Cappon (Rai): ''Col ritorno del calcio, il servizio pubblico Ť piý forte''

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore

T
Televisione
  sabato, 30 agosto 2008
 00:00

CapponQuest'accordo legittima il ruolo del servizio pubblico agli occhi dei cittadini. E stabilisce un principio: che, a fronte della diffusione delle piattaforme, non vi è la moltiplicazione del valore dei diritti. Quest'ultimo può ridursi per alcune piattaforma.

Claudio Cappon, direttore generale della Rai, è ovviamente soddisfatto della chiusura dell'intesa con la Lega, che restituisce a Viale Mazzini l'esclusiva dei gol pomeridiani.

√ɬą stato un investimento coerente con i bilanci dell'azienda?
√ɬą un impegno importante ma coerente con le nostre possibilit√ɬ†: con nove milioni in pi√ɬĻ dello scorso anno abbiamo ottenuto il pomeriggio in esclusiva, che un valore pubblicitario significativo (almeno 5-6 milioni di introiti aggiuntivi rispetto alla programmazione ordinaria, ndr).

Importante anche per l'immagine...
√ɬą stato rafforzato il ruolo della Rai per tutti i cittadini che non vogliono o non possono pagare il calcio in tv. La tv commerciale ha investito tanto poi lo ha abbandonato, a fronte di un rendimento inferiore alle attese. Il servizio pubblico si √ɬ® assunto le sue responsabilit√ɬ†: in Europa, del resto, una delle sue missioni 6 quella di garantire lo sport per tutti.

La Lega ha dovuto ridurre le sue richieste...
Giovedì era ferma a una cifra (30 milioni, ndr) e nonha trattato. Lo ha fatto ieri, grazie anche all'interessamento del sottosegretario Paolo Romani. Ci siamo incontrati a metà strada tra la nostra offerta del giorno precedente e il loro obiettivo.

Il valore del calcio "in chiaro" si riduce di oltre la metà...
L'accordo è un benchmark in questo senso: se altre piattaforme si diffondono, l'impegno di quelle tradizionali va rinegoziato al ribasso. Vi è un terzo elemento: tali diritti ci permettono il pieno utilizzo della nostra organizzazione produttiva e giornalistica, forte e strutturata, senza fare i salti mortali degli scorsi anni.

Marco Mele
per "Il Sole 24 Ore"

Ultimi Video

Palinsesti TV