Ettore Scola: 'L'isola dei Famosi è come il nazismo'

News inserita da:

Fonte: Il Corriere della Sera

T
Televisione
  venerdì, 12 ottobre 2007
 00:00

Ettore ScolaCertamente la sua sarà stata una provocazione, un paradosso. Ma l'effetto è stato forte.

Ettore Scola (il grande regista che ha firmato film come C'eravamo tanti amati, Una giornata particolare, La terrazza) intervenendo a Cosenza ad uno degli appuntamenti del ciclo «Incontri di cinema» promossi all'Università della Calabria nell'ambito della prima edizione del Calabria Film Festival, ha detto:

«Siamo circondati da macerie culturali e l'Isola dei famosi è come il nazismo perché lascia delle macerie». Il regista stava parlando — agli studenti del Dipartimento arti musica e spettacolo dell'ateneo calabrese e a quelli del Corso di laurea in Scienze della Comunicazione — dello stato di crisi in cui versa il cinema: «In Italia sarebbe innaturale se andasse bene. Il momento è sempre difficile, il cinema è lo specchio della realtà ed ora è un momento difficile».

Certo ci si poteva aspettare che Scola non amasse il reality show dei naufraghi (e non la pensano così numerosi telespettatori che mercoledì sera sulla Rai Due hanno seguito la terza puntata dell' Isola: 5 milioni e 299mila telespettatori e uno share del 23,96%.

Il reality si è così aggiudicato la prima serata, anche grazie ai picchi di circa 7 milioni di persone, pari al 37% di share), ma che fosse così duro no.

Simona Ventura non vorrebbe affatto commentare l'iperbole di Scola, ma  a domanda precisa risponde: «Considerata l'età avanzata e la statura professionale di Ettore Scola faccio un passo indietro e obbedisco. Detto questo — prosegue un po' perplessa — credo che paragonare un periodo storico come quello, a un programma televisivo sia pazzesco. Io faccio un reality come l'Isola non per i critici o i professori, ma per la gente. Per questo mi viene davvero la pelle d'oca a sentire un paragone così forte. Ma rispetto l'opinione di tutti».

Poi passa «alle cose belle», ovvero agli ascolti che non accennano a diminuire. Anzi sono da considerarsi ottimi, se si considerano tre aspetti: il programma è alla sua quarta edizione, i reality danno segni di grande stanchezza, ormai le prime serate non raccolgono più ascolti alti come un tempo.

Dunque?
«Dunque mi godo questo momento — ribatte la conduttrice —. Credo che questa edizione sia divertente, variegata e soprattutto molto meno trash di tanti altri programmi. Perché piace tanto? Ognuno ci legge un po' di se stesso. E si diverte. Che male c'è?».

E dire che lei aveva dato l'addio e voleva lasciare l'Isola l'anno scorso...
« È vero — conclude Simona — ma poi dentro ho sentito che non dovevo farlo».

Maria Volpe
per "Il Corriere della Sera"

Ultimi Video

  • Nuovi Linguaggi dei Media e la Transmedialita Tech Talk (diretta)

    Nuovi Linguaggi dei Media e la Transmedialita Tech Talk (diretta)

    23esimo appuntamento in diretta streaming con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese e ...
    T
    Televisione
      martedì, 23 febbraio 2021
  • Nuova TV Digitale DVB-T2, il video del secondo spot

    Nuova TV Digitale DVB-T2, il video del secondo spot

    E’ partito il 21 febbraio, su TV e radio nazionali e locali, il secondo flight della campagna di promozione sul passaggio al nuovo standard televisivo DVB-T2, che sarà effettivo dal 30 gi...
    D
    Digitale Terrestre
      domenica, 21 febbraio 2021
  • La Rivoluzione dei Media Tech Talk (diretta)

    La Rivoluzione dei Media Tech Talk (diretta)

    Continuano gli appunamenti con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese e spagnola, sui t...
    T
    Televisione
      martedì, 09 febbraio 2021

Palinsesti TV