RaiTre: il direttore risponde alle accuse di Marziale

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com. stampa)

T
Televisione
  lunedì, 03 settembre 2007
 00:00

“Sono allibito e sconcertato per le critiche strumentali che sono state rivolte a Raitre e al programma “Non e’ mai troppo presto” per aver affrontato il tema della memoria, e quindi anche il significato della giornata della memoria, ricordando le vittime dell’Olocausto” - ha affermato il direttore di Raitre, Paolo Ruffini, rispondendo alla nota con cui il presidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori Antonio Marziale ha accusato la rete.

“Il programma – continua Ruffini  - si sofferma ogni giorno su una parola o su un concetto, attraverso  le riflessioni dei bambini. La puntata contestata, andata in onda venerdì scorso, aveva al centro la parola “memoria”. La parte finale della trasmissione, attraverso le testimonianze degli alunni della scuola elementare ebraica Vittorio Polacco di Roma, e’ stata dedicata alla giornata della memoria e alla Shoah. Con  sensibilità,  delicatezza e limpidezza i bambini hanno rivolto un monito ai grandi affinché simili tragedie non abbiano mai più a ripetersi. Parlare di strumentalizzazione o di lezioni unidirezionali è semplicemente grottesco”.

Ultimi Video

Palinsesti TV