Digital-News.it Logo
Foto - «Su i Motori! Via, via, via» Carlo Vanzini già carico per la stagione 2024 Sky Sport F1
Foto: Simone Rossi @Digital-News.it

«Su i Motori! Via, via, via» Carlo Vanzini già carico per la stagione 2024 Sky Sport F1

News inserita da:

Fonte: Digital-News (intervista esclusiva)

S
Sky Italia

TANTE NOVITÀ PER LA FORMULA 1 2024 SU SKY SPORT - Le emozioni del campionato su quattro ruote più amato e seguito al mondo saranno tutte su Sky Sport F1, canale 207, anche in streaming su NOW, oltre che in 4K. La stagione 2024 sarà la più ricca di sempre: piloti e team si apprestano ad affrontare un giro del mondo in 24 circuiti di 5 continenti, dall'Asia al Nord America, dall'Europa al Sud America fino all'Oceania. Si parte dal Bahrain il 2 marzo, si passa due volte per l'Italia (Imola 19 maggio, Monza 1° settembre), si torna in Cina dopo 5 anni e si arriva ad Abu Dhabi l'8 dicembre. In totale 30 avvincenti sfide, 24 gare più 6 Sprint Race. Il punto di partenza di questa esperienza globale sarà il Remote Garage di Sky Sport F1, uno studio televisivo più evoluto che mai. La sensazione sarà quella di essere a bordo pista grazie a uno spazio senza confini, pronto a prendere vita attraverso immagini, dati e grafiche in tempo reale. Oltre alla cronaca e all'analisi, spazio all'approfondimento degli incontri speciali con piloti e team principal che, durante il weekend, apriranno a Sky le porte del motorhome per raccontarsi in esclusiva. L'esperienza di visione dei weekend di Formula 1 sarà ancora più completa grazie a Sky Sport Plus, accessibile sul canale 207 attraverso il tasto verde del telecomando Sky Q satellite o il tasto interattività di Sky Glass, se connessi a Internet. Disponibili le opzioni Race Control (per guardare ogni giro dal punto di vista del pilota preferito), Battle Channel (per seguire da vicino la battaglia per la leadership), Highlights in tempo reale, l'On board Sky (il punto di vista del pilota), il Race Split (4 schermate in una: schermata principale, On Board Sky, tempi e Race Tracker), i risultati e le classifiche.

LA SQUADRA - La voce inconfondibile di Carlo Vanzini sarà la colonna sonora dei GP su Sky Sport F1: racconterà ogni sorpasso, ogni staccata, ogni colpo di scena. Al suo fianco Marc Genè, anche per gli aggiornamenti live dal box Ferrari e da bordo pista, e Roberto Chinchero, per le analisi delle strategie di piloti e squadre. A condurre i pre e i post gara ci sarà una coppia tutta nuova con Davide Camicioli che, durante gli appuntamenti di PaddockLive, Warm Up e Debriefing, sarà affiancato dalla novità Vicky Piria e da Ivan Capelli, presenza fissa per tutto il Mondiale. Previste anche quest'anno le incursioni del campione del mondo Nico Rosberg. Mara Sangiorgio sarà in pit lane per intercettare i protagonisti prima, durante e dopo le gare, con le interviste, le notizie ma anche tutto il mondo che ruota intorno alla F1, mentre Matteo Bobbi, con la sua Sky Sport Tech Room, avrà il compito - grazie a un software innovativo - di scoprire, raccogliere e spiegare ogni dettaglio attraverso le immagini e l'utilizzo della tecnologia digitale.

E non è finita: Federica Masolin, che ha lasciato la conduzione perché impegnata nel calcio con la Champions League e gli Europei, sarà ancora parte del racconto della Formula 1, con incursioni in alcuni momenti speciali della stagione, interviste e backstage del Circus.

Le telecronache di Formula 2, Formula 3 e Porsche SuperCup saranno curate da Lucio Rizzica e Marcello Puglisi. Cronaca e analisi insieme a Fabio Tavelli e ai suoi ospiti, tra i quali l'immancabile Leo Turrini, che al termine di ogni gara commenteranno i GP in RaceAnatomyF1. Durante la settimana, tra un Gran Premio e l'altro, su Sky Sport F1 spazio agli appuntamenti dedicati all'attualità dal Circus: ogni lunedì Star Words, con i commenti e le analisi a caldo dei protagonisti in pista; per avvicinarsi al weekend Aspettando il GP per rivivere le emozioni delle gare del passato; dal passato al futuro con Chasing The Dream, uno spazio tutto dedicato alla Formula 2, per conoscere meglio i giovani piloti che sognano in grande. Tutto con il coordinamento editoriale di Andrea Sillitti.

