Digital-News | News, Palinsesti, Video, Recensioni
Foto - Supercoppa Italiana 2024 | Finale Napoli - Inter - Diretta Esclusiva Canale 5

Supercoppa Italiana 2024 | Finale Napoli - Inter - Diretta Esclusiva Canale 5

Fonte: Digital-News (original)

S
Sport
lunedì, 22 gennaio 2024 - 19:50

Si accendono le luci dell'Al-Awwal Park Stadium di Riyadh, pronto ad ospitare l'emozionante finale della EA SPORTS FC Supercup tra Napoli e Inter. L'attesa è alle stelle mentre ci avviciniamo all'orario di inizio, fissato per le 20.00 italiane e trasmesso in DIRETTA esclusiva su Canale 5.

La sfida si preannuncia epica, con i campioni d'Italia in carica, il Napoli, che si scontreranno con la squadra detentrice della Coppa Italia Frecciarossa, l'Inter. Entrambe le squadre hanno conquistato il diritto di disputare la finale superando le rispettive semifinali contro Fiorentina e Lazio, in questa prima nuova formula del torneo. Ricordiamo che, come avvenuto nelle semifinali, in caso di parità nei 90 minuti di gioco, non si giocheranno i tempi supplementari, ma si procederà direttamente ai calci di rigore. Un'aggiunta intrigante che aggiunge ulteriore suspense all'evento. Questa partita è di fondamentale importanza per entrambe le formazioni, che sognano di scrivere nuovamente il loro nome nell'albo d'oro della competizione e di regalare una gioia indelebile ai propri tifosi. Per il Napoli, attualmente al nono posto in campionato ma a soli quattro punti dal quarto posto occupato dalla Fiorentina, questa potrebbe essere l'occasione ideale per ripartire e puntare a un piazzamento in Champions League. Nel frattempo, l'Inter, appena superata in vetta dalla Juventus in campionato, ambisce a riprendersi il primato e a entrare di diritto nella storia della Supercoppa Italiana, cercando di conquistarla per la terza volta consecutiva. La tensione è palpabile, e i tifosi di entrambe le squadre sono pronti a sostenere i propri eroi in questa sfida che promette emozioni e colpi di scena. La storia si sta per scrivere, e l'Al-Awwal Park Stadium sarà lo sfondo di un'epica battaglia calcistica che appassionerà gli amanti del calcio in tutto il mondo.

LA PRIMA SEMIFINALE - Entrambe le squadre partono subito forte e costruiscono un’occasione nei primi 10 minuti di gioco. Prima è Politano a ricevere palla sulla destra, accentrarsi e far partire un tiro preciso dal limite dell’area che Terracciano in tuffo alza sopra la traversa. Poi è Ikonè a rendersi pericoloso nell’area di rigore del Napoli, ma la sua conclusione è deviata in angolo dalla difesa. Al 22’ il Napoli va in vantaggio col gol dell’ex: Simeone riceve palla in profondità, entra in area e con il destro incrocia alla perfezione superando Terracciano. Al 28’ la Fiorentina va in gol con Beltran, ma la rete viene annullata per un precedente fuorigioco di Bonaventura. Sul finire del primo tempo Ikonè si guadagna un calcio di rigore con una bella incursione sulla destra, terminata con un tocco di Mario Rui sull’attaccante viola; lo stesso Ikonè si presenta sul dischetto, ma calcia alto sopra la traversa. Inizia la ripresa ed è ancora Simeone a rendersi pericoloso, ma la sua conclusione è murata in angolo da Martinez Quarta. La Fiorentina prova a riversarsi in avanti, inserendo Sottil, Nzola e Parisi. Al 78’ ci prova Duncan da fuori area, ma la conclusione debole termina a lato. Nonostante gli sforzi dei toscani è il Napoli a chiudere la gara. All’84’ l’angolo battuto dagli azzurri finisce sulla testa di Di Lorenzo, che prolunga sul secondo palo dove Zerbin, entrato da 3 minuti, è puntuale all’appuntamento col gol. Passano due minuti ed è ancora Zerbin a trovare la via della rete, recuperando palla a centrocampo e arrivando alla conclusione dal limite dell’area, superando Terracciano per il 3-0 che conclude di fatto la contesa.

