Oltre 390 mila spettatori per la seconda puntata di Junior MasterChef Italia su Sky Uno

Oltre 390 mila spettatori per la seconda puntata di Junior MasterChef Italia su Sky Uno

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

S
Sky Italia
  venerdì, 18 marzo 2016
 15:40

Oltre 390 mila spettatori per la seconda puntata di Junior MasterChef Italia su Sky UnoIeri, giovedì 17 marzo, in primo piano l’Intrattenimento, con la seconda puntata della terza edizione di “Junior MasterChef Italia”, in onda dalle 21.10 circa su Sky Uno/+1 HD e Sky On Demand, che ha raccolto un ascolto medio di 392.061 spettatori complessivi* (dati Auditel(1)). A seguire, l’appuntamento con “E poi c’è Cattelan”, dalle 22.15 circa su Sky Uno/+1 HD, è stato seguito – secondo Auditel(1) – da 185.416 spettatori medi complessivi*.

* Disclaimer a cura di Auditel relativo ai dati Auditel: Vi  informiamo  che  i  dati  sono  prodotti  nel  quadro di un processo di transizione  che  condurrà  ad  una  integrale  sostituzione  del  panel di rilevazione e che, nel corso di tale periodo, i dati medesimi sono soggetti ad apposito monitoraggio volto ad individuare eventuali anomalie.

LA CRONACA DELLA SECONDA PUNTATA DI JR MASTERCHEF ITALIA 2016
(powered by juniormasterchef.sky.it)

ore 21:10 - È giunta l’ora, la porta della cucina più famosa d’Italia si apre ancora una volta. Da questo momento in poi non si scherza più, non si cucina più per mamma e papà ma per conquistare il titolo di terzo Junior MasterChef italiano. Il momento è importantissimo e i giovani aspiranti chef lo sanno bene. Guglielmo,per esempio,si è addirittura messo il gel per l’occasione! Addio piatti casarecci e mappazzoni, d’ora in poi va avanti solo chi ha le capacità e la passione di creare piatti degni del miglior ristorante, degni di Junior MasterChef.

ore 21:17 - La prima prova di oggi è la tanto attesa Mystery Box…o Boz come dice il nostro Lorenzo. Ma i nostri aspiranti chef non saranno soli: un ospite inatteso cucinerà con loro, uno chef stellato che userà i loro stessi ingredienti. I nostri giovani aspiranti chef avranno la possibilità di cucinare davanti ad un professionista e seguire passo passo i suoi movimenti. L’ospite segreto è…Chef Gennaro Esposito! E saranno Chef Bruno Barbieri e Chef Alessandro Borghese a decidere quando farlo iniziare! Oggi cattivi, cattivi quanto basta.

Le Mystery Box vengono sollevate: cozze, pomodorini del piennolo, coniglio, taralli, origano, cipollotti, limoni, finocchietto selvatico, colatura di alici e pesce spatola saranno le materie prime che i piccoli aspiranti chef dovranno utilizzare! Qualcuno si è lasciato decisamente ispirare dagli ingredienti che piacciono al nostro giudice, Gennaro Esposito! 

ore 21:24 - La prova non sembra recare molte perplessità, non a tutti almeno. Lorenzo, il giovane cuoco di Carrara, nonostante i complimenti di Chef Bruno Barbieri, non vola né alto né basso, ma come dice lui: “a medio livello”. Stefania prova ad andare oltre con un piatto molto difficile, che unisce carne e pesce. E non è la sola! Anche qualcun altro ha avuto la stessa idea e non un concorrente qualsiasi, ma lo Chef Gennaro Esposito che a mezz’ora dalla fine può finalmente iniziare a cucinare. Per tutti stare tra i fornelli è un gioco, ma da affrontare con serietà e nel meticoloso rispetto delle regole.

ore 21:32 - Il tempo è scaduto. I giudici devono scegliere 3 piatti da assaggiare, il migliore dei quali permetterà a un giovane chef di avere un importante vantaggio nel primo Invention Test. Qualcuno ha osato molto, qualcun altro invece ha deciso di andare più sul sicuro. La prima creazione che ha colpito per esecuzione e modernità è “L’aperitivo marino in riva al mare” di Aisha. Il secondo piatto è l’“Involtino del Vesuvio” di Lorenzo che conta, tra le altre cose, un coniglio disossato alla perfezione. La terza a essere chiamata è un’intrepida Stefania con “Uno strano incontro”, un piatto molto difficile e con qualche difetto.

ore 21:38 - I piatti di AishaLorenzo e Stefania hanno conquistato i giudici, a cui ora spetta di prendere una decisione: la scelta del vincitore della prima Mystery Box è combattuta, il livello dei piatti è molto alto. Lorenzo ha dimostrato tutta la sua tecnica, ma l’emozione incide ancora sul risultato finale dei suoi piatti. Finale tutta al femminile tra Aisha e Stefania. Un piatto semplice ma senza errori contro uno tecnicamente difficile ma con qualche difetto.

