestire il passaggio dei concorrenti dalla casa alla discarica, che nello spazio successivo».

Insomma, ogni scarafone è bello a mamma sua. Anche se di belli, ad onor del vero, ce ne sono molti. Sempre più gradevoli all’occhio, infatti, i concorrenti del “Grande Fratello” che sembrano essere usciti tutti da una pret a porter di una passerella milanese. Ma la vera novità di quest’anno, l’unica, “discarica” e “auto-confessionale” a parte, è rappresentata dall’amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato che ha aperto le scommesse sulla nuova edizione del reality. L’unica scommessa per il momento ammessa é quella su chi sarà il vincitore. I provider autorizzati possono quindi quotare e proporre scommesse sui concorrenti. Questo l’elenco dei ragazzi sui quali si può puntare: Guendalina, Milo, Francesca, Francesca, Diana, Mirela, Alfredo, Raniero, Michele, Gabriele, Dominic, Alessandro, Melita, Salvatore. Per il momento non si può scommettere su quando finirà per sempre “Il Grande Fratello”: purtroppo è ancora una puntata dalla sconfitta certa.

Flavio Bianchi
per "Il Meridiano"

Ultimi Video

Palinsesti TV