Daria Bignardi: ''State tranquilli, a Raidue non mi ripeter˛''

News inserita da:

Fonte: Il Corriere della Sera

T
Televisione
  mercoled├Č, 08 ottobre 2008
 00:00

Non sembra un tipo da Raidue. Che c'entra Daria Bignardi con il leghista da Foggia Antonio Marano? ├é┬źSiamo pi├â┬╣ vicini di quanto possa sembrare. Raidue ├â┬Ę una tv che si pone il problema del moderno versus l'antico, un po' come succede a La7├é┬╗.

Il presente di Daria Bignardi ├â┬Ę al tasto numero sette del telecomando, ma per il futuro bisogner├â┬á abituarsi a schiacciare il due.

Venerd├â┬Č torna su La7 con Le invasioni barbariche, nel 2009 sar├â┬á su Raidue con un programma da inventare.

Perch├â┬ę ha lasciato La7?
├é┬źQuando lo scorso aprile ho saputo che andava via Campo Dall'Orto (l'allora direttore di rete, ndr) ho avuto subito l'impulso di lasciare. Poi ├â┬Ę stato un iter tormentato, ma avevo capito che era finito un ciclo. Una scelta difficile perch├â┬ę ho avuto il privilegio di lavorare in una rete in cui mi riconoscevo├é┬╗.

A quel punto ├â┬Ę arrivato il direttore di Raidue Marano
├é┬ź├â┬ł tanti anni che mi segue e mi stima. E poi ha manifestato apprezzamento e interesse per il modo di lavorare di tutto il mio gruppo, e non solo per il mio personale. ├â┬ł stata una motivazione in pi├â┬╣├é┬╗. Si ├â┬Ę parlato anche di un milione di euro...

Cifre non ne dà
├é┬źNon so come sia nata la leggenda metropolitana del milione di euro, che fa molto Signor Bonaventura e farebbe anche ridere, se non fosse che in questi tempi di crisi economica di scherzare sui soldi non ha voglia nessuno e nemmeno io├é┬╗.

Per la messa in onda Daria Bignardi spera in un allungamento dei tempi
├é┬źMi sembra difficile essere pronti gi├â┬á a primavera 2009. Secondo me sarebbe meglio in autunno, c'├â┬Ę bisogno di tempo per riordinare le idee├é┬╗. Alto mare sul programma: ├é┬ź├â┬ł molto prematuro parlarne. Ora penso solo alle Invasioni├é┬╗.

Che tornano venerd├â┬Č in prima serata con la loro struttura consolidata: tre interviste (├é┬źquella politica, quella di genere cultura/spettacoli, quella pop├é┬╗) e i due talk, attualit├â┬á e costume (├é┬źla differenza sta sempre nelle idee che metti e in come fai le cose├é┬╗).

Soprattutto il versante politico ├â┬Ę tutto da scoprire, nuovo governo, nuovi ministri, nuovi personaggi
├é┬źA parte Maroni che ho gi├â┬á intervistato, quello del governo di centrodestra ├â┬Ę televisivamente un bacino molto interessante da esplorare├é┬╗.

Pensa a Brunetta
├é┬źHa una brillantezza televisiva che mi ha molto colpito, ├â┬Ę molto esposto e controverso├é┬╗.

E a sinistra?
├é┬źPenso a Cofferati, Chiamparino e a nomi che saranno via via suggeriti anche dall'attualit├â┬á├é┬╗.

L'area pop invece langue
├é┬źHo gi├â┬á intervistato tutti. I personaggi della tv sono sempre gli stessi come dice Fiorello. Bisogna cercare qualcuno di alternativo. Uno pu├â┬▓ essere Morgan├é┬╗.

Dispiaciuta di lasciare il ├é┬źmarchio├é┬╗ delle Invasioni?
├é┬źDa un lato s├â┬Č, ├â┬Ę stato un programma riuscito con un titolo azzeccato. Ma avrei cambiato comunque qualcosa, avrei cercato di fare qualcosa di diverso, se no dopo quattro anni diventi ripetitivo e dai ragione a Fiorello├é┬╗.

Domanda classica a chi fa tv. Cosa guarda in tv?
├é┬źNe guardo poca. Mi sembra che X Factor, e non perch├â┬ę ├â┬Ę un programma di Raidue, sia stato il miglior programma della scorsa stagione, ha uno stile che a me interessa├é┬╗.

Non disdegna lo zapping
├é┬źUn'occhiata all'Isola dei famosi la do sempre. Tra i talk politici non seguo Vespa e Mentana perch├â┬ę alle undici vado a letto. Floris e Santoro mi piacciono entrambi, sono innamorati del mezzo televisivo e lo sanno usare molto bene, si vede che si divertono├é┬╗.

Renato Franco
per "Il Corriere della Sera"
(07/10/08)

Ultimi Video

Palinsesti TV