Proposta Rai per il canone, si paga nella bolletta elettrica

News inserita da:

Fonte: Il Sole 24 Ore

T
Televisione
  domenica, 28 ottobre 2007
 00:00

La Rai propone che il canone sia pagato insieme alla bolletta elettrica. Una proposta in tal senso, sul modello greco, dove l'evasione è scomparsa, sarà presentata come emendamento alla Finanziaria 2008, «anche se non ci hanno assicurato nulla», sottolineano il direttore generale Claudio Cappon e il presidente ClaudioPelnioùfdi

Il Piano industriale è diviso in tre parti: il futuro della televisione, il posizionamento della Rai e le linee di sviluppo strategico nel prossimo triennio. Nel posizionamento, la Rai si misura con gli altri servizi pubblici europei. Rispetto ai quali, ha una maggiore quota di ascolto: 44% medio giornaliero rispetto al 34% di France Television e al 32% della Bbc e al 41% di Ard e Zdf. E un debito finanziario di lungo periodo inferiore, di soli 4,1 milioni nel 2006 rispetto ai 34,6 della Bbc e ai 182 di France Television.

Il punto debole è proprio il canone: nel 2005 ammontava a 1,5 miliardi di euro rispetto ai cinque della Bbc e ai quasi sette delle tv pubbliche tedesche. «Al contrario di quanto si dice -sottolinea Cappon - è la pubblicità che finanzia i nostri programmi di servizio pubblico e non il contrario: mancano 296 milioni di risorse pubbliche nel 2006, per coprire i costi dei programmi di servizio (pari a oltre due miliardi di euro, ndr), certificati da un advisor su mandato dell'Autorità per le comunicazioni».

L'evasione costa alla Rai circa 450-500 milioni di euro, con un tasso del 25% rispetto a una media europea del 10%: è questa la posta in gioco dell'inserimento del canone nella bolletta elettrica. Recuperando l'evasione, la Rai è favorevole a sgravi per le persone anziane e disagiate.

Lo scenario inerziale, «proiettando i tre anni passati sul prossimo triennio» vede il canone aumentare con l'inflazio-stazionaria. Negli ultimi anni i ricavi sono cresciuti del 2,9% mentre i costi e gli ammortamento a un ritmo del 43% annuo. Da qui la previsione inerziale di una posizione finanziaria netta negativa di quasi 500 milioni a fine triennio, con perdite vicine ai 200 milioni negli anni pari, per il costo dei grandi eventi sportivi, e di no nel 2009.

La Rai sul mercato non presidia i giovani, come fanno Sky e di Italia 1 e ha un'audience che invecchia più della concorrenza: l'età media di chi segue Rai 1 è cresciuta dagli oltre 49 anni nel 2000 a oltre 53 nel 2006 mentre quella di Canale 5 è stabile a 43-44 anni e quella di Italia 1 scende, nello stesso periodo, da quasi 40 anni a 36 e mezzo.

Quanto alla produzione interna, la Rai mantiene una quota (il 75% delle ore di prima trasmissione) superiore alle tv pubbliche europee ma essenzialmente su attività a basso valore aggiunto e non caratteristiche del business.

L'azienda ha una struttura complessa, con n testate informative, contro l'unica di Bbc e Zdf mentre al direttore generale riportano direttamente 49 strutture contro le 12 della Bbc, le u di Zdf e le nove di France Television.

Tra le azioni in positivo il controllo integrato sul palinsesto, differenziando il posizionamento e l'identità delle tre reti. Più produzioni saranno localizzate al Nord, dove la Rai ha una quota di audience inferiore alla media (41,7% contro 43,7%).

Non solo: «L'80% degliinvestimenti per ammodernamenti (82 milioni, ndr) nel triennio saranno concentrati a Milano e Torino», aggiunge Cappon. La valorizzazione di RaiWay dovrà ridurne il costo di servizio per Rai e far recuperare risorse finanziarie, mantenendo la quota di maggioranza al gruppo pubblico.

Sui costi - dal 2007 al 2010 -quelli di reti e testate dovranno ridursi del 2%, quelli in cinema e fiction del 3,3%, la produzione tv del 2,2% mentre la i costi della nuova offerta digitale aumenteranno del 26%.

Marco Mele
per "Il Sole 24 Ore"

Ultimi Video

  • Spot TIM - Il calcio, la piu grande passione degli italiani

    Spot TIM - Il calcio, la piu grande passione degli italiani

    TIM dedica al calcio il suo nuovo spot istituzionale che racconta oltre 100 anni della più grande passione sportiva degli italiani, attraverso l’evoluzione dei mezzi di comunicazione nel ...
    T
    Televisione
      mercoledì, 16 giugno 2021
  • Secondo video tutorial (Risintonizzazione) verso digitale terrestre DVB-T2

    Secondo video tutorial (Risintonizzazione) verso digitale terrestre DVB-T2

    Nel corso del 2021, si attuerà progressivamente il processo di riorganizzazione delle frequenze tra emittenti televisive con conseguente necessità per gli utenti di dover risintonizzare ...
    D
    Digitale Terrestre
      martedì, 09 marzo 2021
  • Tech Talk Ott & Streaming 9 Marzo 2021 (diretta)

    Tech Talk Ott & Streaming 9 Marzo 2021 (diretta)

    24esimo appuntamento in diretta streaming con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese e ...
    T
    Televisione
      martedì, 09 marzo 2021

Palinsesti TV