LA SECONDA SEMIFINALE - Gli Nerazzurri, vincitori della scorsa edizione della Coppa Italia Frecciarossa, partono con slancio e già al 7' creano un'ottima occasione con Thuram, il cui colpo di testa viene deviato da Gila, mancando la porta. Dieci minuti più tardi, al 17', l'Inter prende il comando con lo stesso Thuram, che sfrutta un pregevole assist di tacco di Dimarco. La Lazio cerca di rispondere, ma né Anderson, né Vecino riescono a mettere in difficoltà Sommer. È invece l'Inter a rendersi più pericolosa: Dimarco guida nuovamente l'azione verso la porta, stavolta servendo Barella, ma il centrocampista non colpisce bene il pallone che termina sulla traversa. Nella ripresa, il copione della partita rimane invariato. Dopo soli 5 minuti, l'Inter raddoppia con Calhanoglu, che trasforma un calcio di rigore ottenuto da Lautaro Martinez. Al 52', è proprio il centravanti argentino a sfiorare il terzo gol nerazzurro, ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. La Lazio prova a recuperare, ma è l'Inter a chiudere la contesa all’87’ con Frattesi, che conclude in rete un contropiede iniziato da Asllani e rifinito da Mkhitaryan. Nel finale, la Lazio troverebbe anche la via del gol con Immobile, ma l’arbitro annulla per un tocco di mano dell’attaccante biancoceleste.

I NUMERI DELLA SUPERCOPPA- La Storia della Supercoppa è ricca di momenti emozionanti e inediti. La decisione di giocare la Finale all'estero è stata presa per la 13ª volta, un'iniziativa adottata dalla Lega Serie A nel 1993. Questa scelta portò l'evento a Washington in vista dei mondiali di calcio negli USA per l'anno successivo. L'esperimento è stato poi replicato in diverse occasioni, con tappe in Libia, Cina, Qatar e in Arabia Saudita. L'edizione di quest'anno è la quarta ad essere ospitata nel paese arabo e la seconda al Al-Awwal Park Stadium dopo quella del dicembre 2019, dove la Lazio di Simone Inzaghi prevalse sulla Juventus di Maurizio Sarri. La prima sfida in assoluto in questo Stato è stata giocata a Jeddah, vinta dalla Juventus contro il Milan nel gennaio 2019. Quest'anno, la competizione si svolge a gennaio, la sesta edizione della EA SPORTS FC Supercup in questo mese e la nona in generale durante l'inverno. Curiosamente, l'unica volta in cui la squadra detentrice dello Scudetto non ha vinto in un incontro di gennaio è stato il derby dello scorso anno. Nelle tre occasioni in cui si è giocato a dicembre, invece, la competizione è sempre stata conquistata dalla vincitrice o dalla finalista della Coppa Italia.

Passando alle statistiche, emerge che la squadra campione in carica della Serie A TIM ha un vantaggio significativo, avendo alzato il trofeo nel 69% delle occasioni finora (24 su 35). Nove volte la Coppa è andata ai detentori della Coppa Italia, mentre solo due volte alla finalista della Coppa Italia (nel 2016 e nel 2017 quando Milan e Lazio rispettivamente sconfissero la Juventus). La partecipazione della seconda classificata in campionato è una novità assoluta in questa edizione della EA SPORTS FC Supercup. Undici club italiani hanno preso parte alla manifestazione almeno una volta, con l'ultima società a fare il suo esordio nel 1998, ossia la Lazio. Nell'Albo d'Oro della Supercoppa Italiana, la Juventus guida con 9 successi, seguita da Milan e Inter, vincitrice delle ultime due edizioni, entrambe con 7 vittorie. Tra i club presenti a Riyadh, oltre all'Inter, la Lazio vanta 5 vittorie, il Napoli 2 e la Fiorentina 1.

