Sciopero telespettatori, televisori in piazza per protesta

News inserita da:

Fonte: Apcom

T
Televisione
  mercoledì, 19 dicembre 2007
 00:00

"Gentile ministro Gentiloni, regalaci un giorno senza televisioni", firmato Sciopero dei telespettatori. E' questo il cartello che campeggia da questa mattina in largo Donegani a Milano, davanti alla sede locale del ministero delle Comunicazioni, accompagnato da una catasta di apparecchi televisivi infiocchettata in rosso. Una protesta organizzata da Esterni, per chiedere al ministro di istituire una giornata senza televisione, in occasione della 12esima edizione dello "Sciopero dei telespettatori", previsto per la metà di ottobre del 2008.

"Siamo qui - ha spiegato uno degli organizzatori - perché dall'assessore Vittorio Sgarbi non abbiamo ricevuto nessuna risposta alla nostra richiesta di patrocinio per lo sciopero e allora il Sindacato dei telespettatori si appella direttamente al ministro". Nel corso della giornata di "Sciopero dei telespettatori" importanti musei e istituzioni culturali come gli Uffizi di Firenze o i Musei Vaticani di Roma, spiegano da Esterni, offrono un ingresso scontato a chi si presenterà con il telecomando del proprio televisore.

La manifestazione, nell'intento degli organizzatori, vorrebbe "restituire valore culturale e socializzante al tempo sottratto dalla tv e per protestare contro l'uso improprio e debordante del mezzo che causa isolamento e ottundimento". Nel corso degli anni lo "Sciopero dei telespettatori" ha coinvolto centinaia di migliaia di persone, raggiungendo la cifra complessiva di un milione di partecipanti nel 2005.

Ultimi Video

Palinsesti TV