Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)

News inserita da:

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport
  sabato, 21 maggio 2016
 16:35

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)

Grande attesa per la finale di TIM Cup tra Milan e Juventus (diretta su Rai 1 e Rai HD). Biglietti esauriti (oltre 67.000 venduti) e botteghini chiusi allo stadio Olimpico, per un incasso che si avvicina ai 4 milioni di euro. In tribuna anche più di 1.500 bambini degli oratori del CSI invitati a vivere una bella serata di sport e collocati nel parterre della Tribuna Tevere. Durante l'intervallo, una delegazione di atleti ed ex atleti entreranno in campo per sostenere la candidatura olimpica nazionale di Roma 2024, supportata anche dalla Lega Serie A. Sarà una finale Tim Cup interattiva e per la prima volta tutti i follower della Serie A Tim su Facebook, Twitter ed Instagram decideranno quale dei calciatori in campo riceverà il premio come 'Miglior Calciatore della Finale di Tim Cup 2015-2016', votando sugli account social ufficiali della Serie A Tim. A conclusione del match, si svolgerà la cerimonia di premiazione, con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il Presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, e il Presidente esecutivo di Telecom Italia, Giuseppe Recchi, ad omaggiare e premiare la squadra finalista, gli arbitri e la vincitrice.

LA PRODUZIONE TELEVISIVA - Grande seguito anche a livello televisivo, con oltre duecento paesi raggiunti dal segnale ed alcune emittenti estere presenti allo stadio, tra le quali TTnet, Abudhabi Media, Direct TV, Betv, Playsport. Un grande attenzione sarà posta alla produzione, con 29 telecamere HD dislocate all'interno dello stadio, principalmente dedicate alla cronaca, ma anche ai dettagli per rendere il racconto della partita ricco di emozioni ed immagini esclusive a disposizione di tutti i telespettatori, per far loro apprezzare ed assaporare ogni singolo particolare dell'evento. La priorità sarà come sempre data alla cronaca della partita, ma il numero di camere permetterà di confezionare un prodotto unico, ricco di immagini esclusive. Immagini che saranno catturate anche dai 95 fotografi accreditati a bordocampo, mentre domenica si potrà apprezzare sui giornali il racconto degli oltre 300 giornalisti presenti in tribuna stampa, dei quali 62 provenienti dall'estero.

L'INNO NAZIONALE - Sarà Lorenzo Fragola a cantare l'Inno di Mameli. Il cantautore eseguirà l'Inno italiano subito prima del fischio di inizio con le due formazioni già allineate sul prato. Nel pre-partita (dalle 18), Lorenzo Fragola, vincitore di X Factor 2015 e già artista multiplatino, si esibirà di fronte al pubblico dello Stadio Olimpico proponendo alcuni grandi successi contenuti negli album «1995» (certificato oro) e «Zero Gravity», il suo nuovo progetto discografico pubblicato dopo la partecipazione al Festival di Sanremo di quest'anno e che ha esordito direttamente al 1° posto della classifica Fimi/Gfk dei dischi più venduti.

MAXISCHERMO A SASSUOLO -. Anche se i neroverdi di Di Francesco non sono in campo, per il Sassuolo la finale di Coppa Italia è una delle partite più importanti dell'anno, perché una vittoria dei bianconeri campioni d'Italia schiuderebbe le porte dell'Europa per gli emiliani. E così Sassuolo si prepara a fare il tifo: sabato sera si potrà infatti seguire la partita in piazza su un maxischermo. L'appuntamento è organizzato in piazza Garibaldi da alcune associazioni, con il patrocinio del Comune e ci saranno stand gastronomici e altre iniziative per permettere ai tifosi di celebrare, comunque vada, la stagione eccezionale della squadra di Di Francesco. Poi, se la Juventus dovesse festeggiare la Coppa Italia, festeggerebbero di conseguenza anche i tifosi emiliani perché il sesto posto conquistato in campionato, in quel caso, varrebbe la storica qualificazione in Europa League.

