Debutto boom! Firenze e Gli Uffizi 3D / 4K di Sky batte al cinema commedie e supereroi

Debutto boom! Firenze e Gli Uffizi 3D / 4K di Sky batte al cinema commedie e supereroi

News inserita da:

Fonte: Sky Evening News

S
Sky Italia
  mercoledì, 04 novembre 2015
 18:04

Debutto boom! Firenze e Gli Uffizi 3D / 4K di Sky batte al cinema commedie e supereroiPer una volta, un film documentario realizzato nel nostro Paese, batte al botteghino dei cinema commedie e supereroi. È accaduto proprio  ieri, giorno di debutto di “Firenze e gli Uffizi in 3D/4K”, realizzato da Sky con il patrocinio del Mibact. Il film è uscito in 240 sale e secondo le rilevazioni Cinetel (che ne considerano solo 190), ha ottenuto un incasso complessivo di 149.183 euro (divisi tra visione in 2D - € 92.803 – e visione in 3D - € 56.380). Il totale degli spettatori è stato quindi pari a 16.101 (divisi tra i 10.160 in 2D e i 5.941 del 3D). Con questi numeri il film di Sky è riuscito ad aggiudicarsi il primato di incassi della sola giornata di ieri, battendo il film “Belli di papà” (€ 106.037 - 20.408 spettatori) e “The Last Witch Hunter - L'ultimo Cacciatore Di Streghe” (€ 103.954- 10.160 spettatori).

Nelle prossime settimane “Firenze e gli Uffizi” uscirà in centinaia di sale in 60 Paesi nel mondo, tra cui Stati Uniti, Sudamerica, Corea e Giappone. Si tratta del secondo film documentario realizzato da Sky ad uscire nei cinema mondiali. Segue infatti il successo il successo cinematografico internazionale di “Musei Vaticani 3D”, classificatosi come il contenuto d’arte più visto nella storia del cinema nel mondo, distribuito in 60 paesi e 2.000 sale cinematografiche per oltre 225 mila spettatori.

“FIRENZE E GLI UFFIZI 3D/4K – VIAGGIO NEL CUORE DEL RINASCIMENTO”, è realizzato da Sky Arte HD e Sky 3D, con Nexo Digital e Magnitudo Film. Ha il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Comune di Firenze e il sostegno di Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Il film, in cui la tecnologia di ultima generazione 3D e 4K viene nuovamente messa al servizio del patrimonio artistico nazionale per valorizzarlo ed esportarlo in tutto il mondo, proiettato in première mondiale in 235 sale italiane dal 3 al 5 novembre in 3D e 4K (si può consultare online l'elenco delle sale e un trailer), e sarà poi distribuito nei cinema di tutto il mondo da Nexo Digital.

Rappresenta un viaggio multidimensionale e multisensoriale nel Rinascimento Fiorentino attraverso le sue bellezze più rappresentative. A parlare sono le opere stesse e lo fanno con tutta la potenza della loro straordinaria bellezza esaltata dalla visione in tre dimensioni. Gli spettatori saranno coinvolti da una visione con punti di vista inediti e riprese sorprendenti. Il film attraversa i luoghi simbolo del museo a cielo aperto che è la città di Firenze con oltre 10 location museali e 150 opere d’arte mostrate su grande schermo. Dalla Cappella Brancacci (con gli affreschi di Masolino e Masaccio, emblema del passaggio da Medioevo a Rinascimento) al Museo del Bargello che ospita il David di Donatello; da S. Maria del Fiore con le sue sfavillanti vetrate e la Cupola del Brunelleschi a Palazzo Medici; da Piazza della Signoria a Palazzo Vecchio sino alla Galleria dell’Accademia, che custodisce il David di Michelangelo.

Cuore del film è naturalmente la Galleria degli Uffizi: gli spettatori potranno accedere all’interno della Tribuna (luogo visibile al pubblico solo da tre punti esterni) e Antonio Natali (direttore della Galleria dal 2006 al 2015) ci accompagnerà tra le opere con “l’auspicio che si entri agli Uffizi con l’idea di conoscere e non di sbalordire. Conoscere un’opera d’arte vuol dire leggerla come si fa con un testo poetico, come un componimento letterario.”
L’excursus narrativo all’interno della Galleria va da Giotto a Gentile da Fabriano e Piero della Francesca, a Raffaello e Tiziano, dall’Annunciazione di Leonardo al Tondo Doni di Michelangelo, senza tralasciare le opere simbolo quali la Primavera e la Nascita di Venere di Botticelli e lo Scudo di Medusa di Caravaggio, quest’ultima inserita all’interno di un capitolo dedicato alle opere ‘mostruose’ della Galleria, tra cui la Madonna della Arpie di Andrea del Sarto, la Calunnia di Botticelli e Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi.

Una perla di "Firenze e gli Uffizi 3D/4K" sarà costituita dallo svelamento del restauro in corso dell’Adorazione dei Magi di Leonardo, assente dagli Uffizi dal 2011. Il soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure, Marco Ciatti, racconterà i risultati delle analisi e fornirà inediti approfondimenti su elementi comparsi durante il restauro oltre che interessanti dettagli sulle tecniche utilizzate.

Ad arricchire il film, spettacolari immagini aeree della città, realizzate grazie all’utilizzo di un elicottero e un drone, con riprese esclusive in luoghi o punti di vista inediti, come la Cupola del Brunelleschi e Piazza della Signoria ripresa all’alba, deserta, in tutta la sua magnificenza. E ancora il David di Michelangelo, con esclusive riprese frontali e da distanza ravvicinata. Ulteriore aspetto inedito del film, che contribuisce all’efficacia ed esclusività della narrazione e dell’esperienza visiva, è rappresentato dalle più evolute tecniche di modeling e dimensionalizzazione che consentono letteralmente di ‘entrare’ nei dipinti e dalle ricostruzioni grafiche 3D della Galleria degli Uffizi e della Cupola del Brunelleschi, quest’ultima a partire dai disegni originali custoditi nel Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi.

La narrazione emotiva, ambientata all’interno di un limbo atemporale, sarà affidata a Simon Merrells (attore inglese di formazione teatrale noto al pubblico per l’interpretazione di Crasso nella serie tv Spartacus) che, nel ruolo di Lorenzo il Magnifico, ci condurrà attraverso i ricordi della ‘sua’ Firenze, in un incessante dialogo tra passato e presente. La colonna sonora originale composta sulle immagini del film rappresenta un ulteriore elemento chiave della narrazione.

Ultimi Palinsesti