Cucine da Incubo 4a stagione con Antonino Cannavacciuolo sbarca sul canale NOVE

Cucine da Incubo 4a stagione con Antonino Cannavacciuolo sbarca sul canale NOVE

News inserita da:

Fonte: Digital-News (com.stampa)

T
Televisione
  domenica, 27 marzo 2016
 06:00

Cucine da Incubo 4a stagione con Antonino Cannavacciuolo sbarca sul canale NOVE I suoi piatti sono la sintesi e l’unione del suo percorso dal Sud al Nord. Si destreggia con abilità giocando con i prodotti dell’originaria terra partenopea, integrandoli, mixandoli e combinandoli con quelli piemontesi. Niente limiti, niente scrupoli, osa, cambia, tenta.

ANTONINO CANNAVACCIUOLO, chef stellato dalle grandi capacità imprenditoriali e proprietario dell’hotel ristorante con due Stelle Michelin Villa Crespi sul Lago d’Orta, debutta sul canale NOVE da domenica 27 marzo alle 21:15 con la nuova stagione in prima tv di “CUCINE DA INCUBO”, prodotto da Endemol Italia per Discovery Italia.

La serie è l’adattamento italiano del famosissimo format internazionale Kitchen Nightmares, portato al successo dallo chef inglese Gordon Ramsay, di cui Antonino Cannavacciuolo, grazie al suo forte temperamento, alla sua esperienza di chef ne è il perfetto erede. In ogni puntata aiuterà a riportare al successo dei ristoranti in crisi e sull'orlo del fallimento. Sporcizia in cucina, ingredienti avariati, pietanze disgustose, chef arroganti e management incompetente, saranno solo alcuni dei problemi che dovrà affrontare nel corso della sua permanenza.

Il primo passo compiuto dallo chef sarà quello di pranzare nel locale per dare una valutazione del cibo servito e del menù. Successivamente, osserverà l’organizzazione del lavoro durante una serata e, a fine servizio, tirerà le somme con i gestori. In base ai problemi emersi, lo chef organizzerà delle piccole mission finalizzate a corroborare lo spirito di gruppo e responsabilizzare ogni membro dello staff.

Il giorno successivo, il locale verrà ristrutturato da una squadra di architetti e di interior designer per renderlo più accogliente e funzionale, e Cannavacciuolo insegnerà allo chef come cucinare al meglio le portate del nuovo menù. Dopo una chiara distribuzione dei ruoli, un locale nuovo e un menù riorganizzato al meglio, il ristorante affronterà la riapertura. Lo chef assisterà i cuochi in cucina e correggerà gli eventuali errori nel corso della serata. Al termine del servizio, il cuoco saluterà lo staff e si dirigerà verso un nuovo ristorante da salvare. Cannavacciuolo viaggerà da Nord a Sud della Penisola toccando le seguenti località: Fiesole (Firenze), Carignano (Torino), Milano, Albese con Cassano (Como), Marano Marchesato (Cosenza), San Benedetto del Tronto, Taranto, Triuggio (MB) e Roma.

 “CUCINE DA INCUBO” (10 episodi da 60 minuti) è una produzione Endemol Italia per Discovery Italia NOVE è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9. Il programma sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play).

LA PAROLA ALLO CHEF ANTONINO CANNAVACCIUOLO   

Si è appena conclusa su Sky Uno l'avventura a MasterChef Italia, dove ha vestito per la prima volta i panni del giudice con Barbieri, Cracco e Bastianich e che ha visto trionfare Erica, come si è trovato?

«Mi sono divertito moltissimo, tutti e tre mi hanno fatto subito sentire parte della squadra credo che il pubblico se ne sia accorto e abbia apprezzato. Ho iniziato a lavorare in cucina quando avevo 14 anni tanti sacrifici ma sempre guardando avanti, credo che bisogna fare le cose che uno ama con passione».

Cucine da incubo, chi sono le persone che la chiamano in aiuto?

«Il problema non è cucinare, oggi tutti si sentono chef, dunque ritengono di essere in grado di conseguenza di poter aprire un ristorante. I problemi arrivano dopo, dalla scelta della spesa, al modo di mandare avanti un'attività imprenditoriale. È importante comunicare quello che fai. Non puoi aspettare e dire sono bravo, venite, non basta. Ti devi far vedere, devi comunicare quello che stai facendo e se nella comunicazione trovi dei tifosi, saranno quelli che daranno il via al tuo ristorante. Ad esempio c'è stato un ristoratore che ha chiesto il nostro sostegno perchè aveva avviato un'attività bio. Noi lo abbiamo portato nei campi dove si coltivano prodotti biologici, cercando di fargli capire che cosa è la cultura in tal senso è non una semplice moda, perchè alla gente se gli rifili una porcheria se ne accorge e scappa».

