Tivý, fra due anni il Trentino in digitale

News inserita da:

Fonte: Adige

D
Digitale Terrestre
  luned√¨, 28 maggio 2007
 00:00

Tempo due anni e in Trentino chi non avr√ɬ† a disposizione l'impianto di ricezione satellitare o il decoder per il digitale terrestre non potr√ɬ† pi√ɬĻ vedere n√ɬ© i canali Rai n√ɬ© quelli Mediaset.

La rivoluzione televisiva è alle porte. Nei primi mesi del 2009 anche in Trentino ci sarà il cosiddetto switch-off, termine inglese che indica la cessazione delle trasmissioni televisive analogiche e il passaggio a quelle digitali.

La provincia del√ā¬†Trentino√ā¬†sar√ɬ† con tutta probabilit√ɬ† la terza ad adeguarsi a quanto previsto dalla direttiva europea 21 del 2000 e dal decreto legislativo 259 del 2003, che stabiliscono il termine del 2012 per dismettere completamente l'analogico e rimpiazzarlo con il digitale.

I primi ad adeguarsi sono stati il comune di Cagliari e oltre 100 comuni della Sardegna meridionale, che sono passati al digitale lo scorso 1 marzo, seguiti da Aosta e da altri 16 comuni della Valle d'Aosta, dove il cambio è stato effettuato il 16 aprile.

Non sarà un passaggio indolore anche perché, secondo i dati Istat del 2006, mentre in Sardegna e in Valle d'Aosta la percentuale di famiglie già in possesso del decoder erano rispettivamente pari al 40,8% e al 38,7%, in Trentino la percentuale era ferma al 12%.

Ad aiutare i Trentini ad acquistare l'apparecchiatura dovrebbero servire i contributi che verranno erogati dalla Provincia autonoma in prossimità del passaggio al digitale.

In un recente incontro con il ministro per le Comunicazioni Paolo Gentiloni, il governatore Lorenzo Dellai ha infatti chiesto di poter beneficiare di una parte dello stanziamento ( 120 milioni di euro in tre anni) previsto dal governo Prodi in finanziaria.

Inoltre Alberto Faustini, capo ufficio stampa della Provincia, √ɬ® entrato a far parte del √ā¬ęComitato Italia digitale√ā¬Ľ, presidio che sovrintender√ɬ† alle sperimentazioni e che costruir√ɬ† il percorso per portare tutta la nazione nell'era del digitale.

In Sardegna e in valle d'Aosta sono stati previsti contributi di 70 euro a decoder, meno dei 150 che furono elargiti nel 2004 dal governo Berlusconi ma pur sempre meglio di niente. Le condizioni per accedere alle agevolazioni saranno due: essere in regola con il pagamento del canone televisivo e comprare un decoder interattivo, che d√ɬ† la possibilit√ɬ† di √ā¬ędialogare√ā¬Ľ con la televisione anche se costa pi√ɬĻ di un set-box normale.

Ma perché la Provincia di Trento preme per passare presto al digitale? Perché avrebbe la possibilità di offrire in televisione ai cittadini-elettori una serie di servizi che attualmente sono disponibili soltanto in internet: le previsioni meteorologiche, la situazione della viabilità, i concorsi, i bandi e gli appalti, la modulistica, gli appuntamenti.

Con l'avvento del digitale il presidente Dellai, con l'aiuto del governo, spera però anche di indurre la Rai a produrre e diffondere in Trentino una serie di programmi dedicati alle minoranze ladine e soprattutto mochene e cimbre.

Ci sono due anni di tempo per consentire agli utenti di adeguarsi. La Provincia, in collaborazione con il Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) del Trentino, effettuerà delle ricerche per capire esattamente quante famiglie possiedono già il decoder e quante dispongono di un impianto di ricezione satellitare e potrebbero quindi fare anche a meno del digitale terrestre.

Contemporaneamente l'ente pubblico dovrà preoccuparsi di far arrivare il segnale in tutto il Trentino. Attualmente, infatti, i canali trasmessi in digitale terrestre (fra i principali i tre Rai, i tre Mediaset, La7, Sportitalia, Mtv Italia, Class News, 24Ore.Tv, Coming soon e Bbc World) si ricevono bene soltanto nell'asta della valle dell'Adige e nelle valli che si diramano da essa.

Nel frattempo la Provincia, con una delibera dell'assessore all'ambiente Mauro Gilmozzi, ha dato il via libera alla diffusione del sistema di trasmissione Dvb-H, un'evoluzione del Dvb-T che consente di portare il digitale terrestre anche sui telefonini, i pc e i portatili. Il futuro si avvicina.

Guido Pasqualini
per "Adige"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      gioved√¨, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      luned√¨, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoled√¨, 22 luglio 2020

Palinsesti TV