Grandi registi per le serie tv: Lynch torna a Twin Peaks, Scott a P.K. Dick

Grandi registi per le serie tv: Lynch torna a Twin Peaks, Scott a P.K. Dick

News inserita da:

Fonte: Ansa

T
Televisione
  lunedì, 13 luglio 2015
 06:00

Grandi registi per le serie tv: Lynch torna a Twin Peaks, Scott a P.K. Dick Sei puntate da mezz'ora di Woody Allen per Amazon in arrivo per fine 2016, un viaggio ideato da Martin Scorsese nel mondo della musica anni '70 tra sesso, droga e rock n'roll, la famiglia di agricoltori contro la crisi globale di Alejandro Gonzalez Inarritu, il ritorno a un universo distopico di Ridley Scott e l'attesissimo sequel di Twin Peaks firmato David Lynch. Sono solo alcune delle nuove 'incursioni' di grandi registi sul piccolo schermo, in programma per le prossime stagioni.

Dopo un momentaneo addio al progetto che aveva mandato nel panico i fan, David Lynch è tornato a pieno regime nella preparazione (inizio riprese a settembre) dei 18 episodi della nuova stagione, con molti interpreti originali, di Twin Peaks, la serie cult anni '90.

Mentre Lana e Andy Wachowski si godono il fresco successo su Netflix del loro Sense8 (online da giugno), su otto sconosciuti in diverse parti del mondo che scoprono di essere in connessione telepatica, sta per tornare anche Ridley Scott, uno dei primi grandi registi a puntare, negli anni, sulla tv, insieme a colleghi come Scorsese, Spielberg, Soderbergh. Il cineasta britannico si è dedicato di nuovo a Philip K. Dick, come produttore esecutivo dell'adattamento di The Man in the High Castle (titolo del libro in Italia La svastica sul sole), in una miniserie da 10 puntate, che sarà sulla piattaforma Amazon da novembre, anche se il pilot è già visibile. Una storia ambientata in un universo distopico, quello degli Usa degli anni '60, sotto il controllo di Nazisti e giapponesi.

Ha invece debuttato a maggio sulla Abc la nuova serie prodotta da Spielberg, The Whispers, con Lily Rabe e Barry Sloane, dal racconto Ora zero di Ray Bradbury, su un'entità misteriosa che cerca di prendere il controllo dell'umanità utilizzando i bambini. Dopo gli anni del proibizionismo raccontati da Boardwalk Empire, Martin Scorsese, regista del pilot e coproduttore con Mick Jagger e l'ideatore Terrence Winter, porterà il pubblico nel mondo del rock anni '70. La serie per la Hbo non ha ancora un titolo, ma sono partite le riprese a New York con un cast che comprende Bobby Cannavale, Olivia Wilde, Juno Temple e Ray Romano.

Oltre a un cospicuo assegno, Amazon ha garantito carta bianca assoluta, su tema, genere, attori, location a Woody Allen, per convincerlo a debuttare come regista di una serie da sei puntate di mezz'ora, che sarà pronta per fine 2016. Un impegno «che mi pento ogni secondo di aver accettato», ha detto il regista a Cannes con il consueto humour. Un altro esordiente sul piccolo schermo Usa è Alejandro Gonzalez Inarritu (Birdman), che sta preparando per il canale via cavo Starz The one percent, serie su una famiglia di agricoltori alle prese con le conseguenze della crisi globale. Fra gli interpreti Hilary Swank e Ed Harris. Mentre sono nel pieno le riprese della seconda stagione di The Knick (in onda in autunno in Usa), Steven Soderbergh ha dato il via anche alla lavorazione di The Girlfriend Experience, serie per Starz tratta dal suo omonimo film low budget del 2009. Protagonista una studentessa di legge (Riley Keough) che entra nel mondo delle escort di lusso.

Steve McQueen (12 anni schiavo) dirigerà tutte e sei le puntate del suo progetto per la Hbo, Codes of Conduct, su un giovane afroamericano dal misterioso passato alla conquista dell'alta società di New York. Nel cast Devon Terrell, Paul Dano, Helena Bonham Carter e Rebecca Hall. Anche David Fincher vuole dirigere tutti gli episodi di Utopia, versione Usa della serie britannica, di cui Gillian Flynn (l'autrice di L'Amore bugiardo) sta scrivendo le sceneggiature. In trattative per il ruolo della protagonista c'è Rooney Mara. Paul Haggis debutterà il 16 agosto sulla Hbo con Show me a Hero, miniserie con Oscar Isaac e Catherine Keener, sulle tensioni razziali scoppiate a Yonkers (New York) nel 1987. Mentre J.J. Abrams sta producendo la serie, in onda su Hulu a inizio 2016, 11/22/63, dall'omonimo romanzo di Stephen King. Protagonista un professore d'inglese (James Franco) che grazie a un tunnel temporale potrebbe sventare l'omicidio di Kennedy.

Ultimi Video

Palinsesti TV