LA PRESENTAZIONE DELLA FINALE

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)QUI MILAN - Niente è impossibile, neanche tra un Milan all'ultima spiaggia e una Juventus che sembra imbattibile quando decide di voler vincere. Alla vigilia della finale di Coppa Italia all'Olimpico, la sintesi perfetta del momento rossonero la offre Christian Brocchi: «Nella vita nulla è impossibile», dice a denti stretti a chi gli chiede quante chance avrà di alzare il trofeo. Il tecnico rossonero, la cui grinta da giocatore era nota a tutti, invita a prendere da esempio lo spirito bianconero: «Le migliori squadre sono quelle che hanno pochi punti deboli, lavorano da squadra e hanno ferocia e mentalità di un certo tipo. La Juve ne ha, altrimenti non avrebbe fatto il cammino che ha fatto quest'anno». «Conterà lo spirito e la voglia di darsi una mano con i compagni - aggiunge Brocchi -, la Juve si aiuta sempre e gioca sempre da squadra». Un Brocchi che ancora non ha certezze per il suo futuro ma che precisa: «Per me conta solo adesso. Normale che io sarei felicissimo di continuare la mia avventura al Milan, ma in questo momento non è importante. Conta solo che la squadra si giochi la finale Coppa Italia. Se non sarò qui l'anno prossimo, avrò comunque vissuto l'emozione di aver allenato il Milan che è qualcosa di meraviglioso». Anche se tiene a sottolineare il fatto che «in caso di vittoria non bisogna dire che la stagione è stata positiva, perché di negatività ce ne sono state e bisognerà lavorare dopo affinché non si ripetano certe situazioni che ti riducono a giocarti all'ultima partita qualcosa di importante». Nessun litigio sul ritiro anticipato a Milanello: «Se ne dicono tante... È stata una proposta, non c'è stata nessuna discussione», assicura. La novità più importante di campo è il ritorno di Bonaventura in attacco («Senza di lui non abbiamo potuto cambiare tanto», precisa Brocchi), che agirà sulla stessa linea offensiva di Honda e Bacca. In difesa, oltre a Donnarumma tra i pali (la porta chiusa rossonera in Coppa Italia è imbattuta da 220'), largo ai giovani Romagnoli e Calabria.

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)QUI JUVENTUS - Battere il Milan, alzare la Coppa Italia, centrare per il secondo anno consecutivo l'accoppiata coccarda-scudetto, impresa mai riuscita a nessuno. La Juventus punta a chiudere allo stadio Olimpico l'ennesima annata da incorniciare, iniziata col successo in Supercoppa di Shanghai e arrivata al capitolo finale di Roma. «E' l'ultima partita della stagione e abbiamo il dovere di cercare di vincerla perché sarebbe una cosa straordinaria visto che nessuno è mai riuscito a vincere per due volte di seguito campionato e coppa» ricorda Massimiliano Allegri alla vigilia, sottolineando poi che «l'importante sarà essere all'altezza e fare una grande prestazione perché veniamo da un mese in cui ci sono state un paio di settimane un pò ballerine...». «Abbiamo avuto un mese di riposo dopo aver vinto lo scudetto, ma poi i ragazzi si sono rimessi in carreggiata - assicura il tecnico bianconero -. Non mi dà fastidio essere favorito, ma siamo consapevoli che i valori si azzerano perché in una gara secca può succedere di tutto. Per questo alla squadra ricorderò fino all'ultimo che troveremo un Milan completamente diverso, agguerrito, che vorrà vincere la partita e che saprà crearci delle difficoltà. Per loro sarà l'ultima chance di andare in Europa League. Noi non dovremo essere presuntuosi e superficiali, ma aggressivi e organizzati. Voglio vedere una gara tosta da grande squadra, con entusiasmo, voglia ed equilibrio». Insomma, guai a prendere sottogamba l'impegno perché «finali facili non ce ne sono, e per vincerle serve anche un pizzico di fortuna». Allegri esclude poi il pericolo di 'assuefazione' alle vittorie: «Non c'è per il semplice motivo che da luglio si riparte per nuove sfide. L'anno prossimo dobbiamo pensare che ci sarà da lottare per vincere il 6/o scudetto di fila, una cosa mai riuscita a nessuno, la Champions e la Coppa Italia. Non è che la vita finisce domani...». E per battere il Milan il tecnico ha più o meno in mente già l'undici titolare: «In attacco dovrebbero partire Mandzukic e Dybala, in porta ci sarà Neto, e i difensori sono solo tre (Barzagli, Rugani e Chiellini, visto che Bonucci è squalificato, ndr). A centrocampo a parte Pogba, che sarà sicuro titolare, devo decidere davanti alla difesa e l'interno destro». In assenza di Buffon quindi la fascia da capitano finirà al braccio di Giorgio Chiellini, pronto a prendersi una personale rivincita sulla sfortuna dopo una stagione piena di problemi.

