Gratis oppure in PPV, sul satellite c'Ť tanta Serie C

News inserita da:

Fonte: La Gazzetta dello Sport

S
Sport
  sabato, 22 marzo 2008
 00:00

La serie C vuole farsi vedere, e si presenta in tv all'ora di pranzo. Un mini spezzatino collaudato e funzionante (nel basket lo fanno da anni con ottimi risultati), ma a ben vedere di sugo ce n'era già tanto. Basta armarsi di parabola e telecomando per scoprire che ogni domenica ci sono già tante partite di C1 e C2 in diretta.

A trasmetterle, per la maggior parte, emittenti locali presenti anche sul bouquet di Sky che acquistano i diritti per trasmettere via satellite le gare in trasferta della √ā¬ęloro√ā¬Ľ squadra.

PRE-PASQUA Gi√ɬ† oggi √ɬ® possibile vedere, al di fuori di quelle targate Rai, altre 3 partite, pi√ɬĻ una, Sangiovannese-Salernitana, in pay per view. Quest'ultima √ɬ® su Conto Tv, che sulla C ha deciso di investire molto: per la prossima giornata, ad esempio, ha acquisito i diritti per Verona-Padova, uno dei derby pi√ɬĻ classici del Veneto. Da qui al 28, in prevendita, coster√ɬ† 5 euro, dopo bisognera pagarne 10. √ā¬ęPer noi questa √ɬ® una stagione di prova√ʬĬĒafferma Marco Crispino, amministratore di Conto Tv √ʬĬĒ a fine anno faremo un bilancio. Il problema della C √ɬ® che gioca insieme alla serie A. Siamo pronti anche a fare un discorso a lungo termine, a patto per√ɬ≤ che le societ√ɬ† ci diano una mano nella di promozione degli eventi√ā¬Ľ.

VERSO MAGGIO Un'offerta diversificata, quella della C sul satellite, che non dispiace a nessuno e contribuisce a valorizzare il prodotto. Tanto è vero che dall'anno prossimo la gara di mezzogiorno dovrebbe diventare fissa. Intanto ci si avvicina ai mesi di fermento per le piazze calde. Dal 13 aprile, quartultima giornata, le gare di C avranno l'obbligo di contemporaneità: non ci saranno anticipi né posticipi, ma la Rai ne manderà comunque una in diretta. Verso playoff e playout, poi, le gare via satellite potrebbero essere la soluzione naturale a una delle costanti di questo periodo: le ordinanze dei Prefetti di trasmissione in chiaro di alcune partite per motivi di ordine pubblico. A patto, però, di discutere su orari e calendari: l'anno scorso in alcuni di questi casi la C si sovrapponeva al Giro d'Italia, scontentando gli appassionati di ciclismo.

Giulio di Feo
per "La Gazzetta dello Sport"

Ultimi Video

Palinsesti TV