Bollorè indagato per aggiotaggio  per la scalata di Vivendi su Mediaset

Bollorè indagato per aggiotaggio per la scalata di Vivendi su Mediaset

News inserita da:

Fonte: Ansa

E
Economia
  venerdì, 24 febbraio 2017
 10:23

Bollorè indagato per aggiotaggio  per la scalata di Vivendi su MediasetIl primo azionista del colosso Vivendi, Vincent Bollorè, è indagato dalla Procura di Milano con l'accusa di aggiotaggio in relazione all'operazione con la quale Vivendi ha acquistato fino al 28% di Mediaset. Ne danno notizia alcuni quotidiani spiegando che l'iniziativa deriva da un esposto presentato in procura dalla Fininvest che detiene il 40% di Mediaset.

Secondo Fininvest, il gruppo francese aveva creato «le condizioni» per «far scendere il titolo Mediaset» per poi lanciare la scalata «a prezzi di sconto» con la disdetta del contratto d'acquisto di Mediaset Premium pattuito in aprile insieme allo scambio azionario del 3,5% tra Vivendi e Mediaset. 'No comment' da Vivendi alla notizia.

Sul fronte dei conti, la società ha comunicato ieri di aver chiuso il 2016 con un utile netto di competenza di 1,25 miliardi di euro, in calo del 35% rispetto al 2015. I ricavi sono saliti dello 0,5% a 10,8 miliardi. L'utile netto dalle attività operative in esercizio è pari a 1,23 miliardi, in progresso del 77%. Il risultato operativo scende invece del 2,9% a 1,19 miliardi. In calo il fatturato di Canal+ (-4,7% a 5,2 mld), di riflesso alla flessione della pay tv in Francia e di Studiocanal, mentre le attività internazionali sono in crescita del 6,8% (+19,9% in Africa).

Universal Music ha segnato un utile operativo corrente in progresso del 9,8% a 687 milioni, mentre Canal+ ha registrato una flessione del 44% a 303 milioni. Anche se l'utile 2016 è risultato superiore alle stime degli analisti, le previsioni per il 2017 nonostante siano in crescita hanno deluso il mercato, a causa della flessione dei ricavi e dell'andamento pesante di Canal+

Ultimi Palinsesti