Switch Off in Abruzzo, è arrivato il momento di Teramo

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (original)

D
Digitale Terrestre
  giovedì, 10 maggio 2012
 06:00

Terzo giorno di operazioni in Abruzzo per lo switch off della televisione analogica e il passaggio al digitale terrestre: oggi tra i comuni coinvolti spicca quello di Teramo, «situato su un terrazzo alla confluenza del torrente Vezzola e del fiume Tordino, infatti il suo nome deriva da una voce latina inter-amna, che significa proprio terra compresa tra due fiumi. 

Come capitale del Petrutium venne inserita nella V regio da Augusto. Sotto il dominio imperiale conobbe un periodo di grande prosperità, testimoniato dalla costruzione, sotto Adriano, di templi, terme e teatri. Saccheggiata e rasa al suolo dai Visigoti nel 410 venne rifondata nel 568, in seguito fu conquistata dai Longobardi entrando a far parte prima del marchesato di Fermo e poi del ducato di Spoleto. Contesa fra i Normanni e i duchi di Puglia, Teramo fu quasi distrutta nel 1155 ma si risollevò nuovamente e, sotto la dominazione vescovile, godette di un periodo di relativo benessere testimoniato dall'edificazione della nuova cattedrale di Santa Maria Assunta e San Bernardo. Nel 1234 Federico II di Svevia ripartì il Regno di Sicilia in Giustizierati e Teramo fu annessa a quello di Sulmona. Alla fine del XIV secolo passò sotto la Signoria degli Acquaviva. Fu poi governata da Francesco Sforza, quindi da Alfonso d´Aragona. Divenne dominio austriaco e nel 1798, passò ai Francesi per tornare al Regno di Napoli nel 1815» (da beb-italia.it).

L'elenco degli altri comuni coinvolti è disponibile come al solito qui di seguito, dopo alcuni link utili per seguire al meglio lo switch off abruzzese.

 

Link utili per lo switch-off in Abruzzo:

 

Switch Off in Abruzzo

 

Ultimi Palinsesti