Digital-News.it Logo
Foto - Marano (Rai): "Dobbiamo ampliare l'offerta e puntare all'estero"

Marano (Rai): "Dobbiamo ampliare l'offerta e puntare all'estero"

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione

Marano (Rai): "Dobbiamo ampliare l'offerta e puntare all'estero"«Prevediamo un calo degli ascolti delle generaliste e quindi anche della Rai. Sappiamo che e' un fenomeno irreversibile e dobbiamo riuscire ad essere presenti su tutti i target e su tutti i mezzi con una maggiore diversificazione dell'offerta e un aumento della qualita'». Lo ha detto il vicedirettore generale della Rai, Antonio Marano, parlando dei nuovi scenari della tv e dell'arrivo di Netflix ad ottobre in Italia, nel corso del convegno «Il futuro della tv: scenari» al Prix Italia, al quale era presente anche il direttore di 'Video Age' Dom Serafini.

«A oggi - ha proseguito - non c'e' stato alcun attacco frontale alle reti generaliste, perche' gli ascolti sostanzialmente tengono, ma siamo comunque a 300 canali e la tematizzazione cambia lo share». «La caratteristica del servizio pubblico e' che deve essere universale - ha detto ancora -. Il nostro limite e' che i nativi digitali si muovono su mezzi e contenuti diversi dai nostri. Ma lo spazio c'e', come dimostra Rai2 che ha abbassato di oltre due anni l'eta' media degli spettatori. Non possiamo essere concorrenti del modello pay, ma dobbiamo imparare da quella competizione, puntando sui canali tematici». Quanto alla fiction, il vicedirettore Rai ha spiegato che la tv pubblica produce «format non internazionali con linguaggi vecchi, non contemporanei. Il contratto di servizio impone vincoli di investimento con produttori italiani, invece di offrirci di più per favorire le coproduzioni».

Quanto al passaggio di Rai4 al tasto 104 del bouquet di Sky, Marano, pur specificando di non aver preso parte alla trattativa, ha spiegato che «e' un'operazione a parametro zero». «Agcom - ha sottolineato - ha riconosciuto alla Rai il diritto di essere retribuita per i canali presenti sulle altre piattaforme e con Sky, gia' dal passato cda, c'e' una trattativa in corso».

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • 65 anni di notizie della RAI

    65 anni fa nasceva la televisione italiana. Dopo un annuncio letto da Fulvia Colombo la mattina di domenica 3 gennaio 1954, il primo programma in onda è 'Arrivi e partenze', condotto da Mike Bongiorno dedicato ai vip in transito a Roma. Chiude i programmi la prima edizione della 'Domenica Sportiva'. Era solo l'inizio di una vera rivoluzione, che dal monoscopio accompagnerà per 65 anni gli italiani fino alla Rai on demand di RaiPlay. Nel video qui s...
    T
    Televisione
      giovedì, 03 gennaio 2019
  • Sky Mobile powered by Fastweb, in onda il primo spot teaser dell'offerta

    Sky Italia ha dato il via alla campagna pubblicitaria in TV per il lancio imminente di Sky Mobile powered by Fastweb, un servizio di telefonia mobile che promette di rivoluzionare il modo in cui ci connettiamo e consumiamo contenuti digitali. A partire da oggi, 1° Febbraio 2024, gli spettatori possono coglier...
    S
    Sky
      giovedì, 01 febbraio 2024
  • Calcio - Lega Pro su Sportitalia, Criscitiello: ''Vogliamo trasmettere le partite che contano''

    All'interno della puntata di "Speciale Calciomercato" in onda ieri sera su Sportitalia 1, il conduttore Michele Criscitiello ha precisato la situazione contrattuale tra l'emittente e la Lega Pro. «Vi abbiamo mostrato - ha detto Criscitiello rivolgendosi al pubblico - delle partite di Lega Pro e abbiamo dato qualità ad un servizio per una categoria di 3a e 4a serie. Con tutto il rispetto per le piccole squadre ovviamente noi viviamo di ascolti: se le partite che dob...
    S
    Sport
      mercoledì, 25 gennaio 2012