Calcio in tv, la partita dei diritti

News inserita da:

Fonte: Off

S
Sport
  mercoledì, 28 marzo 2007
 00:00

Se c'è un terreno sul quale lo scontro degli interessi che orbitano intorno alle tv si fa cruento è quello dei campi di calcio.

Diritto di cronaca e diritti all'esclusiva si fronteggiano senza esclusione di colpi, spesso al limite del regolamento. Ieri, al convegno organizzato da Nexus e Iusm a Roma dall'Istituto universitario per le scienze motorie su "Finanziamento, concorrenza e mutualità nel calcio", tra i partecipanti ha prevalso il fair play, anche se non sono mancate scivolate e interventi a gamba tesa:

"È importante che sia la Lega l'organismo ;al quale venga conferito il diritto di vendita centralizzata dei diritti - ha detto Rossella Sensi, amministratore delegato della As Roma - devono essere messi altri paletti per consentire alla Lega di vendere il prodotto".
E ancora: "Adesso siamo in una situazione praticamente di monopolio da parte di Sky".

Sebbene la Sensi abbia corretto il tiro in un intervento successivo, Tullio Camiglieri, responsabile delle relazioni esterne di Sky, ha approfittato per difendere la sua azienda: "Noi abbiamo centinaia di radio che trasmettono le dirette delle partite. Bisognerebbe precisare bene i limiti del diritto di cronaca".

Ovviamente su un convegno simile non può non aleggiare il ddl di delega al governo sui diritti tv del calcio che è all'esame del Parlamento. "Non ci sarebbe bisogno di intervenire per legge - ha detto Gina Nieri, responsabile per gli affari istituzionali del gruppo, "solo in Francia c'è una legge che disciplina la contrattazione collettiva, in altri paesi magari la contrattazione collettiva c'è ma si autoregola".

E' intervenuto anche Claudio Lotito, presidente della Lazio, che ha precisato: "I diritti televisivi sono una componente importante. Vorrei però che non fossero indispensabili. Servono stadi di proprietà, bisogna fidelizzare i tifosi che devono contribuire prima di tutto con la passione". Con i tifosi o senza, lo spettacolo del calcio è deciso a proseguire, anche con gli spalti vuoti. E gli spettatori chiusi in casa a farsi bombardare dagli spot. 

 F.d.C.
per "Off"

Ultimi Video

Palinsesti TV