Tv di qualità, la rincorsa è già iniziata

News inserita da:

Fonte: Avvenire

T
Televisione
  mercoledì, 12 dicembre 2007
 00:00

La rivoluzione del satellite e del digitale terrestre può met­tere in crisi, in prospettiva, lo storico «duopolio» Rai-Mediaset.

Ora anche i dati confermano un’impressione che gli addetti ai lavori hanno maturato da tempo: l’egemonia della tv pubblica e del­la prima tv commerciale del Paese è destinata a non essere più così solida e, accanto a Sky (ormai sta­bilmente sopra i quattro milioni di abbonati dichiarati) e a La7, si fan­no strada molte piccole emittenti locali e nuovi progetti tematici che puntano tutto sulla qualità.

Nel gi­ro di dieci giorni, due rapporti di rilevanza nazionale hanno fatto il punto sull’evoluzione tecnologica e industriale della televisione ita­liana e sulle abitudini del popolo dei telespettatori. Prima la ricerca targata Dgtvi e poi il rapporto Cen­sis hanno confermato che le cose stanno cambiando e che il merca­to della televisione è tutt’altro che
«una foresta pietrificata».

In un contesto di crescita com­plessiva, visto che i telespettatori sono saliti dal 94,4% del 2006 al 96,4% del 2007, i canali generalisti perdono decisamente terreno nel­la fascia di pubblico più appetibi­le: i giovani. Dal 99,1% di spettato­ri giovani che hanno scelto i canali tradizionali nel 2006 si scende in­fatti al 93,5% di quest’anno, a testi­monianza del fatto che i palinsesti di Rai e Mediaset hanno qualche
difficoltà ad adattarsi alle richieste del pubblico under 30.

Tanto più che quest’ultimo sembra ormai o­rientarsi preferibilmente sull’offer­ta satellitare, salita per questo tar­get addirittura al 41% e attestatasi al 28,3% nel pubblico complessi­vo, contro il 17,7% di dodici mesi fa. Bene anche il digitale terrestre, che ha quasi raddoppiato gli uten­ti passando dal 7% al 13,9%.

«C’è sicuramente in atto un fenomeno di riorientamento dei consumi verso modelli non tradizionali – spiega Augusto Preta, presidente di Italmedia Consulting – In questo senso, i giovani rappresentano un caso a parte: o non guardano più la tv o, se la guardano, preferiscono scegliere prodotti specifici. Per loro non contano più i contenitori, ma i contenuti». Sui contenitori, ormai si parla di consumo
cross mediale, intendendo con questa espressione la capacità di unire piattaforme diverse: si naviga su Internet, si scaricano contenuti dai cellulari di nuova generazione e si guardano programmi tematici in tv.

«È un fenomeno che c’è sempre stato, ma che adesso ha margini di sviluppo interessanti – aggiunge Preta – se si considera che la tv generalista rappresenta un mercato maturo, mentre satellite e digitale terrestre possono crescere, soprattutto dal punto di vista dei contenuti».

Ciò vuol dire ancora programmi tematici, dallo sport
all’informazione alla cultura, e soprattutto scommessa sulla qualità. Chi saprà essere realmente innovativo e alternativo, come i canali territoriali, potrà allargare la propria «nicchia» di mercato, anche se resta un’incognita pesante sugli scenari futuri: il passaggio definitivo dall’analogico al digitale.

«Una volta digitalizzato tutto il sistema, è possibile che si avvii un processo di concentrazione tra le diverse emittenti» annota Preta. Per legge il termine è fissato al 2012 e solo la politica e i governi possono decidere se anticipare o posticipare quella data. Nel frattempo, la sfida a distanza tra «vecchie» tv generaliste e «nuovi» canali di qualità è destinata a continuare.

Diego Motta
per "Avvenire"

Ultimi Video

  • Spot TIM - Il calcio, la piu grande passione degli italiani

    Spot TIM - Il calcio, la piu grande passione degli italiani

    TIM dedica al calcio il suo nuovo spot istituzionale che racconta oltre 100 anni della più grande passione sportiva degli italiani, attraverso l’evoluzione dei mezzi di comunicazione nel ...
    T
    Televisione
      mercoledì, 16 giugno 2021
  • Secondo video tutorial (Risintonizzazione) verso digitale terrestre DVB-T2

    Secondo video tutorial (Risintonizzazione) verso digitale terrestre DVB-T2

    Nel corso del 2021, si attuerà progressivamente il processo di riorganizzazione delle frequenze tra emittenti televisive con conseguente necessità per gli utenti di dover risintonizzare ...
    D
    Digitale Terrestre
      martedì, 09 marzo 2021
  • Tech Talk Ott & Streaming 9 Marzo 2021 (diretta)

    Tech Talk Ott & Streaming 9 Marzo 2021 (diretta)

    24esimo appuntamento in diretta streaming con i TECH TALK, organizzati da Comunicare Digitale in collaborazione con Digital-News.it. Un percorso di informazione con edizioni anche in lingua inglese e ...
    T
    Televisione
      martedì, 09 marzo 2021

Palinsesti TV