Pamparana (Tg5): 'Io alla guida del telegiornale? Mi ci vedo bene...'

News inserita da:

Fonte: L'Opinione

T
Televisione
  mercoledì, 27 giugno 2007
 00:00

Tra conferme e smentite (la data del 1 luglio pare slittare), una cosa è certa: tra i corridoi del tg5, si respira aria di cambiamento.

Mimun potrebbe essere l'uomo della svolta per la testata ammiraglia Mediaset che finora ha avuto solo due direzioni, Mentana e Rossella. Un tg5, leader nell'edizione delle 13, che sta recuparando terreno in quella delle 20, con uno share del 25-26%, superiore di non poco alla media della rete. Ce ne parla il vicedirettore Andrea Pamparana.

Andrea PamparanaLei ha partecipato alla fondazione del tg5 con Enrico Mentana, Mimun era vicedirettore. Qual è il suo ricordo?
Ottimo. Solo un grande professionista può occupare più volte la carica di direttore, mi riferisco al tg2 e al tg1. Ad essere sincero non mi vedrei male neanch'io in quella veste.

Come è cambiato il tg5 negli anni?
Nella sua fase iniziale dava enorme peso alla cronaca, trascurata dal tg1 che, al contrario, era solo politica. Preciso che il tg5 non ha mai portato via ascoltatori al tg1, ma arricchito l'informazione televisiva. Negli ultimi tre anni, con Rossella, c'è stata più attenzione per la politica e il glamour internazionale. Tra la prima e la seconda fase non ho notato una differenza significativa di ascolti. Chi ci guardava prima, ci guarda ancora e viceversa.

Le vostre prossime scommesse?
Come dice Confalonieri, dobbiamo continuare a far bene il nostro lavoro, al di là degli ascolti. Oggi, con l'avvento di Sky, il panorama del'informazione è diventato più interessante. C'è voglia di confrontarsi con questa giovane e combattiva realtà.
Non abbiamo come riferimento un editore o un partito, ma il pubblico.

Sportivamente, cosa le piace del tg1?
Il rigore istituzionale, pur con i suoi cambiamenti. Io ho un riferimento editoriale in una figura, loro in tante.

Sempre parlando del tg1, cosa non le piace o potrebbe essere trattato meglio?
La necessità di dover accontentare tutte le voci. Dovrebbero sfoltire la parte politica e approfondire l'inchiesta.

Un pregio del tg5 rispetto al tg1?
E' meno ingessato. Noi, siamo più sbarazzini.

Un altro tg fatto bene?
Sky Tg24, lo vedo alternativo al tg1 e al tg5. Mi piace, nel mondo, lo stile Sky news e Fox. Sono stanco del politicamente corretto.

Un aggettivo per indicare il futuro del tg5?
Luminoso. Il satellitare acquisterà sempe più importanza, ma le generaliste hanno tempo per dare ancora grandi risultati.

Francesca Fiocchi
per "L'Opinione"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV