Marano: 'rischi in arrivo sulle tv italiane per lo sciopero USA'

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

T
Televisione
  sabato, 19 gennaio 2008
 00:00
La crisi della serialità americana sta per toccare anche l'Italia. Se finora i palinsesti dei canali italiani erano riusciti a mantenere inalterata la programmazione delle serie tv di produzione USA, nonostante lo sciopero degli sceneggiatori che da più di mesi sta mettendo a soqquadro l'intera industria americana, sembra che le cose nel nostro paese stiano per peggiorare.
 
A lanciare l'allarme è oggi il direttore di Raidue, Antonio Marano, che avverte il pubblico del nostro paese a possibili ripercussioni nei prossimi palinsesti autunnali: «E' un problema che stiamo seguendo dal vivo - ha rivelato Marano - perché noi già in autunno su quattro serate televisive una corre il rischio di essere in ritardo nella programmazione».
 
Per evitare questo rischio, il direttore di Canale 5, Massimo Donelli, sembra stia varando un nuovo e rivoluzionario palinsesto domenicale: dopo un "lungo" programma in access prime time, un solo episodio di una serie americana alle 21.30, in modo da lasciare spazio già alle 22.40 alla seconda serata, in una riedizione moderna dei tempi che furono. Un primo esempio di questo modello potrebbe essere già visibile in primavera quando la domenica saranno trasmesse le puntate inedite di Dr. House e, a seguire, dovrebbe esserci Bonolis e il suo "Il senso della vita".
 
Ma se nel 2008 si corre ai ripari, cosa ci aspetta per il 2009? Prova a rispondere ancora Marano: «certamente il 2009 sarà in crisi, soprattutto su una lunga stagione come la nostra». Speriamo che si sbagli...
 
Giorgio Scorsone
per "Digital-Sat.it"

Ultimi Video

Palinsesti TV