Debutto da record per MasterChef 5, il più visto di sempre su Sky Uno HD

Debutto da record per MasterChef 5, il più visto di sempre su Sky Uno HD

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

S
Sky Italia
  venerdì, 18 dicembre 2015
 16:20

Debutto da record per MasterChef 5, il più visto di sempre su Sky Uno HDDebutto record per la 5^ edizione di MasterChef che segna ieri il miglior risultato di sempre per una puntata di selezioni: secondo Smart Panel Sky il primo episodio è stato visto su Sky Uno da 1.335.000 spettatori medi (1.315.076 secondo Auditel), mentre il secondo da 1.148.664 (e 1.208.844secondo Auditel). Considerando  i primi due episodi la serata è stata vista in media da oltre 1.240.000 spettatori complessivi secondo Smart Panel Sky, e da 1.261.960 secondo Auditel, una crescita del 17% rispetto alle stesse puntate dello scorso anno.

In termini di share (Auditel) i primi due episodi di MasterChef hanno registrato il 4% con picchi che sfiorano il 5%, e una permanenza record dell’84%. Il talent culinario diventato ormai un cult, e che ha visto ieri il debutto di Antonino Cannavacciuolo, che si è aggiunto ai veterani Joe Bastianich, Carlo Cracco e Bruno Barbieri, ha catalizzato l’attenzione sui social network. Ad ora si tratta infatti dello show televisivo più commentato della settimana e #MasterChefIt è stato l’hashtag riferito a un programma tv  più usato nella giornata di ieri, entrando anche nella classifica dei Trending Topic mondiali. La conversazione attorno alle prime due puntate è stata di oltre 30.700 tweet  (dato in crescita rispetto alle stesse puntate della scorsa stagione), con una unique audience di 107.000 utenti unici che hanno generato 1.800.000 impression (Fonte Nielsen Social).

Durante la serata e la notte termini legati allo show si sono alternati nella classifica dei Trending Topic di Twitter: l’hashtag ufficiale #MasterChefIt, Molise, Gianni Bertone.

LA CRONACA DELLE PUNTATE 1 E 2 DI MASTERCHEF ITALIA 5
(powered by masterchef.sky.it)

ore 21:10 - Quest'annovolevamo stupirvi: iniziare in cucina ci sembrava scontato e quindi abbiamo deciso di farlo nel PORTO FLUVIALE di Cremona (sì, avete capito bene). Ma prima di raggiungere i candidati alle selezioni i nostri giudici Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, in una veste inedita da James Bond,hanno una missione da portare a termine: prelevare il nuovo giudice, il pluristellato Chef Antonino Cannavacciuolo! 

ore 21:15 - Certo che c’è poco vento in questo porto fluviale… ah no, è solo la fase di atterraggio dei giudici! Davanti a loro in file da 10, 150 emozionatissimi candidati, pronti a dimostrare il loro talento per realizzare un grande sogno: diventare il quinto MasterChef d’Italia! Terminati i convenevoli, gli aspiranti cuochi sollevano le cloche davanti a loro: un’aringa, un uovo sodo, salsa barbecue, un pomodoro ramato, un carciofo, una mela, una cipolla rossa e una barbabietola cotta. Quest’anno l’opportunità di cucinare davanti ai giudici di MasterChef bisogna guadagnarsela: i candidati dovranno impiattare tutti questi ingredienti nel migliore dei modi, mostrando ai quattro giudici tutta la loro tecnica e creativita'!

ore 21:18 - Non c’è tempo per pensare: in soli 25 minuti i cuochi amatoriali trasformano gli ingredienti in un piatto più o meno allettante, che determinerà il loro destino a MasterChef Italia! I giudici non vogliono sentire le storie dei 150 candidati, né come hanno composto il piatto: si limiteranno a osservarlo e sarà il piatto a parlare per chi l’ha creato.

ore 21:23 - I quattro giudici hanno deciso chi saranno i 100 candidati ad avere l’onore di preparare una loro ricetta e tentare di conquistare l’ambito grembiule di MasterChef. 3…2…1… Gli aspiranti cuochi sollevano le cloche sperando di trovarvi sotto il loro piatto, ma per 50 di loro l’avventura finisce qui.