A poche ore dalla partenza dell'aereo che lo porterà insieme a tutto il team di Sky Sport in Bahrain per il primo weekend in pista, abbiamo incontrato Carlo Vanzini alla presentazione della stagione Sky Motori al kartodromo Top Fuel a Vignate vicino a Milano.

Vanzini, ha riassunto le recenti 24 ore di test del Bahrain e ha evidenziato diversi punti salienti. È emersa una forte voglia di rilancio della Formula 1, nonostante il dominio della Red Bull nella stagione precedente. Durante i test, sono emerse varie performance interessanti: la Ferrari sembra in forma con Sainz e Leclerc, mentre Verstappen ha impressionato con la sua velocità. L'attesa per la prima gara è alta, poiché determinerà i veri valori in campo. La speranza che più squadre possano mettere pressione alla Red Bull e che la competizione sia più equilibrata di quanto visto nella scorsa stagione. Per quanto riguarda Sky, Vanzini ha sottolineato la scelta di Sky di rendere Federica Masolin volto principale della Champions League, e come Sky ha già iniziato da tempo a pensare a come adattare il format editoriale del racconto alla sua assenza. Si punterà a valorizzare il contributo di tutta la squadra, con un approccio più corale durante le trasmissioni. Si è individuata in Vicky Piria la partner ideale per Davide Camicioli, per garantire una copertura completa degli eventi. L'obiettivo rimane sempre comunque coinvolgere gli abbonati, offrendo una visione unica degli eventi in pista con entusiasmo e passione.

Siamo reduci da queste 24 ore di test del Bahrain. Quali sono stati i principali elementi che puoi trarne?
«Intanto abbiamo notato che c'è una voglia di ripartire di Formula 1 che non è stata massacrata dal dominio Red Bull della passata stagione. Mercoledì abbiamo vissuto Red Bull campione del mondo, Max le vince tutte. Giovedì è diventato, però Ferrari va forte, Sainz ha fatto il miglior tempo, un'ottima simulazione passo gara. L'anno buono per Ferrari. Siamo usciti venerdì con Leclerc, che è andato fortissimo a simulazione passo gara, ma Verstappen che ha spaventato tutti con delle sequenze di giri veramente impressionanti. Quindi usciamo dai test con la voglia di vedere la prima gara. Probabilmente mai come quest'anno attendiamo per avere un primo effettivo riscontro dei test. Come sempre diciamo, soprattutto con la stagione di 24 Gran Premi che è lunga, anche la prima gara non è decisiva. La prima gara è decisiva, è decisiva a vedere, per quello che abbiamo visto ai test, come vincerà Max. se vincerà Max, di quanto vincerà Max, oppure se già dalla qualifica che per il Bahrain sarà di venerdì non avremo Max in pole, Max che deve inseguire, Max che deve lottare, Max che deve superare come è stato a Las Vegas ad esempio quando avendo già vinto tutto dici la mente un po' più sgombra invece cannibale va quasi a mettere nel muro Leclerc. Quindi abbiamo veramente tanta attesa per capire i valori di partenza. Ci sono tre squadre, forse quattro che possono mettere pressione alla Red Bull. Personalmente, da appassionato di Formula 1, spero che tutte e quattro siano a mettere pressione e che a rotazione possano abbattere Red Bull...Max Bull, perché Checo, nei test, è andato in difficoltà poi, magari, in Bahrain sarà l'assoluto protagonista. Quindi c'è veramente tanta attesa di vedere questa prima gara, sperando che non sia un film già visto, come l'anno scorso, quando la prima gara ha reso evidente a tutti che Max poteva potenzialmente vincerle tutte. Non le ha vinte tutte Max, le ha quasi vinte tutte la Red Bull, non ne hanno vinta una e quell'unica l'ha vinta la Ferrari. La Ferrari è in grande crescita su se stessa, tutti sono migliorati guardando in casa propria. Quanto lo dobbiamo scoprire con i tempi ufficiali e con la prima bandiera a scacchi»

