Diritti tv: oggi in Lega Calcio scatta il 'piano B'

News inserita da:

Fonte: Tuttosport

S
Sport
  martedì, 03 luglio 2007
 00:00
Sarà quasi certamente un'assemblea interlocutoria quella in programma oggi alla Lega Calcio. Il presumibile crollo dei proventi della serie B, che senza la presenza di Juventus, Genoa e Napoli non avrà più l'appetibilità della scorsa stagione è già finito sul tavolo di Matarrese, che proprio ieri pomeriggio ha avuto un incontro con gli emissari di Sky, nel corso del quale è stato comunicato alla Lega che non si potrà assolutamente partire dai 39 miliioni di euro versati un anno fa per trattare i diritti tv della serie cadetta, che oggi cambierà nome, diventando prima divisione.
 
Nelle casse delle società dovrebbero entrare non più di 15-20 milioni di euro, quest'anno, e anche Mediaset ha chiesto di ridiscutere al ribasso il suo contratto. Insomma, dinanzi a tutti questi problemi e con le conseguenze dell'approvazione della legge Melandri sulla vendita collettiva dei diritti tv, è meglio prendersi ancora una pausa di riflessione prima di studiare come suddividere le risorse. Anche se c'è già la disponibilità delle grandi squadre di alzare dal 18 al 23% il cosiddetto "stadio virtuale", le cosiddette piccole sembrano non volersi accontentare.
 
Malgrado la presenza dei punti in questione (ripartizione delle risorse) sia nell'ordine del giorno dell'Assemblea di serie A che in quella di serie B, la questione verrà approfondita in altra sede. Scelta condivisibile, visto che giovedì è previsto l'incontro a Roma tra una delegazione della Lega Calcio capitanata dal presidente Matarrese e il sottosegretario Lolli, che in questa fase e in questa vicenda ha assunto le funzioni di mediatore tra il Governo e la Lega stessa.
 
Gli altri argomenti all'ordine del giorno riguardano poi le norme sui play off e sui play out, che verranno confermate malgrado le feroci polemiche che hanno accompagnato la fase finale dell'ultimo campionato cadetto e quelle, che riguardano la formazione, delle classifiche dei prossimi campionati 2007-08. Anche in questo caso si va verso una conferma dei criteri utilizzati quest'anno, con la classifica avulsa al posto degli spareggi. Cambierà, invece, con ogni probabilità la normativa sul numero massimo dei calciatori utilizzabili sempre in serie B e infine si parlerà delle modifiche al nuovo regolamento della Lega professionisti.
 
Moretti - Pastorella
per "Tuttosport"

Ultimi Video

Palinsesti TV