LE PROBABILI FORMAZIONI:

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)MILAN (4-3-3): 99 Donnarumma, 96 Calabria, 17 Zapata, 13 Romagnoli, 2 De Sciglio, 16 Poli, 18 Montolivo, 27 Kucka, 10 Honda, 70 Bacca, 28 Bonaventura (1 Diego Lopez, 32 Abbiati, 33 Alex, 5 Mexes, 25 Simic, 91 Bertolacci, 73 Locatelli, 4 José Mauri, 45 Balotelli, 72 Boateng, 9 Luiz Adriano, 19 Niang). All.: Brocchi. Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)

JUVENTUS (3-5-2): 25 Neto, 24 Rugani, 15 Barzagli, 3 Chiellini, 26 Lichtsteiner, 18 Lemina, 11 Hernanes, 10 Pogba, 12 Alex Sandro, 21 Dybala, 17 Mandzukic (1 Buffon, 34 Rubinho, 20 Padoin, 33 Evra, 27 Sturaro, 22 Asamoah, 37 Pereyra, 16 Cuadrado, 7 Zaza, 9 Morata). All.: Allegri.

ARBITRO:  Rocchi di Firenze. Assistenti saranno Meli e Padovan, quarto uomo Mazzoleni, addizionali d'area Valeri e Gervasoni. Assistente di riserva Barbirati. Quanto ai precedenti stagionali di Rocchi con le due finaliste, sono tre per entrambe. Con la Juve si tratta di tre gare vinte (2-1 al Toro all’andata, 4-0 in casa dell’Udinese e 2-0 all’Inter), mentre il Milan con lui ha un solo successo (2-1 al Sassuolo) e due k.o.: 1-0 contro l’Inter e 2-1 con l’Atalanta. Sempre tre, e anche stavolta tutti favorevoli ai campioni d’Italia, anche i precedenti di Rocchi negli scontri diretti di campionato: Juve-Milan 3-2 (2008), Milan-Juve 1-2 (2010) e Juve-Milan 3-2 (2013).

PRECEDENTI E CURIOSITA'

E’ la quarta volta che Milan e Juventus si sfidano in una Finale di TIM Cup. La prima volta, che coincide anche con la prima sfida in assoluto tra le due compagini in questa competizione, risale al 1942, quando ad alzare il trofeo furono i bianconeri dopo aver battuto il Milan per 4-1 nella gara di ritorno (1-1 il risultato della gara di andata). Le altre due sfide Finali si sono concluse con una vittoria a testa: il Milan nel 1973 e di nuovo la Juventus nel 1990. In totale sono 22 i precedenti incontri tra le due finaliste in questa competizione: lo storico dei risultati mostra la Juventus in leggerissimo vantaggio sul Milan, con 8 vittorie (7 quelle dei rossoneri), mentre per 7 volte le partite si sono concluse con un pareggio. Guardando alle reti realizzate, invece, si riscontra una situazione di sostanziale parità, con 26 gol segnati da entrambe le squadre. Milan e Juventus rientrano tra le pochissime squadre che hanno alzato per due edizioni consecutive il trofeo: i rossoneri nel 1971-72 e nel 1972-73; nel 1958-59 e 1959-60 i bianconeri. Entrambe le squadre sono riuscite anche nell’impresa di vincere, nella stessa stagione, una coppa europea e la TIM Cup. I rossoneri per ben due volte: la prima, nella stagione 1972-73 quando hanno conquistato, oltre alla TIM Cup, anche la Coppa delle Coppe; la seconda 30 anni dopo, quando hanno conquistato anche la Champions League. La Juventus, invece, nel 1990 è riuscita nell’impresa di sollevare TIM Cup e Coppa UEFA. I bianconeri sono riusciti, inoltre, a vincere per ben 3 volte la TIM Cup ed il Campionato nella stessa stagione (1959-60; 1994-95; 2014-15). A fronte delle 10 vittorie in TIM Cup, questa è la 16ª volta che la Juventus disputa la Finale di tale torneo. Il Milan ha invece disputato già 8 Finali di TIM Cup (questa sarà la ), portando a casa la coppa per ben 5 volte (1966-67, 1971-72, 1972-73, 1976-77, 2002-03). In questa competizione la Juventus detiene la vittoria con il maggior numero di gol di scarto: 15-0 a casa del Cento, al secondo turno, nell’edizione 1926-27. Per 5 volte un calciatore del Milan ha vinto la classifica marcatori di TIM Cup: la migliore prestazione è del grande Gianni Rivera, con 7 gol nelle edizioni 1966-67 e 1970-71.

