Megamedia - Gli spot crescono, ma i programmi si dividono

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore

T
Televisione
  giovedì, 31 gennaio 2008
 00:00
Nel 2007 Sky Pubblicità ha raccolto 243,2 milioni di euro. Sky è rilevata da Auditel dall'aprile 2007 e i suoi nanoshare hanno evidentemente convinto chi pianifica pubblicità che si tratta di audience interessanti. Tra i canali a pagamento il risultato più sorprendente riguarda i canali Fox, dedicati alle fiction seriali; nel 2007 la loro raccolta è di 74 milioni, in crescita dell'84% rispetto al 2006. Il peso di Fox sull'intero mercato televisivo è dell'1,6 %. Ad investire su questi canali sono soprattutto i settori largo consumo, auto e tlc. Il primo settore è giustificato da una cospicua presenza femminile su Fox Crime, segno di tempi oscuri. Gli investitori più attenti ai canali Fox sono Procter&Gamble, Unilever, Ferrero, Johnson Wax eL'Oreal.
 
Divide et impera
Essere primi in classifica fa piacere a chiunque, se la classifica parla di meriti, di consumatori raggiunti, di pubblici prodotti con una trasmissione televisiva. E il primato si gioca a volte sul filo delle decine di migliaia di telespettatori. Uno dei metodi più utilizzati dai responsabili dei programmi per entrare in classifica consiste nel separare la trasmissione in più parti anche quando non c'è nulla da separare. Il preserale di Rai Uno, ad esempio, ha una prima parte di 55 minuti che nomina La sfida dei sei ed una seconda parte, nominata L'Eredità, che dura mediamente otto minuti. La media ponderata delle due parti vale 5,4 milioni di spettatori e non
rientrerebbe nella classifica dei dieci programmi più visti del mese; invece con i suoi sette milioni prodotti negli ultimi otto minuti L'Eredità occupa la terza posizione.
 
Anche Striscia non rinuncia a separare da sé la parte meno seguita e si disfa dei quattro minuti iniziali nominandoli Striscia tra poco, adeguandosi ad una lunga tradizione di Anteprime e Aspettando. In questo modo nelle ultime due settimane di gennaio la seconda parte produce un ascolto di 7,7 milioni mentre la media tra le due parti arriverebbe a 7,3; la differenza le consente di sorpassare il programma concorrente di Rai Uno, oggi I soliti ignoti, ci si aspetta una contromossa, pur tenendola lontana dagli oltre otto milioni e mezzo di Fiorello e Baldini.

Francesco Siliato
per "Il Sole 24 Ore"

Ultimi Video

Palinsesti TV