La IpTv amatoriale oggi pu˛ anche far guadagnare

News inserita da:

Fonte: Repubblica.it

I
Internet e Tv
  luned├Č, 22 gennaio 2007
 00:00

Brightcove (www.brightcove.com), la Iptv pioniera in Europa, lancia un nuovo servizio, "Brishtcove Network", per i suoi "affiliati", cio├â┬Ę centinaia di videomaker e produttori indipendenti che hanno aperto il propio channel tv attraverso questo portale. Sono canali di "content generated user", cio├â┬Ę contenuti prodotti dagli utenti nella nuova formula del "citizen journalism" o "giornalismo dei cittadini".
Attraverso un partnership con il portale Aol.com (www.aol.com), uno dei più cliccati in tutto il mondo anglofono, sarà possibile ricevere utili, dalle due compagnie ormai multinazionali, in base al numero di "download" del proprio video. Brightcove Network dà quindi la possibilità ai videomaker di realizzare la propria tv commerciale su internet in maniera gratuita, pubblicizzarla nel sito di Brightcove e in quelli affiliati. I profitti delle vendite, da parte di Brightcove, dei banner pubblicitari o delle finestre pop-up, che saranno on line negli spazi web di queste piccole Iptv, saranno divisi al 50% con gli autori del sito. I video maker posssono decidere inoltre di vendere autonomamente o affittare il "download" del propio video: riceveranno in questo caso il 70% di ogni transazione. Insomma dal dilettantismo al professionismo: Il "contente user generated" della webTv può divenire anche un modo per arrotondare e non solo per divertirsi.

Susanna Jacona Salafia per Repubblica.it

Ultimi Video

Palinsesti TV