La vincitrice della prima Mystery Box è Stefania! I giudici hanno preferito premiare il coraggio e l’idea. L’Invention Test si focalizzerà su un ingrediente basilare della cucina italiana, e che come una tela bianca dà la possibilità a qualsiasi cuoco di poter creare una gran numero di piatti: gli impasti. Pasta sfoglia, pasta lievitata o pasta fillo quale ingrediente sceglierà Stefania?

ore 21:50 - Oltre ad aver potuto scegliere l’ingrediente dell’Invention Test, per la sua spesa in dispensa Stefania ha avuto a disposizione il doppio del tempo dei suoi avversari. L’ingrediente che la vincitrice della prima Mystery Box ha deciso di utilizzare è… la pasta sfoglia!

Tra i volti degli aspiranti chef avversari si può vedere chi è felice dell’ingrediente imposto strategicamente da Stefania, come Gabriele e Chiara, e chi invece teme di non riuscire a esprimersi al meglio, come Lorenzo e Aisha. I giovani cuochi amatoriali hanno solo 3 minuti ora per recuperare in dispensa tutto il necessario e pensare alla ricetta che dovrà stregare i giudici.

21-54 - Le sorprese non sono finite qui, i giudici danno la possibilità a Stefania di partecipare all’Invention Test o correre in balconata ed essere salvata dall’eliminazione, perdendo però la possibilità di essere caposquadra nella Prova in Esterna. “L’ingrediente l’ho scelto io quindi mi sento di cucinare”, questa è la risposta della giovane aspirante chef, che stupisce giudici e avversari. La prova ha inizio, 90 minuti di tempo!

ore 21:59 - Millefoglie, cestini, involtini, i 16 aspiranti chef stanno dimostrando tutte le proprie capacità: qualcuno cucina tranquillamente, qualcun altro trema come “una formica a New York”, come il nostro Guglielmo. Allo scadere del tempo tutti riescono a impiattare le proprie creazioni e si preparano al giudizio del trio più esigente della televisione.  

ore 22:00 - Il primo piatto a essere assaggiato, come sempre, è del vincitore della Mystery Box: Stefania presenta ai giudici il suo “Ricordi della nonna”, un filetto alla Wellington con purè di patate dolci. Un piatto complesso, ma che ai giudici sembra un po’ “grezzo” esteticamente e con la pasta leggermente cruda. Un dettaglio, la cottura della pasta, che sta rischiando di compromettere la prova di molti giovani chef, tra cui Gabriele e il suo “Filetto alla Wellington”, le “Sfogliette di spuma” di Matteo, la “Quiche di pere e gorgonzola” di Emanuela, lo “Spuntino sui navigli” di Hansika, la “Millevoglie di crostacei” di Gaia, e “A casa mia” di Camilla. La strategia di Stefania si dimostra perfetta, peccato sia stata controproducente pure per lei.

ore 22:05 - La pasta sfoglia sta seminando il panico tra i piccoli aspiranti chef ma, per fortuna, Rodolfo con il suo “Millefoglie fruttato” è il primo a conquistare il palato dei giudici. Dopo tanti piatti sbagliati il nostro trio può tornare a sorridere.

Il “Rotolo vegetariano” di Beatrice è un piatto dal sapore semplice, pulito e fatto bene. Anche il “Cannolo amore e fantasia” di Francesco riesce a stupire i giudici, così come il “Tortino Chantilly” di Chiara e il “Pasticcio rimediato” di Nicolò, (un piatto perfetto per l’Autogrill, a detta del nostro Bruno Barbieri). Lorenzo, già tra i migliori nella Mystery Box, con il suo “Quadro d’orata” stupisce per la seconda volta di fila. Il “Rotolo tricolore” di Simone, invece, proprio non convince. La “Scarpetta evoluta” di Aisha sorprende gli chef di Junior MasterChef per creatività e originalità.

Anche l’ultimo piatto, “Asparagi in crosta con uova di quaglia” di Guglielmo, riceve giudizi molto positivi, soprattutto da Chef Bruno Barbieri che non avrebbe scommesso un euro conoscendo l’idea di partenza.

ore 22:11 - Dopo aver assaggiato tutti i piatti, per i giudici è il momento di scegliere i due migliori e i due peggiori. Il verdetto consegnerà il nome dei due prossimi capitani della Prova in Esterna e quello dei due giovani chef che dovranno abbandonare per primi la cucina di Junior MasterChef: il primo nome è quello di Rodolfo, il secondo è quello di Simone, il terzo è Gabriele e l’ultimo nome è Lorenzo.

I due piatti migliori hanno saputo cogliere l’essenza della prova dal punto di vista creativo, ma soprattutto centrato la cottura della pasta sfoglia. I vincitori dell’Invention Test sono Rodolfo e Lorenzo!

Per Simone e Gabriele l’avventura a Junior MasterChef Italia, tra gli abbracci e gli applausi dei compagni giovani aspiranti chef, purtroppo termina qui.“La vita è così, a volte vinci, a volte perdi” dice il buon Guglielmo. Questa è la dura legge di Junior MasterChef.

ore 22:12 - Nella prossima puntata i giovani chef raggiungeranno le montagne della Valtellina per la prima Prova in Esterna e dovranno cucinare per 60 ospiti provenienti da tutta la valle. Alla fine solo una delle due squadre riuscirà ad aggiudicarsi la vittoria così da evitare il confronto con il primo temuto Pressure Test. Ma per questa sera la cucina chiude i battenti! Noi ci vediamo giovedì alle ore 21:10 su Sky Uno HD!

Ultimi Video

Palinsesti TV