Rai Uno: Torna Pupo in 'Reazione a catena'

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat.it

T
Televisione
  domenica, 01 luglio 2007
 00:00

Lunedì 2 luglio 2007 dallo Studio 13 di Cinecittà prende il via “Reazione a Catena”, il nuovo game-show dell’estate di Rai Uno condotto da Pupo, per la prima volta al timone della fascia preserale, che ogni giorno mette in palio fino a 220.000 euro di montepremi, in onda sino al 1 settembre dal lunedì al sabato alle ore 18.50.

Reazione a Catena

“Reazione a Catena” è il primo quiz senza domande, un divertente gioco, basato sull’associazione logica fra parole che permetterà anche ai telespettatori di allenare e mettere alla prova l’intuito, la prontezza, le capacità di associazioni logiche e la padronanza della lingua italiana.

Con un forte richiamo all’enigmistica il meccanismo del game show è incentrato sulla ricerca di sequenze di parole o di numeri legati da un’associazione logica: due squadre, composte da tre persone unite da un forte legame, si sfidano in un’avvincente gara nella quale devono trovare i termini mancanti fra due parole date, attraverso associazioni che possono riguardare modi di dire, sinonimi, aforismi, testi musicali, titoli di programmi e film.

Elemento di forza per vincere la sfida è l’intesa all’interno del gruppo. Sono amici, compagni di gioco, colleghi e familiari gli affiatati concorrenti che compongono le squadre ma anche formazioni insolite come surfisti, gemelli, centaure, arbitri, calciatori, maestre, giocatori di burraco e sudoku scenderanno in campo per dar vita ad una vera e originale gara fra categorie.

Momento centrale del programma, suddiviso in 5 fasi, è il quarto gioco, vero banco di prova dell’affinità del gruppo e determinante per accedere al finale: un concorrente a squadra deve cercare di scoprire, in un minuto di tempo, una serie di parole segrete che i suoi compagni tenteranno di fargli indovinare formulando a turno domande le cui risposte siano inequivocabilmente i termini da individuare.

Solo la squadra che avrà indovinato il maggior numero di parole potrà accedere all’ultima manche, il cui scopo è quello di concludere il gioco mantenendo inalterato il montepremi accumulato durante la puntata o almeno di vederlo diminuire il meno possibile.

La cifra guadagnata viene distribuita su un percorso composto da 10 step: in un crescendo di tensione e di suspense, i concorrenti dovranno risolvere ben 10 sequenze di tre parole, indovinando di volta in volta, in appena quindici secondi, la parola centrale misteriosa logicamente legata alla prima e alla terza.

Il gioco termina solo quando la squadra ha risolto tutte e 10 le sequenze di cui si compone il percorso, aggiudicandosi la parte di montepremi associata alla sua posizione in quel momento, con la possibilità di tornare il giorno seguente per tentare nuovamente la scalata ai 220.000 euro.

Per partecipare a “Reazione a catena” basta chiamare il call center 199123000 e partecipare alle selezioni.

"'Reazione a catena' e' un prodotto che si pone come vera alternativa a quello che va in onda su Mediaset
- ha spiegato Giampiero Raveggi, capostruttura di Raiuno, presentando la trasmissione - E' un gioco senza domande in cui sono importanti il controllo del linguaggio e la fantasia. Bisogna avere la capacita' di mettere in relazione le parole per analogia, associazione o contrasto. Dai segnali che abbiamo avuto, anche con il gioco della 'ghigliottina' all'Eredita', l'enigmistica e' molto accettata. Credo che 'La settimana enigmistica' venda 4-5 milioni di copie".

"All'inizio c'e' stata un'incomprensione - ha scherzato Pupo - il mio manager mi ha detto: 'Ti hanno chiamato per 'L'Eredita'' e io ho chiesto: 'Chi e' morto Morandi?'. Ho sempre amato l'enigmistica - ha affermato il conduttore - per me si tratta di una nuova sfida e di una grande novita'. Sono sicuro che andra' bene perche' il gioco e' semplice e molto divertente, si alterna tra momenti di cultura e di spettacolo. Non si tratta neanche di una sfida con Canale 5 perche' ognuno da' quello che ha".

Ultimi Video

Palinsesti TV