Telecom sotto la lente, fioccano scenari e ipotesi tra Italia e Francia.

Telecom sotto la lente, fioccano scenari e ipotesi tra Italia e Francia.

News inserita da:

Fonte: RadioCor

E
Economia
  mercoledì, 18 gennaio 2017
 14:35

 Telecom sotto la lente, fioccano scenari e ipotesi tra Italia e Francia.Telecom Italia in retormarcia, mentre il mercato si interroga sul futuro del gruppo, adesso che il primo azionista, Vivendi, forte di una quota del 24% del capitale, è presente in Mediaset con una partecipazione attorno al 30% e forse intenzionato a salire ancora. Intanto sale l'attesa per la presentazione del piano strategico della compagnia che verrà svelato a inizio febbraio a New York. Le Telecom arretrano dell'1,85%, attestandosi a 0,82 euro. Il Sole 24 Ore quest'oggi ha scritto che 'negli ambienti romani circola insistentemente un'ipotesi di accordo per sistemare la diatriba Vivendi-Mediaset. E cioè Mediaset ai francesi e riassetto nell'azionariato Telecom, con Fininvest primo azionista al 15%. Cdp in affiancamento al 5-6%, quota residuale della presenza di Bollore'.

Così il gruppo francese potrebbe rispettare i paletti imposti dalla legge Gasparri che vieta una concentrazione di media e tlc. Gestori e analisti, pero', delineano anche scenari alternativi. 'Come già commentato in passato pensiamo che sia difficile convincere la famiglia Berlusconi a lasciare il business di famiglia per una quota di minoranza di un asset anche se quest'ultimo è potenzialmente più attraentè, hanno commentato gli esperti di Equita, che per altro hanno sottolineato che per la compagnia di telecomunicazioni un cambio di guardia nell'azionariato, 'sarebbe un intervento senza apparenti riflessi sul percorso di rilancio aziendale e con analogo appeal speculativo di medio periodo'.

Negli ambienti finanziari circola anche un'altra ipotesi di scenari: che Vivendi, per rispettare i dettami imposti dalla legge Gasparri, alla fine cederà la propria partecipazione in Telecom Italia, ma probabilmente non a Fininvest, bensì alla francese Orange, che per altro in passato ha già manifestato interesse all'ex monopolista italiano delle tlc. È probabile un ingresso nel capitale di Telecom anche da parte della stessa Cdp, in modo da controbilanciare la presenza francese, con Orange controllata direttamente dallo stato di Oltralpe. E secondo indiscrezioni raccolte da Radiocor Plus, è probabile che Telecom Italia, sotto la regia di Orange, possa fare un'offerta per la piattaforma tv di Mediaset, Premium, cercando di creare un polo di contenuti insieme a Canal+. Di recente, del resto, Stephane Richard, numero uno del gruppo transalpino, non ha fatto mistero delle proprie mire sul canale di proprietà di Vivendi.

Proprio oggi,comunque, Mediaset presenta alla comunità finanziaria un piano strategico che fa perno su Premium, che nel 2020 darà un contributo positivo per 200 milioni di euro al miglioramento dell'ebit di Mediaset Italia previsto per complessivi 468 milioni. In più ieri lo stesso presidente di telecom, Giuseppe Recchi, ha minimizzato asserendo 'siamo spettatori', sul dossier Mediaset-Vivendi.

Ultimi Palinsesti