Poi abbiamo il grande spettacolo dei motori su Sky, quali sono le conferme e le novità per la Formula 1 di Sky?
«Abbiamo fatto un lavoro che è iniziato già, non è che sono decisioni che si prendono il giorno prima di partire per il Bahrain, è un lavoro che è iniziato già dal momento in cui Sky giustamente ha visto in Federica il volto di Sky, il volto della Champions League, ma soprattutto il volto della Champions League che l'anno prossimo sarà dopo la vittoria dell'Inter quest'anno sarà... me la gufo da solo, ma non è possibile ragazzi, non è possibile l'Inter vinca la Champions... Però diventerà il campionato dei campionati, diventerà un qualcosa che va oltre... e quindi abbiamo iniziato a lavorare su, pensandoci una scuola di calcio, il modulo di gioco, che cosa tanto portava Federica, come giocava. Senza Federica Masolin, che aveva come compagno d'attacco Davide Valsecchi, come cambiare il nostro gioco? Cambiare gli attaccanti entrambi, mettere un altro attaccante, come cambiava il gioco. L'idea di partenza è valorizzare molto il gioco di tutta la squadra, dare più spazio a Mara Sangiorgio che è in pista, a Roberto Chinchero, a Marc Genè, a Matteo Bobbi, quindi una costruzione dei nostri pre-gara e post-gara più corale. La punta abbiamo intravisto, mettendo Davide Camicioli abbiamo intravisto che, compagno di giochi ideale, con tante valutazioni che mi hanno fatto, Vicky Piria aveva già fatto qualcosa con noi ma aveva ancora fame da pilota e quindi ha continuato a fare benissimo, tirare giù la visiera e attaccare a ogni curva, anche correndo nei weekend di Formula 1. Quindi abbiamo individuato in lei la figura perfetta per avere una coppia di attaccanti con Davide Camicioli. E tutto con una squadra che deve giocare di più, di squadra, per far sì che i nostri attaccanti siano perfetti e diciamo solo doverla spingere in rete. L'obiettivo è quello di continuare a coinvolgere i nostri abbonati. Lo dico sempre, lo dico ancora di più quest'anno, noi ogni anno ripartiamo da zero. Non abbiamo fatto niente, come se fossimo al primo anno. Io lo dico ai miei, lo dico a ogni Gran Premio. Se c'è un pit stop e siamo in onda, il protagonista è il pit stop, la prova di pit stop. A volte ti viene di raccontare cose e non raccontare quello che c'è lì. Quello che c'è lì che è protagonista. L'obiettivo è quello sempre di prendere per mano i nostri amici abbonati e portarli in pista con noi.»

Quindi su i motori e cominciamo la nuova avventura.
«Via, via, via.»

Intervista realizzata dal nostro inviato
 Simone Rossi
per "Digital-News.it"
(twitter: @simone__rossi)

Grazie all'offerta Pass Sport NOW a 9,99 euro al mese la piattaforma in streaming di Sky è la più vantaggiosa per seguire tutta la stagione 2024 del tennis su Sky! Grazie all'offerta Pass Sport NOW a 9,99 euro al mese

la piattaforma in streaming di Sky è la più vantaggiosa

per seguire tutta la stagione 2024 dei motori su Sky!

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • Mario Monti a UnoMattina: ''Mio nipote a scuola lo chiamano spread''

    "Posso rivelare un piccolo aneddoto che mi ha raccontato mia figlia: il piu' piccolo dei suoi tre figli era a casa nel pomeriggio e ha visto in un telegiornale che si parlava di spread. E ha detto alla mamma, 'mamma ma spread sono io...'. Perche' all'asilo lo chiamano spread". Lo racconta Mario Monti a 'Uno mattina'. Monti ha aggiunto che "questo e' entrato...
    C
    Curiosità
      martedì, 11 dicembre 2012
  • A Ballarò La Russa mostra la foto di Lukashenko a Maurizio Crozza

    Il ministro della Difesa Ignazio La Russa è tornato a «Ballarò», su Raitre, dopo la puntata del 3 maggio scorso. Allora La Russa era stato «beccato» dalle telecamere mentre a un collaboratore alle sue spalle chiedeva chi fosse Alexander Lukashenko, presidente della Bielorussia che era stato citato poco...
    T
    Televisione
      mercoledì, 25 maggio 2011
  • Michele Criscitiello circa la chiusura dei canali Sportitalia

    Il conduttore Michele Criscitiello ha aperto la puntata di ieri sera della trasmissione ''Calcio e Mercato'' in onda dal lunedi al venerdi alle ore 23.00 su Sportitalia1 con delle precisazioni circa le notizie uscite sugli organi di stampa sulla chiusura dei canali Sportitalia che cesseranno le loro trasmissioni alle ore 6.00 del 1° Novembre 2013.
    S
    Sport
      mercoledì, 30 ottobre 2013