Niente Euro 2008 su Sky: cos la Serie B rimane oscurata

News inserita da:

Fonte: La Gazzetta dello Sport

S
Sport
  sabato, 01 dicembre 2007
 00:00
Serie B in tv? Ma quando mai. Il progetto Figc-Rai-Sky è fallito miseramente, con figuraccia internazionale inclusa: l'Uefa è infuriata con la tv di Stato, si sente presa in giro, e oggi comunicherà il suo «no» alla famosa sub-cessione dei diritti tv dell'Europeo. Ecco cos'è successo negli ultimi due mesi.
 
NIENTE SERIE B  -   La Serie A è dovunque, si sa, e i tifosi possono seguire le dirette della loro squadra su Sky. Ma la B resta confinata in spazi miseri, pochi minuti (o secondi) per far vedere i gol a orari impossibili. Anche se ci sono club di grande tradizione. Come risolvere il problema? Dove trovare i soldi per pagare i diritti tv e accontentare i tifosi? A settembre, allora, spunta un'idea che coinvolge Federazione, Rai e Sky e potrebbe far guadagnare tutti.
 
CONTRATTO EURO  -   La Rai aveva acquistato i diritti dell'Euro 2008 per la cifra (esagerata) di 120 milioni di euro, con un contratto che prevedeva la possibilità di rivendere 4 partite (ma non in esclusiva) a un'altra tv. Non è stato un affare, ma tanto i politici «coprono» e il canone lo pagano gli abbonati. Quando però nasce il problema della B, ecco l'idea: chiedere all'Uefa una deroga, per sub-vendere i diritti di alcune partite a Sky, e con quei soldi pagare le dirette del campionato di serie B.
 
ISTANBUL   -  Non è facile avere il «sì» dell'Uefa. Abete e Carraro si spendono personalmente: il primo scrive a Platini, il secondo affronta un difficile Esecutivo a Istanbul. Perché riaprire il contratto all'Italia potrebbe spingere tutti gli altri 52 Paesi a chiedere lo stesso. Sarebbe il caos. Ma Abete, Carraro e Platini trovano la formula: «un'eccezione per motivi di solidarietà». Platini a Istanbul dice: «Ho salvato la B».
 
PALETTI 
  -  L'Uefa concede l'eccezione, ma pone dei limiti: sub-vendere non più di 12 partite a Sky; non quelle dell'Italia; soltanto quelle dei gruppi; più un indennizzo all'Uefa stessa. Il valore delle 12 gare sarebbe di circa 47 milioni. Sky non è così convinta: non ha l'Italia né gare importanti. Ma la Rai fa molto peggio: il 4 ottobre partecipa a una riunione a Nyon con Uefa e Figc e dà il suo «ok» di massima, poi non si fa sentire più.
 
RABBIA  -  All'Uefa aspettano increduli, poi ricevono un fax nel quale la Rai propone addirittura nuove condizioni. Dalle facce e dalle parole sussurrate a Lucerna dai dirigenti Uefa si capisce che la rabbia è forte: pensano che alla Rai interessi soltanto l'«affare». Così l'Esecutivo decide di considerare «decaduta» l'Italia dalla possibilità di sub-vendere i diritti dell'Europeo.
 
Questione chiusa. Addio B in tv. E un po' di risate alle spalle.
 
Articolo tratto da
"La Gazzetta dello Sport"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV