Individuate le caratteristiche per bonus fiscali su tv digitali

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore

T
Televisione
  domenica, 23 settembre 2007
 00:00

Sono state individuate le caratteristiche che devono possedere le nuove televisioni per fruire dello sconto, Irpef del 20% nella dichiarazione dei redditi del prossimo anno, modello Unico 2008 o modello 730/2008, per i redditi 2007.

Con un decreto del 3 agosto 2007, pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» 221 del 22 settembre 2007, sono state infatti individuate le caratteristiche minime cui devono rispondere gli apparecchi televisivi per accedere alla detrazione fiscale prevista dalla legge 296/2006, la Finanziaria 2007.

Per favorire il rinnovo del parco apparecchi televisivi in vista della migrazione della televisione analogica alla televisione digitale, agli utenti del servizio di radiodiffusione che dimostrino di essere in regola, per il 2007, con il pagamento del canone di abbonamento, spetta; ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, una detrazione dall'imposta lorda per una quota pari al 20% delle spese sostenute entro il 31 dicembre 2007 ed effettivamente rimaste a carico, fino a un importo massimo delle stesse di mille euro, per l'acquisto di un apparecchio televisivo dotato anche di sintonizzatore digitale integrato (articolo 1, comma 357 della legge 296/2006).

Per apparecchio televisivo digitale, che può fruire dello sconto fino al limite massimo di 200 euro; si intende qualunque apparecchio atto o adattabile alla ricezione dei segnali televisivi digitali, che possiede le caratteristiche minime riportate nella tabella A allegata al decreto (esempio, possesso del sintonizzatore digitale in una delle piattaforme prescritte). La detrazione Irpef del 20% è applicabile a tutti gli apparecchi televisivi digitali che siano stati acquistati a decorrere dal 1° gennaio 2007, purché compresi nell'elenco di cui all'articolo 6 del decreto.

Per i controlli fiscali sulla detrazione, i contribuenti devono conservare ed esibire, su richiesta degli uffici dell'agenzia delle Entrate, la ricevuta del bollettino di pagamento del canone di abbonamento per il 2007, la fattura o lo scontrino fiscale rilasciato per l'acquisto dell'apparecchio televisivo recante i dati identificativi dell'acquirente e dal quale risulta la marca e il modello dell'apparecchio.

A norma dell'articolo 3, che ha per titolo "neutralità tecnologica", l'apparecchio televisivo digitale deve consentire la ricezione di programmi digitali in chiaro e senza costi aggiuntivi per l'utente da almeno una delle piattaforme tecnologiche di diffusione via etere terrestre, via cavo o via satellite.

Tonino Morina
per "Digital-Sat.it"

Ultimi Video

Palinsesti TV