Marano: ''Vorrei Bignardi e Chiambretti nel palinsesto di RaiDue''

News inserita da:

Fonte: Tv Sorrisi & Canzoni

T
Televisione
  martedì, 29 luglio 2008
 00:00

Antonio Marano, spesso si parla di Raidue come della rete Rai che ha più problemi di identità. Questa immagine pesa, e quanto,sul suo lavoro?
«È uno stimolo a fare sempre meglio e i risultati lo testimoniano: dal punto di vista degli ascolti abbiamo chiuso benissimo la primavera e ci apprestiamo a iniziare quello che dovrebbe essere un ottimo autunno».

E per quel che riguarda l’identità?
«Abbiamo guadagnato, e continuiamo a farlo, sui giovani e al Nord. A dimostrazione che è possibile recuperare quel pubblico con prodotti adeguati. È il prodotto, giusto o sbagliato che sia, a fare l’identità. Penso, per esempio, a “X Factor”: la vera vittoria di quel programma non sta negli indici di ascolto ma nel fatto che una concorrente, Giusy Ferreri, sia diventata la cantante regina dell’estate. In un caso come questo i numeri si pesano, non si contano».

Altri prodotti che caratterizzano Raidue?

«”Scalo 76”, con cui useremo la musica per costruire un rapporto con i giovani, senza però fare Mtv né un canale musicale. Oppure “Voyager” e, naturalmente, “Annozero”. Guardando all’autunno, nella stessa direzione va “Insieme sul 2”, la nuova proposta del mattino con Milo Infante. Ogni settimana andremo in un piccolo paese italiano che entrerà a far parte del programma e potrà dire la sua sui temi trattati in studio, interagendo con gli ospiti. Con due ore al giorno per cinque giorni, faremo più informazione culturale di “Porta a porta”. Un’altra novità sarà la sostituzione di “Random” con un programma destinato alla fascia sei-dieci anni, in cui i bambini interagiranno con i personaggi dei cartoni animati, come accadeva nel film “Space Jam”. Il progetto ha anche una valenza educativa perché i cartoni insegneranno ai bambini a fare colazione la mattina, a lavarsi i denti e via dicendo.

Infine, c’è un progetto che mi sta molto a cuore: dalla fine di dicembre proporremo in seconda serata sei puntate di “Viaggio sul Po” di Edmondo Berselli a 50 anni dal mitico “ Viaggio” di Mario Soldati. La regia, che è stata definita proprio in questi giorni, sarà di Giuseppe Bertolucci».


In un palinsesto così già definito che cosa manca?

«Mi piacerebbe portare su Raidue Piero Chiambretti, ho avuto un incontro con i suoi agenti e spero di riuscire a trovare lo spazio in seconda serata che lui vorrebbe. Ora, tra “Palcoscenico” e Rai Educational, ho solo una seconda serata a disposizione. Per l’anno prossimo spero in una correzione di percorso che tolga questi vincoli e lasci alla rete una maggiore libertà editoriale».

Si è parlato anche di un possibile arrivo di Daria Bignardi.

«Ci sono trattative in corso con lei per prime e seconde serate».

Però non potrà fare «Le invasioni barbariche»: il titolo rimane a La7…
«Allora vorrà dire che proveremo a fare “Le invasioni celtiche”!».

Tiziana Lupi
per "Tv Sorrisi e Canzoni"

Palinsesti TV