La Finale di lunedì rappresenta un inedito assoluto nella storia della competizione, con il Napoli che si trova ad affrontare una squadra diversa dalla Juventus. Gli azzurri hanno disputato quattro finali del torneo (2 successi e 2 sconfitte), tutte contro i bianconeri. Per l'Inter, questa è la 12ª partecipazione, con sette di esse svoltesi consecutivamente tra il 2005 e il 2011. Simone Inzaghi, allenatore dell'Inter, è alla ricerca della quinta affermazione personale in Supercoppa, un traguardo che lo porterebbe oltre ai quattro successi condivisi con Marcello Lippi e Fabio Capello. Ancora, la finale si è risolta ai tiri di rigore solamente in cinque circostanze, l'ultima nella vittoria del Milan sulla Juventus nel 2016. I tempi supplementari sono stati necessari in otto occasioni, e in quattro di esse hanno bastato per determinare il vincitore. L'ultima volta è successo nel 2021 a San Siro quando l'Inter è riuscita a imporsi sulla Juventus nell'extra time.

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

  • Napoli (3-4-3): Gollini; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus; Zerbin, Lobotka, Cajuste, Mazzocchi; Politano, Simeone, Kvaratskhelia. Allenatore: Mazzarri.

  • Inter(3-5-2): Sommer; Pavard, De Vrij, Acerbi; Darmian, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro, Thuram. Allenatore: S. Inzaghi.

LA SUPERCOPPA ITALIANA 2024 IN ESCLUSIVA SULLE RETI MEDIASET

Lunedì 22 gennaio, su Canale 5 alle ore 20:00, avremo l'esclusiva assoluta della finale della 36ª edizione della Supercoppa Italiana "Napoli-Inter". La diretta, proveniente dall'Al-Awwal Park Stadium di Riyad (Arabia Saudita), ci regalerà una super sfida che mette in palio il primo trofeo della stagione calcistica. Da un lato, i Campioni d’Italia in carica del Napoli, dall'altro i nerazzurri di Simone Inzaghi, vincitori della Coppa Italia nella scorsa stagione.

Per vivere al meglio l'avvicinamento al calcio d'inizio, Mediaset ha previsto uno studio in diretta su Italia 1 dalle ore 19:00, con la conduzione di Monica Bertini e la presenza degli ospiti Ivan Zazzaroni, Christian Panucci, Massimo Mauro e Graziano Cesari. Su Canale 5, dopo la partita, Monica Bertini condurrà il post-partita, che includerà la premiazione, i commenti, le interviste esclusive e tutti i momenti salienti da moviola.

La telecronaca della partita, in onda alle 20:00 su Canale 5, sarà curata da Massimo Callegari e Massimo Paganin. A completare il team Mediaset, gli inviati Carlo Landoni, Daniele Miceli, Alessio Conti e Francesca Benvenuti. Sarà un'appuntamento imperdibile per gli appassionati di calcio, con una copertura completa dell'evento che si protrarrà dal pre-partita fino alle fasi post-partita.

Prepartita, partita e postpartita sono anche in live streaming su Mediaset Infinity e su SportMediaset.it.

Tutte  le gare della competizione saranno realizzate utilizzando un livello produttivo di assoluta eccellenza e tecnologie di ripresa all’avanguardia. Lega Serie A adotterà, infatti, il massimo standard utilizzato in Campionato, implementato sino a 26 telecamere ed ulteriormente integrato in campo, in particolare dal Licenziatario domestico Mediaset e dal Broadcaster sul Territorio, per un totale di 36 videocamere.

I tifosi da casa potranno assistere ancora una volta a un grande spettacolo, con riprese coinvolgenti e grafiche interattive, grazie all’impiego di telecamere che montano ottiche cinematografiche, gimbal, tra cui quella denominata “Bat Cam”, movimentate in area panchine, tribune e retro-porta ed utilizzate anche per la costruzione di Clip, oltre a steadycam full frame Sony “Venice” con focus puller, in modalità RF, che forniranno punti di vista inediti ed accattivanti.

Il supporto di Replay in Super Slow Motion da 3x a 8x consentirà anche la realizzazione di filmati ad elevato impatto visivo, permettendo ai telespettatori di apprezzare nel dettaglio ogni gesto tecnico.

Ulteriori innovazioni saranno rappresentate oltre che dal drone, in grado di realizzare spettacolari riprese aeree, anche dalla Sky Cam che lavorerà in campo e sulle tribune, garantendo una narrazione sia tattica sul gioco che emozionale sul pubblico.

