Cappon: 'Accordo fatto con Benigni e tante novit�'

News inserita da:

Fonte: Rai News 24

T
Televisione
  venerdì, 22 giugno 2007
 00:00

Roberto Benigni tornera' in autunno su Raiuno: la Rai ha infatti raggiunto l'accordo con il premio Oscar.

Cappon - RAIAd annunciarlo e' stato il direttore generale, Claudio Cappon, a Cannes, in un incontro informale con i giornalisti alla vigilia della presentazione dei palinsesti autunnali delle reti agli investitori della Sipra.

"Con Benigni abbiamo raggiunto un accordo: sara' presente sulle reti Rai", ha detto Cappon rispondendo alle domande dei giornalisti. "Sara' uno dei punti di eccellenza del nostro palinsesto - ha aggiunto - sui quali puntiamo".
  
L'impegno di Benigni  dovrebbe comprendere una prima serata evento e dodici seconde serate ispirate a TuttoDante, la tournee con cui l'attore ha portato in trionfo il Sommo poeta in tutta Italia, e dovrebbe partire da fine novembre. Per il periodo in cui Raiuno mandera' in onda lo show di Benigni, le puntate  di Porta a porta dovrebbero ridursi a tre appuntamenti settimanali.

Un anno "certamente intenso, anche difficile, ma anche di importanti segnali di cambiamento, di soddisfazioni e di successi": e' il bilancio del direttore generale della Rai, Claudio Cappon, nominato esattamente un anno fa al vertice di Viale Mazzini, che oggi ha incontrato i giornalisti a Cannes alla vigilia della presentazione dei palinsesti autunnali delle reti agli investitori della Sipra.

"E' stato un anno - ha detto Cappon - che ci ha dato delle soddisfazioni: ci siamo confermati vincenti nei periodi di garanzia pubblicitaria, siamo la tv pubblica europea con la quota di ascolto piu' importante, rappresentiamo la principale rete del paese (Raiuno, ndr). In uno scenario che cambia in cui l'evoluzione del pubblico e delle piattaforme sfidano le tv generaliste, tenere le posizioni e' piu' di quanto fanno le altre principali tv pubbliche europee".

Il dg non ha nascosto le "divergenze anche molto forti" registrate al vertice della Rai, ha anche ricordato "la rinnovata volonta' di trovare le modalita' per andare avanti nei prossimi mesi. Nell'ultimo Cda e' stato raggiunto l'accordo per alcune nomine: mi auguro che si possa proseguire in futuro. Valuteremo di volta in volta riguardo ai singoli problemi".

In ogni caso la Rai, ha ribadito Cappon, "si trova in una situazione solida" e ha "una raccolta pubblicitaria in linea con le previsioni: questo vuol dire pero' mantenere le proprie posizioni, non crescere: siamo ben lontani dagli anni in cui ho lavorato in Rai per la prima volta e la pubblicita' cresceva a un ritmo dell'8-9% all'anno".

Cappon non ha particolari rimpianti: "affronto le avventure - ha sottolineato - senza molti programmi: so che l'unica cosa che non si puo' pianificare e' il futuro. Si inizia a lavorare, poi si vede. Ma credo che la Rai abbia bisogno di essere piu' reattiva e piu' veloce rispetto al cambiamento in termini editoriali, industriali e di funzionamento. Cosa avrei voluto? Che il prodotto fosse piu' al centro delle attivita"'.

Logo RAISul fronte dell'offerta del palinsesto, mentre "sono ancora in corso i lavori" per la prossima edizione di Miss Italia, che potrebbe essere condotta da Mike Bongiorno, Cappon ha annunciato l'accordo raggiunto con Roberto Benigni e la 'pace fatta' tra il direttore di Raiuno, Fabrizio Del Noce e Pippo Baudo, che tornera' al timone del Festival di Sanremo nel 2008: "Del Noce - ha concluso Cappon - ha sempre riconosciuto le qualita' professionali di Baudo e il livello del Festival che ha condotto quest'anno. Ci sono rapporti e caratteri diversi, ma alla fine quello che conta sono le scelte professionali". 

 Tracciando il bilancio del suo primo anno di attivita' nella sua seconda volta alla direzione generale Rai, Cappon si dice particolarmente soddisfatto di alcuni risultati: C'e' stato un rinnovamento importante nell'informazione, con il rilancio di Rai News 24 e il nuovo progetto per Rai International; poi l'apertura dei nuovi uffici di corrispondenza di Nairobi e New Dehli, con i quali contiamo di coprire mondi che non hanno voce nei palinsesti quotidianamente; il ritorno di Enzo Biagi e Michele Santoro.

Proprio Rai Fiction per Cappon e un esempio di quello che le varie strutture Rai dovrebbero essere: Li c'e' una squadra d'eccellenza e i risultati si vedono. Anche se i produttori sono esterni la mente editoriale interna funziona bene. Ed e questo per Cappon il paradigma che andrebbe applicato anche agli altri rapporti con le produzioni esterne nel campo dell'intrattenimento. L'importante è non cedere la mente.

Non a caso sull'operazione Mediaset-Endemol, Cappon sottolinea di avere una visione diversa dalla vulgata comune: "Per me si tratta di un'operazione industriale tesa ad aprire nuovi scenari per il gruppo Mediaset anche in caso di crisi della tv generalista. In ogni caso, per la Rai non cambia nulla. Perche' non sarebbe interesse  di una societa che produce contenuti come Endemol modificare o influenzare negativamente i rapporti con la Rai"

Infine un rimpianto di questo primo anno di direzione generale: "Cosa non mi e piaciuto? Quegli esperimenti che a volte non hanno funzionato bene. Io sono per una maggiore preparazione e per una minore improvvisazione", conclude senza voler fare nomi.

Ultimi Video

Palinsesti TV