Restart, a Sky workshop su pirateria e stadi con protagonisti Serie A

Restart, a Sky workshop su pirateria e stadi con protagonisti Serie A

News inserita da:

Fonte: Ansa

S
Sky Italia
  lunedì, 18 marzo 2019
 22:39

La lotta alla pirateria e la necessità di costruire nuovi stadi sono i principali temi al centro del workshop 'Restart, insieme per il calcio', ospitato negli studi di Sky, a cui partecipano fra gli altri il sottosegretario allo Sport, Giancarlo Giorgetti, il presidente del Coni, Giovanni Malagò, quello della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, quello della Cassa depositi e prestiti, Fabrizio Palermo, e quello dell'Istituto del credito sportivo, Andrea Abodi. Ha condotto i lavori Ilaria D'Amico.

Marzio Perrelli, executive vice president Sky Sport, e Andrea Zappia, ad di Sky Italia, hanno accolto i partecipanti all'incontro, fra cui ci sono anche il presidente del Milan, Paolo Scaroni, accompagnato dall'ad Ivan Gazidis, il presidente della Lazio, Claudio Lotito, quello del Napoli, Aurelio De Laurentiis, il vicepresidente della Roma, Mauro Baldissoni, gli ad dell'Inter Beppe Marotta e Alessandro Antonello.

«Io parto sempre dal presupposto che le società, non solo di calcio, devono valorizzare i propri asset, a cominciare dalla propria casa, ossia impianti e stadi - ha sottolineato Malagò prima del workshop -. È una mia fissazione, a fatica si va avanti, vediamo se oggi esce qualche idea nuova».

L'intervento di Giancarlo Giorgetti ha concluso il workshop 'Restart, insieme per il calcio', che ha riunito nella sede di Sky i vertici della Lega Serie A (il presidente Gaetano Miccichè e l'ad Luigi De Siervo) e dei club per affrontare due temi chiave come la lotta alla pirateria e la necessità di costruire nuovi stadi.

Il mondo del calcio ha colto come un segnale di attenzione vicinanza da parte del governo la partecipazione del sottosegretario allo Sport all'incontro, a cui ha preso parte anche Paolo Di Canio, ex calciatore e oggi commentatore di Sky, che ha parlato dell'importanza degli stadi di proprietà in Inghilterra, alla luce della sua esperienza nella Premier League. Fra i vari interventi del workshop, anche quello del dirigente di una big che ha sottolineato come sia giusto contrastarsi ogni domenica per 90 minuti in campo, ma per il resto i club dovrebbero fare sistema.

Giorgetti ha elogiato il calcio professionistico di vertice che è motore di tutti gli sport e ha puntato il dito sulla pirateria: la Lega maggiore ha ottenuto un paio di sentenze importanti, ma non basta. Il sottosegretario ha spiegato che si deve intervenire sulle telco che traggono un grosso vantaggio a danno dei club, "una situazione non più tollerabile": in Italia ci sono 4,6 milioni di italiani che utilizzano siti pirata e 2 milioni sono addirittura abbonati a servizi illegali. Si sta studiando come mettere un freno a questo problema enorme: ne ha parlato a lungo anche De Siervo.

Ultimi Video

Palinsesti TV