Infine il cosiddetto “Intelli Jib” in Super Slow Motion, collocato in retro porta, garantirà immagini uniche dell’area piccola e dell’interno della porta.

“Da quando abbiamo avviato la trasformazione in Media Company della Lega Serie A la nuova sfida è quella di rendere la partita sempre più un evento di vero intrattenimento. Continuiamo ad alzare il livello di qualità delle riprese dei nostri match, attraverso le migliori tecnologie disponibili e sperimentando dispositivi innovativi. È infatti importante riuscire a raccontare l’evento enfatizzando gli aspetti spettacolari ed emotivi per coinvolgere il telespettatore sempre più in modalità immersiva - ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Lega Serie A Luigi De Siervo -. In questa nuova formula a 4 squadre della EA SPORTS FC Supercup garantiremo i massimi standard produttivi per tutte e tre le gare che si giocheranno in Arabia Saudita per offrire un grande spettacolo dedicato ai milioni di spettatori che, attraverso i nostri broadcaster, assisteranno alle partite collegati da oltre 180 Paesi in tutto il mondo”.

Oltre a Mediaset che trasmetterà le partite in Italia e nel resto del mondo la competizione sarà distribuita da circa 40 broadcaster, per un totale di oltre 180 territori. Nello specifico

EUROPA:

  • DigitAlb: Albania
  • DAZN: Austria, Germania, Spagna
  • CBC Sport: Azerbaigian
  • TV Arena Sport: Bosnia Erzegovina, Croazia, Macedonia del Nord, Montenegro, Serbia, Slovenia
  • A1 (MAX Sport): Bulgaria
  • Cyta: Cipro
  • L’Equipe: Francia, Andorra, Monaco, DOM TOM (Martinica, Guadalupa, Reunion, Guyana Francese, Nuova Caledonia)
  • Setanta Sports: Georgia
  • Nova: Grecia
  • Charlton: IsraeleRTI e RAI Radio: Italia
  • Khabar: Kazakistan
  • ArtMotion: Kosovo
  • Total Sports Network (TSN): Malta
  • VG: Norvegia
  • Ziggo: Paesi Bassi
  • Polsat: Polonia
  • Sport TV: Portogallo
  • Viaplay: Regno Unito, Irlanda
  • AMC Networks: Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria
  • Prima TV: Romania
  • Okko: Russia
  • Aftonbladet: Svezia
  • Sky Switzerland: Svizzera
  • TRT: Turchia
  • Megogo: Ucraina
  • NTRC: Uzbekistan

AMERICHE:

  • ESPN: America Centrale (Belize, Costa Rica, Cuba, El Salvador, Guatemala, Haiti, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Repubblica Dominicana); America del Sud (Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Georgia del Sud e Sandwich Australi, Guyana, Isole Falkland, Paraguay, Perù, Suriname, Uruguay, Venezuela); Caraibi (Anguilla, Antigua e Barbuda, Aruba, Bahamas, Bajo Nuevo Bank, Barbados, Bonaire, Cayman, Curaçao, Dominica, Giamaica, Grenada, Guadalupa, Guiana Francese, Isola Navassa, Isole Clipperton, Martinica, Montserrat, Saba, Saint Barthélemy, Saint Kitts e Nevis, Saint Martin, Saint Vincent e Grenadine, Santa Lucia, Sint Eustatius, Trinidad e Tobago, Turks e Caicos)
  • Flow Sports: Caraibi (Anguilla, Antigua e Barbuda, Aruba, Bahamas, Barbados, Cayman, Curacao, Dominica, Giamaica, Grenada, Guadalupa, Haiti, Martinica, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Trinidad e Tobago, Turks e Caicos)
  • FuboTV: Canada
  • CBS: USA, Territori USA

AFRICA SUB-SAHARIANA:

  • StarTimes: Angola, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Capo Verde, Comore, Congo, Costa d’Avorio, Eritrea, eSwatini, Etiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea-Bissau, Guinea Equatoriale, Kenya, Lesotho, Liberia, Madagascar, Malawi, Mali, Mauritius, Mozambico, Namibia, Niger, Nigeria, Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Sant’Elena e Ascensione, São Tome e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Sudafrica, Tanzania, Togo, Uganda, Zambia, Zimbabwe

ASIA:

