Ciclismo, la centesima Milano - Sanremo in diretta tv su Raitre ed Eurosport

News inserita da:

Fonte: Ansa / Digital-Sat

S
Sport
  sabato, 21 marzo 2009
 00:00
Ci sono occasioni in cui si può essere protagonisti a prescindere: è il caso della Milano - Sanremo per Lance Armstrong e Ivan Basso. La Classicissima non è corsa per loro, ma è da scommetterci che avranno tutti gli occhi puntati addosso. Perché, per motivi diversi, la gara rappresenta un valore aggiunto per due campioni dalle storie parallele eppure così distanti. E forse la loro contemporanea presenza è il modo migliore per festeggiare l'edizione n.100 di questa corsa tanto amata, considerata un Mondiale di primavera che nessun corridore sognerebbe mai di perdersi.

L'americano, 37 anni, viene da tre stagioni senza ciclismo e il suo ritorno (nel 2002 la sua ultima Sanremo), nonostante il suo palmares da primato, rimane un'incognita. Il varesino, ex vincitore del Giro e grande rivale del texano anche al Tour, si è lasciato alle spalle le dolorose vicissitudini del doping e i sedici mesi di squalifica per il suo coinvolgimento nell'operazione Puerto.
 
Tra i due, il cowboy texano rappresenta l'attrazione principale, in attesa che il duello diventi ancor più acceso al Giro. La Sanremo, dopo il Tour Down Under australiano, è per lui la prima corsa europea dal ritorno in attività dopo il ritiro del 2005. Armstrong si è allenato due settimane a Nizza e la settimana prossima volerà in Spagna per la Vuelta Castilla y Leon, dove si ritroverà faccia a faccia con Alberto Contador, da molti ritenuto il suo erede e ora suo compagno di squadra, l'Astana. Dopo le frecciate dei giorni scorsi ora l'americano sfoggia il fair-play: "Non ho problemi con lui - garantisce - In Spagna avremo modo di parlare. Sarebbe un peccato correre solo per me stesso e non aiutare i compagni. Se Contador si dimostrerà più forte di me non avrò problemi a correre per lui". Un bagno di umiltà quello di Armstrong: si tratta di capire fino a che punto non solo a parole ma anche nei fatti.

L'ultimo ad arrivare da solo sul traguardo di Sanremo è stato nel '94 Giorgio Furlan. Da allora una sequela di sprint più o meno di gruppo fino alla noia. Lo scorso anno le modifiche del tracciato non hanno dato i frutti sperati: la corsa si è risolta con l'ennesima volata vinta da Cancellara. Lo svizzero non ci sarà, hanno dato forfait anche Ballan e Frank Schleck. I favoriti restano però sempre loro, i velocisti: in testa Bennati e Petacchi per gli italiani, Boonen, Hushovod, O'Grady in prima battuta. Ma gli attaccanti (Cavendish, Pozzato, Scarponi o Rebellin) sono pronti.
 
"Chi vince? Non sono bravo nei pronostici - dice Armstrong -. E poi non conosco più i corridori. Per sapere chi sono devo chiedere ai miei dirigenti e ai miei compagni. L'ultima volta che ho corso la Sanremo? Non mi ricordo niente. A una certa età...". Ieri l'americano ha provato la salita delle Manie: "Se ci sarà vento sarà dura". Questa volta lo ammette: "Qui non ho grosse ambizioni, devo capire le mie condizioni, i miei obiettivi sono il Giro e il Tour, ed è lì che sarò al top." Per lui la vera sfida, più della Grande Boucle, sarà la corsa rosa. "Il Giro è importante, non ho mai vissuto questa emozione. Le mie ambizioni? Certo non vengo per un gelato... Voglio essere in forma e competitivo. E vincere qualcosa". Ma in Italia verrà anche per vedere Berlusconi: "Prima del Giro lo incontrerò per parlare della lotta al cancro". Forse è ancora presto per rivedere il vecchio Armstrong, "ma se alla fine ci sarà un gruppo di 20-30 corridori spero di esserci anch'io. L'importante è restare tutto intero e capire se posso migliorare. Adesso non posso forzare. Tornare a vincere? E' una domanda che mi faccio spesso. Adesso corro più tranquillo e rilassato, non sento più la pressione addosso".
 
Per seguire in diretta tv la Milano - Sanremo è possibile sintonizzarsi sulle frequenze di RAITRE a partire dalle ore 15.55 con il commento di Auro Bulbarelli e Davide Cassani.
 
Anche EUROSPORT sarà della partita trasmettendo dalle 15.50 alle 16.15 gli ultimi chilometri della Classicissima di primavera, gara che tradizionalmente apre la stagione ciclistica europea.
 

Ultimi Video

Palinsesti TV