L'ultima di Adriano Celentano, pausa pipž su RaiUno

News inserita da:

Fonte: La Stampa

T
Televisione
  venerd√¨, 16 novembre 2007
 00:00

CelentanoLa nuova leggenda televisiva di Adriano Celentano s'intitola hollywoodianamente Il Ritorno, come annuncia la martellante campagna di lancio per l'appuntamento unico del 26 novembre in diretta.

Ma a dire il vero √ɬ® cominciata in gran segreto qualche giorno fa a Milano, quando in un corridoio di passaggio al quarto piano del palazzo Rai √ɬ® comparso un perentorio cartello, scritto a mano col pennarello rosso, tutto in maiuscolo: √ā¬ęNon usare questo bagno!√ā¬Ľ. Ecco stavolta la verit√ɬ† non √ɬ® proprio l√ɬ¨ sul tavolo, come nella letteraria lettera rubata di Poe, ma parrebbe sulla porta di un gabinetto.

Siamo proprio dietro al piccolo studio dell'Auditorium radiofonico che Celentano userà come base televisiva per il lancio delle sue nuove canzoni di Dormi amore, la situazione non è buona.

Nell'arco di pochissime ore dall'emblematica chiusura temporanea di quella preziosa toilette, che serviva anche per l'altra ala posticcia del palazzo di Giò Ponti, squadre di operai, pittori e muratori hanno buttato tutto sottosopra. Là dove c'era qualche ufficietto di poco conto ora c'è una città, ovvero l'appartamento-camerino-studio del Mito. Il corridoio in fondo è stato proprio chiuso, e davanti è stata montata una porta per le guardie del corpo. Dentro divani e poltrone dell'Ikea sono stati montati in un batter d'occhio, quadri etnico-africani appesi alle pareti, un tavolo riunioni ovale bianco domina una stanza, telefoni e computer collegati, giusto i grandi schermi al plasma sono ancora da togliere dai cartoni.

Con due-tre giorni e notti di duro lavoro anche lo studio è stato miracolosamente ribaltato da cima a fondo. Stando a chi è riuscito a vederlo, la magica e meravigliosa scena riproduce una popolare cantina-taverna padana con sassi e mattoni a vista, legno a listelli dappertutto. Mancano giusto i chiodi antichizzati, pronti per appenderci qualche slinzega, l'insaccato classico della Valtellina che chissà perché entra a far parte dell'intrigante nuova "poetica della tristezza" d'Adriano.

Un grande bancone di regia audio domina gi√ɬ† la scena, un classico vetro √ɬ® stato gi√ɬ† montato per separare lo spazio del cantante dallo studio dove suonano i musicisti, un piccolo divano √ɬ® pronto per gli ospiti-autori Gianni Bella e Mogol, tre carrelli per le telecamere sono ormai gi√ɬ† alloggiati per le riprese√ʬĬ¶Ma il gabinetto fatale √ɬ® ancora sigillato!

Agli ordini del regista Paolo Beld√ɬ¨ non ci sar√ɬ† solo una squadra di operatori tradizionale, gente di fiducia come il mitico Maurizio Lega che per Celentano una volta si √ɬ® fatto persino 22 minuti filati, ventidue, senza stacchi, tutti sulla stessa camera, roba da infarto e da cinema classico. Corre voce che ci saranno pure due √ā¬ęsteadyman√ā¬Ľ, gli operatori che sembrano marines con tutto l'apparato della telecamera montato addosso per muoversi liberamente e seguire l'azione. E qui si torna al fatidico cartello, e alla verit√ɬ† lasciata cos√ɬ¨ bene in evidenza sulla porta bagno.

E' inutile cercare qualsivoglia indiscrezione sulle nuove sparate che Celentano avrebbe in serbo, basti pensare che il direttore di Raiuno Fabrizio Del Noce stavolta è preoccupato soltanto di fare il pieno degli ascolti e non si sogna certo di togliere la firma come per Rockpolitik (per ora si è visto giusto una volta a Milano il fido De Andreis, tanto tutto è affidato nelle mani del solito Bibi Ballandi).

La chiave narrativa dello speciale del resto non promette guai, a parte quel cartello sul bagno: Celentano incider√ɬ† il suo Dormi amore, la situazione non √ɬ® buona di nuovo, dal vivo, parlandone con gli autori e coi musicisti. Questo √ɬ® il filo narrativo, solo questo. Ma come normale per un uomo della sua et√ɬ†, semplicemente e umilmente ogni tanto chieder√ɬ† il permesso d'allontanarsi√ʬĬ¶ per fare la pip√ɬ¨! E lo far√ɬ† cos√ɬ¨ platealmente, perch√ɬ© cos√ɬ¨ vuole la natura, prima ancora che la nuova √ā¬ępoetica della tristezza√ā¬Ľ, di un uomo che il 6 gennaio del prossimo anno compir√ɬ† 70 anni.

Paolo Martini
per "La Stampa"

Ultimi Video

  • Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Tech Talk Connect 2020 (diretta) | #ForumEuropeo #FED2020

    Comunicare Digitale è orgogliosa di annunciare la partenza dei nuovi appuntamenti di TECH TALK, a partire dal 10 Settembre 2020. 5 appuntamenti a Settembre, 7 ad Ottobre, con edizioni anche in ...
    T
    Televisione
      gioved√¨, 10 settembre 2020
  • Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Ilaria D'Amico, il saluto a Sky Sport

    Dopo 18 anni, Ilaria d'Amico, storica conduttrice di Sky Calcio Show e di Champions League Show ha deciso di intraprendere un nuovo percorso professionale, sempre a Sky, allontanandosi dal calcio...
    S
    Sky
      luned√¨, 24 agosto 2020
  • Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Sky Upfront 2020, Back to Next | Presentazione Palinsesti Sky 2020-2021

    Enrico Papi al piano per aprire gli UpFront Sky 2020. Quello che non ti aspetti per una nuova stagione che non ti aspetti. Tra conferme e sorprese, qualità e innovazione, con lo sguardo sempre ...
    S
    Sky
      mercoled√¨, 22 luglio 2020

Palinsesti TV