Ma le pacche sulle spalle, il celebre «addios!» detto dopo aver concluso ogni missione, o il carattere del «burbero dal cuore tenero» non sono altri ingredienti che fanno salire il gradimento dei telespettatori?

«Si il pubblico le apprezza, ma io sono fatto cosi. Ripeto occorre metterci impegno, cuore e soprattutto divertirsi ogni giorno».

Senta Cannavacciuolo lei prima diceva che oggi tutti si improvvisano chef, ma tra i concorrenti di Masterchef ha incontrato qualcuno che arruolerebbe a Villa Crespi qualcuno oltre alla vincitrice?

«Più di uno era in gamba, comunque prenderò uno dei concorrenti non posso fare il nome per rispetto verso gli altri al momento, solo anticipare che sarà un uomo».

LA CAMPAGNA ON AIR - Per il lancio, Discovery Italia ha ideato una campagna multicanale, che è partita dalla prestigiosa partnership con Corriere della Sera per l’evento “Cibo a regola d’arte” e sta proseguendo con tante iniziative su tutti i principali canali: stampa, web, social, radio, outdoor e cinema.  La promozione dello show on air ha previsto una fase iniziale di teasing multisoggetto seguita da un promo dal claim “Non scherzate col Cuoco!”, prodotta dal team Brand & Creative di Discovery Italia in collaborazione con Rossofilm e in onda su tutti i canali free del portfolio. Nella campagna, Antonino Cannavacciuolo è alle prese con camerieri improvvisati, cuochi improponibili, lavapiatti inesperti e ristoranti sciatti dalle cucine in condizioni pessime. In ogni situazione, il terrore della famosissima “pacca” dello chef disegnato sul volto dei protagonisti, si trasforma in un sospiro di sollievo quando si svelano le sue reali intenzioni: collaborare con loro.

LA CAMPAGNA DI MARKETING - CUCINE DA INCUBO È SUL NOVE! Questo il key message della campagna off air con l’obiettivo di comunicare in modo molto chiaro e diretto al proprio pubblico il debutto dello show sulla rete neo-generalista di Discovery Italia.Oltre a una significativa presenza sulla stampa che coinvolge le maggiori testate quotidiane e periodiche, la campagna ha previsto una importante declinazione outdoor al via dal 21 marzo nelle città di Milano, Roma e Napoli, dove la creatività sarà presente nelle stazioni della metropolitana, sull’arredo urbano e sui mezzi di superficie brandizzati ad hoc. Sono partiti a anche spot sulle principali emittenti radiofoniche italiane e dal 25 il promo di CUCINE DA INCUBO compare fra i trailer proposti delle sale cinematografiche. Grande rilevanza anche al web con un presidio dei circuiti mobile con video preroll e una consistente pianficazione social. Per presentare per la prima volta al pubblico il nuovo CUCINE DA INCUBO, infine, Discovery Italia ha scelto di essere partner ufficiale di un evento esclusivo di Corriere della Sera: “Cibo a regola d’arte”, dedicato all’alimentazione consapevole e di qualità, che si è tenutodall’11 al 13 marzo a Milano. Protagonista assoluto lo Chef Cannavacciuolo che ha incontrato 20 lettori di Cucina.corriere.it in un food lab/seminario organizzato da Corriere della Sera e Discovery Italia.La creatività della campagna offair è realizzata da Leo Burnett, pianifica MEC.

CUCINE DA INCUBO Digital & Social - Tante le novità anche nel mondo Digital & Social per l’attesissimo debutto di CUCINE DA INCUBO sul NOVE.  Sul sito nove.tv, per tutta la durata dello show, all’interno dell’area dedicata al programma si potranno trovare le ricette presentate dallo chef Cannavacciuolo nel corso degli episodi. Il live twitting di ogni puntata attraverso #CucineDaIncubo, accompagnerà i telespettatori nel viaggio fa le peggiori cucine d’Italia. Tutte le puntate della serie, inoltre, saranno disponibili anche on demand su Dplay (dplay.com), il servizio OTT gratuito di Discovery Italia.

Cucine da Incubo 4a stagione con Antonino Cannavacciuolo sbarca sul canale NOVE

Ultimi Video

Palinsesti TV