Vivendi, alleanza con Mediaset fa saltare accordo con Cattleya

Vivendi, alleanza con Mediaset fa saltare accordo con Cattleya

News inserita da:

Fonte: Adnkronos

E
Economia
  venerdì, 20 maggio 2016
 15:08

Vivendi, alleanza con Mediaset fa saltare accordo con Cattleya Salta il matrimonio tra Vivendi e Cattleya, la società di produzione di cinema e tv fondata da Riccardo Tozzi. La motivazione è nell'alleanza siglata lo scorso aprile tra Vivendi e Mediaset. Un eventuale accordo con Vivendi avrebbe fatto perdere a Cattleya lo status di produttore indipendente. «L'accordo con Vivendi era praticamente fatto ma dopo lo scambio azionario con Mediaset (del 3,5% n.d.r.) a causa della normativa Ue avremmo perso la qualifica di produttore indipendente», spiega all'Adnkronos Tozzi, che di Cattleya è amministratore delegato e azionista.

«Abbiamo rinunciato di comune accordo», precisa ancora il produttore sulla trattativa con il gruppo capitanato da Vincent Bollorè. Tozzi chiarisce anche che le norme «sono inequivocabili» e quindi l'ipotesi di un accordo societario con Vivendi svanisce definitivamente. In sostanza la normativa europea in materia (recepita dall'Italia) prevede che un produttore indipendente non abbia legami azionari con i broadcasters; la qualifica di 'indipendente' ha un peso specifico per chi produce cinema e tv in termini fiscali e di accesso ai contributi. Cattleya, che è la più grande società di produzione indipendente in Italia e che oltre a film di successo ha vari fiori all'occhiello in campo televisivo come 'Romanzo criminale' e, da ultimo, 'Gomorra', non intende rinunciarci.

Sfumato l'accordo con Vivendi, non è detto che Cattleya non si leghi ad altre società interessate ai contenuti. «La domanda è tanta, il momento per chi produce contenuti è favorevole», afferma Tozzi, che ammette che su questo fronte ci sono «varie possibilità». Da chi avete avuto offerte? «Da società straniere», glissa il produttore.

Ultimi Video

Palinsesti TV