Si interrompe la partita e parte il commento in azero

News inserita da:

Fonte: La Gazzetta dello Sport

S
Sport
  lunedì, 07 maggio 2007
 00:00

Eccola, l'occasione dopo un anno di Simoneventure, domeniche sprint senza gol e domeniche sportive piene di chiacchiere. Non ha i gol della A? Non ha i gol della B?

La Rai, una volta tanto, potrebbe annunciare una promozione in diretta, quella del Ravenna dalla C1 e si collega via satellite con Teramo, per la partita decisiva.

La cosa non parte neanche male, con l'1-0 degli abruzzesi che rende più emozionante la giornata ma che succede dopo mezz'ora? L'arbitro sospende il match per la pioggia.

In attesa che prosegua, ecco il cartello che si scusa per l'interruzione, esposto per dieci minuti buoni. Poi si perfeziona la strategia per evitare che la gente (se non lo ha già fatto) cambi canale.  E come si sviluppa?

Rispolverando le immagini dei campionati mondiali di ginnastica ritmica 2005 da Baku con commento originale dello speaker in lingua azera! Bisogna proprio essere grandi tifosi del Ravenna e del Teramo per non suicidarsi.

Quando le immagini tornano, il match viene poi definitivamente sospeso e un colpevole c'è, il giardiniere. Ecco la ricostruzione dei commentatore «Quando l'arbitro, rientrato dagli spogliatoi, ha visto che lui cercava in tutti i modi di togliere acqua dal campo si è convinto che non si poteva giocare». Già informato l'Ufficio indagini.

Succede un imprevisto anche a «Controcampo ultimo minuto» quando, improvvisamente, uno sconosciuto entra in studio per protestare. «Ho mandato un fax al presidente Berlusconi e non mi risponde mai Una sua trasmissione mi ha rovinato la. vita. E ho perso anche il lavoro». Viene subito allontanato. Un'indiscrezione: non era nessuno degli ex conduttori di «Novantesimo minuto».

CHE PRUDENZA: L'Atalanta segna il 3-1 al 46'52" a un Siena in nove e Diretta Gol di Sky commenta cosi: «Partita che forse ha già detto tutto». Forse.

FENOMENI «Studio aperto», il tg di Italia Uno specializzato nell'intervistare minorenni, è andato a beccare Luca, 9 anni e mezzo, fratellino di Valentino Rossi impegnato in una gara di minimoto. Tanto per non farlo sentire in imbarazzo, lo hanno interpellato prima e dopo la gara, salutandolo così, dopo l'ottavo posto in gara: «Ciao campione», Un vero fenomeno non è lui ma chi ha avuto l'idea di mettere in piedi un servizio del genere.

BATTUTACCIA «Cairo, presidente del Torino, è arrabbiato perché avete intervistato prima di lui un...Gobbo» (Sky calcio show)

LA FRASE STORICA Così a «Controcampo ultimo minuto» Marco Barzaghi «Il presidente Pulvirenti chiede aiuto a santa Rosalia...». Peccato che sia la santa di Palermo, a Catania si festeggia Sant'Agata.

Vincenzo Cito
per "La Gazzetta dello Sport"

Ultimi Video

Palinsesti TV