ore 21:27 - I 100 candidati hanno 45 minuti per preparare un piatto che convinca almeno tre giudici su quattro a dire SÌ! Il primo ad affrontare la prova è Gianni, uno studente della provincia d’Isernia. Il suo sogno è aprire un piccolo ristorante ispirato a quello di Chef Cannavacciuolo, ma la sua “Parmigiana di pesce su mozzarella di bufala panata e fritta” ha un terribile difetto: la bufala non viene valorizzata, un errore imperdonabile per lo Chef napoletano. In compenso, Joe Bastinich testa le sue abilità imprenditoriali di ristoratore e, forse convinto dai prezzi “alla Cracco” del suo ristorante ideale, decide di dare una chance al giovane molisano (oltre al prestargli la giacca). Con 3 sì, Gianni conquista il primo grembiule di MasterChef!

ore 21:34 - Non tutti i candidati riescono a riprodurre la ricetta che avevano in mente e in alcuni casi i giudici trovano difficile persino assaggiare il piatto: in una parola, alcune delle prove risultano abbastanza “diludenti”. È il caso di un disastroso “Cestino di parmigiano ripieno con uovo in camicia e tartufo bianchetto” di Gaetano o dei “paccheri napoletani ripieni con provola piccante, prosciutto e zucchine”che Giuseppe tenta di servire con le mani. Chi, però, fa infuriare gli chef è Marzio, che riesce a scuocere le “Fettuccine ai tartufi” al punto da non poterle proprio impiattare. Purtroppo per lui MasterChef Italia finisce qui. A conquistare un altro grembiule, invece, è Lucia: l’impiegata bresciana presenta una ricetta che, seppure con qualche difetto, dimostra la sua grande sicurezza e il suo carattere di ferro: “Tortino di carne e carciofi con crema di patate”. Non per nulla, è una sindacalista! Con tre , il secondo grembiule è suo!

ore 21:43 - La carrellata di ricette prosegue con studenti di grafica, fotografi e persino una karateka! Alessia mette nell’angolo Joe Bastianich, non schiva la pacca dello chef Cannavacciuolo, ma ilsuopiatto ottiene comunque il suo sì. Luigi, invece, dopo aver preparato un piatto che lascia tiepidi i nostri giudici, trasforma il piano di cucina in un quadro di arte moderna, strappando ben tre sì e un grembiule. Per il fotografo Andrea il lasciapassare arriva sotto forma di pesce: una sfilettatura a regola d’arte e i suoi “plin plin gado gado”gli garantiscono un biglietto per la cucina di MasterChef!

ore 21:48 - Sono tanti i motivi che spingono i nostri aspiranti chef a tentare di realizzare il loro sogno: Alida ne ha uno molto forte e profondo. Da cinque anni cucina quattro ore al giorno, assaggiando ogni sua creazione e tentando meticolosamente di migliorare le sue ricette: ha ricominciato a mangiare avvicinandosi in modo personale ad ogni suo piatto e rivela ai giudici, tra le lacrime, che la cucina le ha salvato la vita. Pieni di emozione e colpiti dal suo “baccalà con spuma di piselli e taccole”i giudici le consegnano il grembiule con 4 convinti sì!

ore 21:54 - I candidati non smettono di trasmettere idee ed energia ai nostri giudici. Giovanni, ad esempio, dà il LA a Joe Bastianich per stupirci con le sue conoscenze filosofiche: secondo la logica aristotelica se “il” chef è bravo e fa un piatto buono è un “chef buono”. Per farla breve, Giovanni farebbe meglio a parlare meno di filosofia e ad applicare altre tecniche in cucina, ma “Il rovescio e il dritto” stuzzica i giudici e gli fa conquistare il grembiule!

ore 22:02 - Promemoria per i futuri candidati: non usate il dado e, se davvero non riuscite a farne a meno, non tentate di nasconderlo ai giudici! Questo errore è stato fatale a Mario, che a secco di brodo ha tentato di salvare la sua  “La ciambotta alla Delicitana” con un angolo di dado. Questa pezza non è sfuggita ai quattro segugi che dovevano giudicarlo e lui è tornato a casa a bocca asciutta! In molti hanno sottoposto una ricetta originale ai giudici, ma le selezioni non è ancora finita!

