Cinema in tv: tante proposte anche nelle reti generaliste

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore Rapporti

T
Televisione
  martedì, 28 agosto 2007
 00:00

TroyI film theatrical, quelli che hanno un primo passaggio nelle sale cinematografiche, occupano ancora una parte considerevole della programmazione delle reti generaliste.

Una parte che si riduce stagione dopo stagione ma che consente ancora a questa storica tipologia di occupare la terza posizione nella gerarchia dell'offerta, dopo l'informazione e i telefilm, con oltre diciannove milioni di secondi dedicati a film trasmessi tra ottobre 2006 e maggio 2007 e 3.088 emissioni di opere cinematografiche.

Emissioni, non necessariamente titoli diversi, perché durante gli otto lunghi mesi della stagione televisiva alcuni titoli possono andare in onda più volte. Ma simili casi sono delle eccezioni e in questa stagione televisiva i titoli diversi sono oltre tremila.

In ltalia del resto non v'è limite all'emissione di opere cinematografiche e il numero di titoli programmati dalle reti gratuite è molto vicino a quello trasmesso dalle reti a pagamento, 4.400 titoli annui, che pure hanno canali dedicati esclusivamente alla proiezione di film.
Il fine settimana l'offerta di film delle reti generaliste si estende ulteriormente fino a raggiungere quota 1087 pellicole programmate.

La rete generalista che manda in onda più film da sala cinematografica è Rete 4; secondo le elaborazioni di Media consultants, il 36,7% di tutti i theatrical trasmessi dalle reti generaliste italiane, le tre Rai, le tre Mediaset e La7, sono offerte al pubblico da Rete 4.
Seguono Italia 1, con il 17,7% e La7 con oltre cinquecento titoli, pari al 17,1% dell'intera offerta cinematografica nazionale. Nel fine settimana la palma della maggior offerta va a La7 con il 28% delle emissioni.

Il film più visto della stagione è Troy trasmesso da Canale 5 e seguito da sette milioni di spettatori nella media della sua lunga durata, tre ore e tre minuti pubblicità inclusa, la durata netta del film è di 165 minuti.
Grazie a così tanta durata e alla sua fama, la sera del 21 marzo 2007 Troy è stato visto per almeno un minuto da 20 milioni di persone.
Nelle sale cinematografiche italiane Troy è stato visto da 2,6 milioni di persone tra la sua uscita, il 21 maggio 2004, e il 2007, ed è considerato un grande successo: si trattò infatti del 512 maggior incasso italiano di sempre.

Il secondo nella graduatoria dei film più seguiti della stagione televisiva 2006-2007 è Shall we dance, uscito nelle sale d'Italia il 29 ottobre 2004 e seguito il 10 ottobre 2006 su Rai Uno da 6,4 milioni di persone; appena un po' più in basso si classifica Alla luce del sole, che, sempre su Rai Uno ha fermato i rilevatori dell'audience a 6,3 milioni di spettatori.
Ma le vette di ascolto sono raggiunte da pochi prodotti. Nella maggior parte dei casi, l'offerta si qualifica più per quantità che per qualità.

I film trasmessi da Rai Uno, Canale 5, Rai Due e Rai Tre non riescono a eguagliare l'ascolto medio di rete; risultati migliori li ottengono le programmazioni di Italia 1, Rete 4 e soprattutto di La7 che con i film produce il 15% in più di quota d'ascolto rispetto alla propria media di rete. La7 è anche la rete che propone meno film finanziati con il supporto pubblico.

Una ricerca realizzata dal Politecnico di Milano rileva, tra molto altro, come nonostante l'alta necessità di rifornirsi di opere e gli obblighi di legge sulle quote di pellicole nazionali, soltanto il 17% dei film finanziati viene trasmesso dalle reti generaliste.

Né del resto gli ascolti giustificherebbero un impegno maggiore: nel 2006 l'ascolto medio dei finanziati è di 4i3mila spettatori, ed è evidente che le scelte delle commissioni selezionatrici non sono condivise dal mercato televisivo al punto che il 76% di questi film viene trasmesso nottetempo. Sembrerebbe del resto che neppure gli stessi produttori credano molto nelle opere per le quali hanno ottenuto il finanziamento pubblico.

Lo studio coordinato da Paolo Ciuccarelli e Clelia Pallotta rileva infatti che solo il 45% dei film finanziati viene lanciato con una campagna pubblicitaria.

Francesco Siliato
per "Il Sole 24 Ore Rapporti"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      giovedì, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      lunedì, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoledì, 22 luglio 2020

Palinsesti TV