LA FINALISSIMA DELLA TIM CUP IN TV

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)Sabato 21 Maggio serata di grande calcio sulle reti Rai con la finale di Coppa Italia, in programma allo stadio “Olimpico” di Roma. Si comincia alle 20.00 su Rai Sport 1 HD (canale 557 digitale terrestre) con il prepartita dal prato dello stadio "Olimpico" condotto da  Franco Lauro e Massimo Orlando In studio a Saxa Rubra i commenti di Gianni Bezzi, Katia Serra e Ubaldo Righetti mentre in postazione vip ed autorità seguiranno il match Amedeo Goria e Bruno Gentili. A partire dalle 20.35, su Rai1, diretta di Milan - Juventus, con telecronaca di Gianni Cerqueti, commento tecnico di Paolo Tramezzani e le interviste a bordocampo di Luca De Capiatni e Stefano Mattei. La gara sarà vivibile in alta definizione sul canale 501 del digitale terrestre e alla posizione 101 della piattaforma Tivùsat. Su smartphone e tablet invece lo streaming e' garantito dall'applicazione Rai Tv, scaricabile gratuitamente dal market. Al termine della partita, ampio post gara su Rai1.

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)L'evento per mancanza dei diritti internazionali potrebbe essere criptato da Rai. Ovviamente la 'codifica' riguarda la platea satellitare che non accede tramite il sistema TivùSat, l'unico con cui è possibile seguire tutta la programmazione dei canali generalisti senza interruzioni. Questo vale anche per gli abbonati Sky che durante il periodo di 'oscuramento' si troveranno in video una schermata totalmente blu.

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)Mediaset Italia trasmetterà in DIRETTA MONDIALE dallo stadio Olimpico di Roma “Milan-Juventus”, finale della Coppa Italia Tim. Gli oltre 60 milioni di italiani all’estero, grazie a Mediaset Italia, visibile nel bouquet di emittenti di ogni parte del mondo (Austria, Brasile, Congo, Cuba, Cipro, Svezia, Thailandia Turchia, Emirati Arabi, Stati Uniti, Perù…), potranno assistere in diretta alle sfide di Coppa Italia anche su tablet e smartphone grazie all’app dedicata (gratuita su tutti i sistemi operativi) ed in streaming all’indirizzo http://online.mediasetitalia.com. La telecronaca del match sarà di Ricky Buscaglia, interviste a cura di Gianni Balzarini e Carlo Pellegatti

Sabato 21 Maggio 2016:

  • ore 20.33 Calcio: TIM CUP Coppa Italia 2015/16 - Finalissima: Milan - Juventus -> Diretta Rai Uno e Rai HD (can. 501)
    in diretta dallo stadio "Olimpico" di Roma
    Telecronaca: Gianni Cerqueti e Paolo Tramezzani
    Bordocampo ed interviste: Luca De Capitani (panchina Milan) e Stefano Mattei (panchina Juventus)
    Presentation Studio: Franco Lauro e Massimo Orlando
    Postazione Vip ed autorità: Amedeo Goria e Bruno Gentili
    In studio a Saxa Rubra: Gianni Bezzi, Katia Serra e Ubaldo Righetti

Articolo a cura di Simone Rossi
per "Digital-Sat.it"
(twitter: @simone__rossi)

Coppa Italia Finale 2016, Milan - Juventus  (diretta ore 20.45 su Rai 1 e Rai HD)

Papa Francesco riceve in udienza Milan e Juventus alla vigilia della #FinaleTimCup (diretta su Rai 1)

Ultimi Video

Palinsesti TV