Digital-News | News, Palinsesti, Video, Recensioni
Foto - Nations League 2020/21 1a Giornata, Italia - Bosnia (diretta Rai 1)

Nations League 2020/21 1a Giornata, Italia - Bosnia (diretta Rai 1)

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport
venerdì, 04 settembre 2020 - 17:25

Nations League 2020/21 1a Giornata, Italia - Bosnia (diretta Rai 1)Parte da Firenze contro la Bosnia Erzegovina (diretta Rai 1) la nuova stagione della Nazionale di Roberto Mancini, che affronta il cammino nella seconda edizione della Nations League con un doppio obiettivo: migliorare il Ranking FIFA ed arrivare alla finale che si giocherebbe in Italia qualora gli Azzurri riuscissero a vincere il girone.

“La speranza è di ripartire come abbiamo finito 10 mesi fa e che la gente continui a seguirci. Finora la nostra Nazionale ha fatto bene, ma ha ancora margini di miglioramento sotto ogni punto di vista, tecnico e tattico, e ogni giorno lavoriamo per crescere”.

Sono le prime parole pronunciate dal Commissario tecnico nella conferenza stampa della vigilia di Italia-Bosnia-Erzegovina, in programma sera allo stadio “Artemio Franchi” di Firenze. Ripartire dall’entusiasmo e dalla voglia di crescere, dalle qualità che l’Italia ha messo in campo fino al 18 novembre scorso, giorno dell’ultima gara terminata con la vittoria dell’Italia contro l’Armenia a Palermo per 9-1. Ma il clima, rispetto a dieci mesi fa, è completamente diverso.

Non ci sarà il pubblico a sostenere l’Italia:

Sicuramente – sottolinea Mancini - proverò un po' di tristezza. Mi è già capitato qualche volta quando c'erano delle squalifiche, però una volta ogni tanto. Giocare con continuità negli stadi vuoti non è molto piacevole; nello sport in generale, non solo nel calcio, i ragazzi, i giocatori vanno in campo per lo spettacolo, per far divertire la gente. Mi sembra che siamo arrivati al momento in cui si possa fare qualcosa di più, spero davvero di rivedere al più presto un po' di persone allo stadio”.

Gli obiettivi in ballo sono importanti:

“La Nations League è una competizione cui teniamo molto. Da quando alleno la Nazionale – prosegue il ct - abbiamo recuperato 12 posizioni, adesso dobbiamo restare fra le prime 10 evitando rischi nella compilazione dei gironi del Mondiale. Non possiamo prenderci nessun rischio, perchè poi la qualificazione al Mondiale non sarà così semplice. Ma la Nations League è importante anche perché le fasi finali si disputeranno in Italia”.

Mancini sta lavorando su un gruppo già formato, ma non chiude le porte della Nazionale a nessuno:

“Le porte sono aperte per tutti, anche per chi adesso non c'è. Il gruppo è per lo più formato, non ci discosteremo troppo in vista degli Europei, ma qualcuno potrebbe rientrare. Ci aspetta un anno ancora più faticoso di quello passato, i giocatori affronteranno tante partite in poco tempo, l'importante è avere elementi intercambiabili dello stesso livello. Ho trovato tutti in buone condizioni, ma un conto è allenarsi, un conto è giocare. Punteremo su chi ha la condizione fisica più brillante e comunque quasi tutti giocheranno almeno una delle prossime due gare”.

Accanto a Mancini, Alessandro Florenzi. Pronto ad affrontare la Bosnia, ma soprattutto un suo compagno di squadra:

“Per me domani Dzeko sarà solo un avversario – sottolinea il giocatore - lo saluterò prima e dopo, ma, se ci sarà da dargli una scarpata, gliela darò e penso che anche lui farà altrettanto. Poi amici come prima”.

Florenzi spera di scendere in campo:

“Penso solo alla partita di domani ed eventualmente all'Olanda se il Ct mi farà giocare, poi mi concentrerò sul mio futuro. Sarà bello tornare a cantare l'inno così come indossare questa maglia per il nostro Paese, sappiamo tutti cosa ha passato”.


Quella che venerdì 4 settembre tornerà in campo, a Firenze, diretta su Rai1 dalle 20.35, dopo la lunghissima sosta forzata, sarà una Nazionale all’insegna delle novità, sia in campo, con la maglia azzurra rinnovata nello stile, ispirata al Rinascimento, sia, dal punto di vista televisivo, nel commento, affidato al “Piccolo Principe”, Claudio Marchisio.

L’ex centrocampista della Juventus, infatti, ha siglato un accordo con la Rai, per tutta stagione 2020-2021, e dunque fino al termine del Campionato Europeo 2021: Marchisio, in particolare, sarà presente nello studio allestito all’interno dello stadio Artemio Franchi, con Marco Lollobrigida.

Confermati in telecronaca Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro, con Alessandro Antinelli e Aurelio Capaldi che si divideranno interviste e interventi da bordo campo. Le interviste del pre e del post-partita, che come nella passata stagione godrà di un’ampia copertura su Raisport+HD (canale 57 del Digitale Terrestre) saranno gestite da Donatella Scarnati, mentre la cura dell’intero prodotto è affidata ad Enrico Varriale

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • Foto - Auguri Sportitalia, 11 anni fa nasceva la rete tematica sportiva gratuita

    Auguri Sportitalia, 11 anni fa nasceva la rete tematica sportiva gratuita

    Sportitalia, il canale diretto da Michele Criscitiello dedicato allo sport oggi compie 11 anni di trasmissioni (escludendo la parentesi dal 1/11/2013 al 2/6/2014). Nel video in onda oggi sul canale si ripercorre alcune delle fasi che ne hanno caratterizzato la programmazione in questi anni con i volti, i giornalisti e gli eventi trasmessi in esclusiva in questi anni. Ri...
    S
    Sport
      venerdì, 06 febbraio 2015
  • Foto - Il Mondo di Papa Francesco, su SkyTG24 Earth4All | #Sky20anni

    Il Mondo di Papa Francesco, su SkyTG24 Earth4All | #Sky20anni

    Le telecamere di Sky TG24 hanno seguito e documentato l’incontro tra Papa Francesco e nove leader nella lotta per il clima, avvenuto in occasione della Giornata dell'Ambiente, ispirato dal progetto Earth4All, un possibile piano per salvare il nostro Pianeta. Economisti, climatologi, sociologi e giovani attivisti di tutti i continenti si sono confrontati con il Papa, ritenuto a buon diritt...
    S
    Sky
      martedì, 04 luglio 2023
  • Foto - Italialand, ancora un grande risultato di Crozza: 10,93% di share per La7

    Italialand, ancora un grande risultato di Crozza: 10,93% di share per La7

    Anche la seconda puntata di Italialand ottiene un grande riscontro di pubblico: ieri sera su La7 a seguire lo spettacolo di Maurizio Crozza sono stati 2 milioni 754mila spettatori, pari al 10,93% di share, superando negli ascolti Rai2, Rai3 e Italia 1. A rendere imperdibile la serata sono state le presenze dei politici...
    T
    Televisione
      sabato, 28 maggio 2011