Telecom, sul tavolo anche tema banda ultralarga e Metroweb

News inserita da:

Fonte: Ansa

E
Economia
  lunedì, 04 maggio 2015
 06:00

Telecom, sul tavolo anche tema banda ultralarga e Metroweb Un trimestre in cui i ricavi scendono ancora ma in maniera più contenuta e l'utile, nelle attese degli analisti, che cresce del 4 per cento. Così si apre il 2015 di Telecom che giovedì 7 maggio riunisce il cda per l'esame dei conti del primo trimestre.

Accanto ai conti sul tavolo del board anche le strategie con l'atteso punto sulla banda ultralarga, i piani del gruppo e l'intersezione con il Piano Nazionale del Governo passando attraverso Metroweb, quella che poteva essere una collaborazione pubblico e privato ma non si è concretizzata e dopo mesi di polemiche e tira e molla ha visto Cdp alzarsi dal tavolo.

Gli analisti si attendono un utile del periodo pari a 230,5 milioni di euro (+3,8%) con ricavi in calo del 2,7% a 5,04 miliardi, un margine operativo lordo in calo del 7% a 2,04 miliardi su cui pesano i maggiori investimenti del gruppo.

Martedì invece sarà il Brasile a licenziare i suoi conti ma l'attenzione del mercato è tutta puntata sulle strategie, dopo Sky è atteso un accordo commerciale simile nel quadruple play anche con Mediaset, e perchè no con Vivendi.

«La nostra piattaforma è aperta e siamo in avanzate discussioni con Mediaset che ha tanti clienti e contenuti, siamo molto interessati a un concreto lavoro con loro» ha detto recentemente l'ad Marco Patuano.

E l'arrivo dei francesi, nell'ambito dello scioglimento della holding Telco, non preoccupa, anzi

«il gruppo Vivendi è molto attivo nella produzione di contenuti, per noi sono di estremo interesse. La nostra visione è allineata con Bollorè» ha aggiunto Patuano.

Invito raccolto dall'ad Arnaud de Puyfontaine che all'assemblea a Parigi dice

«se ci sono cose che si possono fare insieme, in termini strategici, credo che sia un'opportunità»

sottolineando che di non voler essere «un azionista finanziario» ma «un buon azionista» e l'Italia, in generale, è un «Paese delle opportunità».

Ultimi Palinsesti