ore 22:12 - Le selezioni continuano: Erika, una giovane mamma, si presenta davanti ai giudici per stupirli con i “Cappelletti della mia terra”. Una scelta coraggiosa, considerato che ha deciso di variare la ricetta originale con dell’uovo marinato (e chef Carlo Cracco non ci va proprio leggero con i giudizi sulle uova). Per lei si spalanca un portone: gli ingredienti sono abbinati in modo intelligente e il piatto è ottimo, il grembiule è suo! Anche Emma, la sua bimba, conquista quattro sì: ecco quello di Chef Antonino Cannavacciuolo…

ore 22:18 - Le selezioni per i nostri quattro giudici non sono sempre una passeggiata di sapori ed emozioni. Capita, ad esempio, che debbano confrontarsi con del “Quadrifoglio paleolitico”, una nuova idea di nutrizione presentata da Ilaria, che prova ad abbinare con ingredienti risalenti a qualche secolo fa. La situazione non migliora con gli gnocchi confezionati e il pesce non pulito di Francesco, o con la pasta scotta e impiattamenti quantomeno discutibili di Melina. Ah, la dura vita del giudice!

ore 22:23 - È possibile per un cameriere diventare chef? Ci prova Mattia, che a soli ventun’anni non solo chiama il suo piatto “Questa è la mia vita”, ma ha anche una grande ambizione: passare dalla sala alla cucina. Per preparare un piatto degno del palato della cucina di MasterChef è andato personalmente a comprare il pesce al mercato di Chioggia alle 4.30 del mattino, una scelta che il quartetto di giudici premiano con ben quattro sì! 

ore 22:30 - Le selezioni proseguono con un carrellata di sì da parte dei quattro giudici, che consegnano un grembiule al piatto di Sylvie, cuoca amatoriale di origine francese, alla creazione di Francesco, in cerca di far ripartire la sua vita dopo la fine del suo matrimonio e alla ricetta di Kevin, un agricoltore che sogna di cambiare vita. Originale, invece, il tentativo di Stefano di cuocere una lasagna in soli cinque minuti. Il risultato è un disastro e Joe Bastianich trasforma la “Lasagna sciuè sciuè" in una lasagna volante: il nostro giudice è tornato!

ore 22:41 - Per chi non lo sapesse, a Sassoleone c’è una farmacia e i farmacisti, si sa, sono anche un po’ alchimisti! È il caso di Marzia, il cui lavoro da subito attira l’attenzione dei giudici, curiosi di scoprire la sua vita in negozio. Lei, però, è molto concentrata sul suo “Radice e ricordi” e il racconto dell’aneddoto risulta piuttosto confuso. Per fortuna noi abbiamo la soluzione e vi proponiamo un pratico riassunto: 

ore 22:46 - All’assaggio la farmacista dimostra di avere le idee molto chiare, almeno in cucina, e il suo piatto conquista il grembiule con ben quattro sì (anche se adesso anche noi abbiamo voglia di un liquore o di una marmellata fatta in casa; Marzia li ha portati ai nostri giudici, voi se volete potete mandarli direttamente a noi!)

ore 22:51 - Un altro grembiule è risevato Sabina, una giovane mamma di origini albanesi, che vede in MasterChef la possibilità di una rinascita e di un’affermazione dopo un’infanzia fatta di tanti sacrifici. La sua “Rana pescatrice” conquista il palato dei giudici, anche se il suo carattere non convince del tutto chef Carlo Cracco… Riuscirà a fargli cambiare idea (magari prendendolo per la gola)? 

ore 22:54 - La puntata si chiude con un spadellata di sì: i giudici consegnano il grembiule alla ricetta di Rubina, che ha lasciato un lavoro a tempo indeterminato per dedicarsi alla sua passione per la cucina, al piatto fantasioso di Giorgio, uno studente determinato e ambizioso al quinto anno dell’alberghiero, a Beatrice, un’allevatrice di maiali che cucina code di rospo (ebbene sì, ha cucinato proprio del pesce!) e Lorenzo, un macellaio con la passione per la carne e donne “sottili”!

ore 22:59 - Con tutti questi sì il quartetto di giudici non si sarà mica intenerito? Beh, ci pensa Gianluca a farli tornare al loro antico splendore! L’avvocato pugliese ha una parlantina decisamente sciolta, o meglio, traboccante, che risulta forse un po’ indigesta. Dopo l’ennesimo sproloquio, lasciano Gianluca in cucina solo con la sua “Fesa di vitello” e un secco NO.

Per questa sera è tutto! La prima puntata della quinta stagione di MasterChef Italia è filata liscia come uovo marinato per Chef Carlo Cracco. Ora ci separa solo un’altra settimana e poi scopriremo chi conquisterà gli ultimi grembiuli e quali saranno i 20 aspiranti chef che varcheranno al soglia della cucina di MasterChef! Vi aspettiamo giovedì prossimo alle 21.10 come sempre su Sky Uno!

Ultimi Palinsesti