Rai, primo rinvio per la discussione sul ddl Gentiloni

News inserita da:

Fonte: RaiNews24.it

T
Televisione
  mercoledテャ, 06 giugno 2007
 00:00

Si blocca prima di partire alla commissione Lavori pubblici del Senato la discussione del disegno di legge di riforma della Rai. Nel giorno in cui la relazione del senatore Esterino Montino doveva avviare l'iter parlamentare del ddl, la Casa delle Libertテδ ha chiesto alla Conferenza dei capigruppo di unificare la riforma della Rai con il ddl in discussione alle commissioni Cultura e Trasporti della Camera, sempre firmato dal ministro Paolo Gentiloni, e dedicato alla transizione al digitale terrestre.

"Il governo -テつhaテつfatto sapereテつMontino - siテつテδィ riservato di decidere e quindi il presidente del Senato Marini ci ha chiesto di soprassedere nella discussione in attesa delle decisioni del governo".


Il clima in seno ai vertici dell'azienda, intanto,テつresta teso.テつLa prossima assemblea degli azionisti della Raiテつテδィテつconvocata per l'11 giugno.テつ

La decisione del presidente della Rai, Claudio Petruccioli, e del direttore generale, Claudio Cappon, di presentare questo pomeriggio in una conferenza stampa il bilancio sociale 2006 dell'azienda viene duramente contestataテつ dai consiglieri di amministrazione della Rai in quota Cdl, Giovanna Bianchi Clerici, Gennaro Malgieri, Marco Staderini, Giuliano Urbani, e dal rappresentante del Tesoro, Angelo Maria Petroni, per i qualiテつテδィ "profondamente scorretta nei confronti del Consiglio di Amministrazione e molto grave tanto sul piano sostanziale quanto sul piano formale".

Per i consiglieriテつvicini al centrodestraテつ"con la loro iniziativa il Presidente ed il Direttore Generale hanno cosi' di fatto esautorato il Consiglio diテつ Amministrazione dalle proprie competenze espressamente previste da leggi, statuto e regolamenti; nテδゥ certamente contribuiscono, come invece sostengono in tutte le sedi, a rasserenare il clima del Consiglio di amministrazione".

"Sfruttando in modo totalmente sleale la buona fede dei Consiglieri che avevano concesso la loro fiducia al Presidente ed al Direttore Generale per la modifica del testo in questione (la 'relazione sulla gestione' allegata al bilancio, ndr.), con la garanzia di una puntuale informazione preventiva a tutti i Consiglieri - accusano i consiglieri - il bilancio 2006 viene oggi presentato alla stampa nella piu' completa mancanza di doverosa informazione ai Consiglieri stessi, in palese violazione delle loro prerogative statutarie".

Ultimi Video

Palinsesti TV