Su Iris la maratona ''Ogni maledetta domenica'', sport come metafora della vita

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

D
Digitale Terrestre
  domenica, 27 febbraio 2011
 06:00
Iris: Maratona ''Ogni maledetta domenica'', sport come metafora della vita Prendendo spunto dal film di Oliver Stone Any Given Sunday, Iris - la rete free del Dtt Mediaset diretta Miriam Pisani - per il 27 febbraio 2011, dalle ore 13.00 sino a notte fonda, propone la maratona Ogni maledetta domenica.
 
La retrospettiva mette in fila una serie di pellicole incentrate sul fascino, la forza mediatica ed etica dello Sport, non limitandosi né al gioco del calcio né alle discipline fisiche in quanto tali, ma andando oltre, cercando di mostrare quanto l’abnegazione, le rinunce, lo sforzo estremo, l’intesa con il compagno e il gioco di squadra, siano metafore per interpretare la vita reale.
 
In prima serata spicca La leggenda di Bagger Vance,pellicola ispirata all’omonimo romanzo di Steven Pressfield, diretta dal premio Oscar alla carriera Robert Redford,
 
Il film vanta un cast stellare e vede il protagonista Rannulph Junuh (Matt Damon), straordinario giocatore di golf, ricevere la chiamata alle armi e partire per la Grande guerra.
Nonostante al rientro in Patria sia accolto da eroe, Junuh appare senza speranze, traumatizzato dalla tragica esperienza, perduto in un vortice di solitudine e sbronze.
 
La svolta arriva con un torneo al quale partecipa, dopo essere stato convinto da un misterioso e straordinario caddy Bagger Vance(Will Smith) e da una donna travolgente, Adele Invergordon (Charlize Theron)…
 
In seconda serata è di scena il film in prima visione La gang di Gridiron, del regista americano Phil Joanou.Qui, alcuni giovani ragazzi chiusi in un riformatorio di San Francisco riescono a dare uno senso alla loro difficile esistenza grazie al basket e alla perseveranza del loro assistente sociale/allenatore, Sean Porter (Dwayne Johnson).
 
In day-time, la kermesse prende le mosse con il film diretto da Christopher Plummer, Nato per vincere che, interpretato da Nicolas Cage, ricalca la biografia di Ned Hanlan, un canadese pioniere del canottaggio, vincitore di più di 200 gare tra il 1874 e il 1884.
 
L’appuntamento prosegue con Mi chiamano Radio, di Mike Tollin, con Ed Harris e Cuba Gooding Jr., la cui fonte di ispirazione per il soggetto è stato un articolo del1996apparso sulla rivistaSports Illustrated, scritto da Gary Smith.
 
A seguire, è di scena la prima visione di The Game of Their Life, di David Anspaugh, con Gerard Butler, dove si racconta la mitica impresa della Nazionale di calcio americana che, nel 1950, batté l’Inghilterra 1-0 nella città di Belo Horizonte, in Brasile.
 
Con Sfida per la vittoria, di Michael Corrente, interpretato dal premio Oscar Robert Duvall, si torna sui campi di calcio, questa volta in Scozia.
 
A chiudere la maratona Un goal contro il tempo, di Maria Giese, con Sean Bean, dove il talento naturale di Jimmy, mai riuscito ad ottenere risultati a causa della totale assenza di disciplina, riesce ad emergere grazie al manager Ken Jackson, che lo nota durante una partita e gli propone un provino per un'importante squadra di calcio…

Ultimi Video

Palinsesti TV