Eutelsat, il bilancio del primo semestre conclusosi il 31 dicembre 2011

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

E
Economia
  mercoledì, 22 febbraio 2012
 15:08

Il consiglio di amministrazione di Eutelsat Communications (ISIN: FR0010221234 - Euronext Paris: ETL) ha chiuso il bilancio del primo semestre conclusosi il 31 dicembre 2011

Michel de Rosen, CEO di Eutelsat Communications, ha così commentato i risultati del primo semestre 2011-2012 :"Eutelsat realizza un nuovo semestre di risultati solidi, con un aumento del fatturato del 4,6% e un margine EBITDA superiore al 79%, al più alto livelli dei maggiori operatori satellitari. Grazie all'entrata in servizio di due nuovi satelliti che rafforzano la nostra presenza in Medio Oriente, Africa, Europa centrale e nelle isole dell'oceano indiano, il portafoglio ordini cresce di oltre il 10%, a 5,3 miliardi di euro, e consente un'eccellente visibilità per i prossimi anni confermando la forte resilienza del nostro modello. Oltre a questi successi operativi, il Gruppo ha garantito con successo il rifinanziamento di una parte importante del debito, il che gli permette di estendere la maturità media del debito e di diversificare le fonti di rifinanziamento. Grazie a nuove risorse entrate in servizio recentemente, il Gruppo conferma l'obiettivo di realizzare un fatturato superiore a 1.235 milioni di euro per l'esercizio finanziario in corso. Si tratta di un obiettivo ambizioso, tenuto conto dell'attuale ambiente concorrenziale in alcune regioni e di un parziale ritardo nello sviluppo dei servizi di KA-SAT. L'obiettivo di un EBITDA superiore a 955 milioni di euro per l'esercizio finanziario rimane confermato. Il Gruppo reitera inoltre gli obiettivi a medio termine per i tre esercizi finanziari da luglio 2011 a giugno 2014."

CRESCITA SOSTENUTA DELLE ENTRATE

Nel primo semestre dell'esercizio finanziario 2011-2012 il fatturato è aumentato del 4,6%, se si escludono le entrate non ricorrenti l'aumento sarebbe stato del 4,5%. A tassi di cambio euro-dollaro costante, la crescita sarebbe stata del 6,0%.

Se si escludono le entrate non ricorrenti, il fatturato del secondo trimestre si assesta a 303,6 milioni di euro, in aumento del 5,6% e del 2,8% rispetto al primo trimestre dell'esercizio finanziario.

I lanci riusciti di due nuovi satelliti, l'ATLANTIC BIRD 7 nei 7° Ovest e il W3C nei 16° Est, hanno permesso di attenuare le restrizioni di capacità nonostante siano entrati in servizio alla fine del semestre. 

APPLICAZONI VIDEO (67,7% del fatturato)

Le Applicazioni Video hanno registrato un aumento del 2,9%, assestandosi a 403,3 milioni di euro. La crescita sequenziale dal primo al secondo trimestre si assesta al 3,5% e riflette l'entrata in servizio dei due nuovi satelliti in posizioni orbitali chiave di trasmissione : 7° Ovest, a copertura di Medio Oriente e Nord Africa, e 16° Est a copertura dell'Europa centrale e delle isole dell'oceano indiano. Altre due posizioni orbitali, i 36° Est e i 7° Est, hanno continuato a beneficiare della dinamica dei loro mercati rispettivi.

L'attività del semestre è stata principalmente trainata da :

  • La posizione 7° Ovest, leader nei mercati di trasmissione in Medio Oriente e Nord Africa, rafforzata dall'arrivo del satellite ATLANTIC BIRD 7 che ha sostituito il satellite ATLANTIC BIRD 4A. La crescita riflette in particolare la firma di due nuovi contratti di noleggio con grandi protagonisti regionali dell'audiovisivo, sull'ampio fascio del satellite la cui copertura di estende all'Africa del Nord-Ovest.
  • La posizione 16° Est con l'entrata in servizio del satellite W3C, che ha permesso di rinnovare ed estendere dei contratti con broadcaster pubblici e privati per coprire l'Europa centrale e le isole dell'Oceano indiano.  
  • La posizione 36° Est, leader per la trasmissione della tv via satellite nella Russia occidentale e nell'Africa subsahariana, con il rinnovo di contratti esistenti;
  • Infine la posizione 7° Est, a copertura del vicino Medio Oriente, con la firma sul satellite W3A di un contratto di rinnovo e di un contratto di aumento di capacità da parte di uno dei maggiori clienti del Gruppo.

Ultimi Palinsesti