  • DAZN: Giappone
  • TVRI: Indonesia
  • UseeTV: Indonesia
  • Unitel: Mongolia
  • Singtel: Singapore
  • HTV: Vietnam

AMERICHE:

  • ESPN: America Centrale (Belize, Costa Rica, Cuba, El Salvador, Guatemala, Haiti, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Repubblica Dominicana); America del Sud (Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Georgia del Sud e Sandwich Australi, Guyana, Isole Falkland, Paraguay, Perù, Suriname, Uruguay, Venezuela); Caraibi (Anguilla, Antigua e Barbuda, Aruba, Bahamas, Bajo Nuevo Bank, Barbados, Bonaire, Cayman, Curaçao, Dominica, Giamaica, Grenada, Guadalupa, Guiana Francese, Isola Navassa, Isole Clipperton, Martinica, Montserrat, Saba, Saint Barthélemy, Saint Kitts e Nevis, Saint Martin, Saint Vincent e Grenadine, Santa Lucia, Sint Eustatius, Trinidad e Tobago, Turks e Caicos)
  • Flow Sports: Caraibi (Anguilla, Antigua e Barbuda, Aruba, Bahamas, Barbados, Cayman, Curacao, Dominica, Giamaica, Grenada, Guadalupa, Haiti, Martinica, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, Trinidad e Tobago, Turks e Caicos)
  • FuboTV: Canada
  • CBS: USA, Territori USA

AFRICA SUB-SAHARIANA:

  • StarTimes: Angola, Benin, Botswana, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Capo Verde, Comore, Congo, Costa d’Avorio, Eritrea, eSwatini, Etiopia, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea-Bissau, Guinea Equatoriale, Kenya, Lesotho, Liberia, Madagascar, Malawi, Mali, Mauritius, Mozambico, Namibia, Niger, Nigeria, Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Sant’Elena e Ascensione, São Tome e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Sudafrica, Tanzania, Togo, Uganda, Zambia, Zimbabwe

ASIA:

  • DAZN: Giappone
  • TVRI: Indonesia
  • UseeTV: Indonesia
  • Unitel: Mongolia
  • Singtel: Singapore
  • HTV: Vietnam

📰 LE ULTIME NEWS 🖊️

📺 ULTIMI PALINSESTI 📝

✨ ARCHIVIO VIDEO 🎥 TRE CASUALI OGNI VOLTA! 🔄✨

  • Foto - 4 Novembre 2011: Auguri Rai 2! Il secondo canale compie 50 anni

    4 Novembre 2011: Auguri Rai 2! Il secondo canale compie 50 anni

    Il 4 novembre 1961 nasce il Secondo Canale della RAI, denominato allora Secondo Programma, e destinato a diventare Rete 2 con la riforma del 1975 (poi l’attuale Rai2) con l’augurio di un testimonial d’eccezione, Mina: “Questa sera per noi, cittadini del monoscopio, sudditi delle antenne, inscritti nei ruoli del teleschermo, questo e’ un...
    T
    Televisione
      venerdì, 04 novembre 2011
  • Foto - Grande Fratello 12: la sigla iniziale sulle note di ''Moves Like Jagger''

    Grande Fratello 12: la sigla iniziale sulle note di ''Moves Like Jagger''

    Si sono aperte da pochi minuti le porte della Casa del Grande Fratello 12 con l'entrata dei primi concorrenti. L'apertura della prima puntata del reality di Canale 5 ha visto la conduttrice Alessia Marcuzzi insieme ad alcuni ex concorrenti del GF ballare sulle note della hit dei Maroon 5 e Christina Aguilera ''Moves Like Jagger''
    T
    Televisione
      lunedì, 24 ottobre 2011
  • Foto - Tabloid, da martedì 28 giugno il nuovo magazine di Italia 1

    Tabloid, da martedì 28 giugno il nuovo magazine di Italia 1

    Partirà martedì 28 giugno in prima serata su Italia 1 il nuovo magazine di Studio Aperto e Videonews: Tabloid sarà condotto da Monica Gasparini, Silvia Carrera e Monica Coggi e avrà alle spalle le due redazioni dirette rispettivamente da Giovanni Toti e Claudi...
    T
    Televisione
      giovedì, 23 giugno 2011