Report Moige: a Novembre critiche verso Rai Due per le scene di crime

News inserita da:

Fonte: Digital-Sat (com.stampa)

T
Televisione
  mercoledì, 05 dicembre 2007
 00:00
Di seguito il report mensile elaborato da Moige - Comitato Genitori di commento alle trasmissioni emesse dalle tv nel mese di Novembre
MoigeI genitori contestano le serie di RAIDUE Cold Case, N.C.I.S e  Criminal Minds, serie televisive che hanno come filo conduttore comune il fortissimo grado di violenza: storie, immagini, dettagli raccapriccianti.
 
Secondo i dati elaborati dall’Osservatorio Tv del MOIGE-Movimento Italiano Genitori- in base alle 2.054 segnalazioni giunte, nel mese di Novembre 2007, attraverso il numero verde 800.93.70.70 e il sito www.genitori.it, sarebbe proprio RAI DUE la rete ‘out’ del mese, cioè la rete meno gradita dai genitori per i propri figli minori.
 
Da menzionare, in particolare, scene riguardanti appunto le serie “del crimine”. “Vedere in fascia protetta scene come quella di un bambino morto col dito in bocca, sottoterra, il bambino che fino a poco prima avevamo visto allegro in bicicletta, non è ammissibile, dice Elisabetta Scala, Responsabile Osservatorio TV del MOIGE. “Dobbiamo pensare che un bambino che vede un altro bambino in tv si ferma a guardare, ha una forte attenzione, e nello stesso tempo non possiede i necessari filtri che gli consentono di contenere la paura. Oppure pensiamo a scene quali quella della “sniffata” di coca da un cadavere aperto. Sono scene crude per gli agli adulti, figuriamoci per i più piccoli”.
 
“Fortunatamente”, prosegue la Scala, “abbiamo ricevuto da RAI DUE segnali confortanti per il futuro: ci è stato garantito che si lavorerà in positivo sull’arricchimento dell’offerta di programmi di musica e sport per i più giovani, e sotto l’albero di natale troveremo un programma di tre ore con musica dal mondo e guest star proprio per loro, un programma che usi appunto la musica come linguaggio universale”.
 
Per quel che riguarda le segnalazioni in positivo, ricordiamo “Il Quinto dell’Inferno” - Rai 1: grande performance di Roberto Benigni che come un fiume in piena interpreta e spiega al vasto pubblico un canto della Divina Commedia, mostrando che anche le vette della poesia italiana possono essere proposte e accolte con successo se ci si cimenta con passione, se si crede a ciò che esse trasmettono, se si desidera far comprendere al pubblico che ci sono valori grandi sempre validi al di là dei tempi e sempre comunicabili da uno dei più grandi poeti della storia. E probabilmente è riuscito anche a far sentire gli Italiani, così poco patrioti, un po’ più fieri di essere italiani. Peccato per quel timore iniziale espresso con l’introduzione di battute volgari e doppi sensi probabilmente per attirare l’attenzione del pubblico: un talento come quello di Benigni non ha bisogno della volgarità per creare interesse e ascolto.
 
Ancora contestata invece Canale 5, con Ciao Darwin, Buona Domenica, Dr house e “Il capo dei capi”. Proprio sul Capo dei capi, si denuncia il fatto di aver “trattato un tema importante come quello della mafia non mettendo nel giusto risalto l’impegno dei magistrati che con coraggio hanno combattuto senza tregua la mafia rischiando la propria vita, e che qui invece appaiono come dei semplici comprimari, ingenui e forse anche un po’ stupidi nel voler contrapporsi a tanto indiscusso potere e magari anche “senza onore”, come Riina stesso li considera”.
 
In positivo si segnala in generale RETE 4 (la più gradita del mese) con “Il piccolo Lord”,  e “Indovina chi viene a cena?”, e in recupero rispetto al mese passato Italia 1, grazie a High School Musical e High School Musical 2 (“Buona scelta quella di dedicare il pomeriggio di sabato 17 novembre a due film musicali interamente pensati per i ragazzi e senza controindicazioni. I musical, infatti, hanno ritmi giovani, sia nella musica sia nei balletti (sportivi, non sensuali), raccontano storie di amicizie e di giovani amori dai sentimenti puliti. Non hanno la pretesa di lasciare un messaggio profondo sulla realtà degli adolescenti, in compenso danno precise indicazioni su ciò che per loro ha più importanza: l’amicizia, la solidarietà, la lealtà, l’intesa di gruppo, che è ben diverso dal branco, e la vittoria della semplicità sugli atteggiamenti che scimmiottano il mondo degli adulti che però a loro non appartiene”).

Ultimi Video

Palinsesti TV