Sanremo, Mike Bongiorno: 'Non scomparirŗ mai'

News inserita da:

Fonte: La Stampa

T
Televisione
  sabato, 05 gennaio 2008
 00:00
√ā¬ęRicordiamoci che Sanremo rappresenta la storia d'Italia, e che non pu√ɬ≤ sparire√ā¬Ľ. Parola di Mike Bongiorno, dall'alto dei suoi undici Festival presentati (l'ultimo nel 1997 con Piero Chiambretti e Valeria Marini).
√ā¬†
Il presidente della Fimi Enzo Mazza deve aver letto anche lui il rapporto della European Interactive Advertising Association secondo il quale per la prima volta i giovani tra i 16 e i 24 anni usano pi√ɬĻ internet che la tv. E deve aver abbracciato la sempre pi√ɬĻ diffusa ancorch√ɬ© rischiosa profezia legata alla scomparsa della televisione generalista, che perde ascolti, ma per ora, tutto sommato tiene. Tiene, per√ɬ≤, le posizioni che aveva ai tempi del monopolio Rai, non ha saputo evolversi n√ɬ© aumentare il suo bacino d'utenza. E quando non si cresce, √ɬ® inevitabile recedere.
√ā¬†
E' ovvio che a Mazza, e non soltanto a lui, appaia come probabile questa lenta deriva, in parallelo con quanto √ɬ® capitato all'industria discografica. Nella deriva, Sanremo sarebbe una delle vittime maggiori. Sanremo che non √ɬ® pi√ɬĻ quella di una volta, per ascolti e prestigio; che √ɬ® assai meno seguita; che non va bene n√ɬ© con i conduttori che ci fanno la messa cantata n√ɬ© con quelli che cercano di sdrammatizzarla; che ancora gode di un'onda lunga di popolarit√ɬ† per√ɬ≤ autoreferenziale e alimentata pi√ɬĻ dall'hangar sotto l'Ariston colmo di giornalisti in arrivo da tutto il mondo che dall'interesse effettivo del pubblico.
√ā¬†
Eppure il signor Mike la pensa diversamente... E, coerentemente con il personaggio, la pensa chiarsamente: √ā¬ęSar√ɬ† sempre bello seguire il Festival di Sanremo, perch√ɬ© ci racconta il nostro paese√ā¬Ľ.
√ā¬†
Allora ha detto una sciocchezza, il presidente dei discografici?
√ā¬ęForse √ɬ® una provocazione, ma non √ɬ® una sciocchezza. Un personaggio nella sua posizione sa certamente quello che dice e conosce il problema della diffusione della musica. I canali che i cantanti hanno per farsi conoscere sono senz'altro cambiati. E vedremo tra cinque amni se in
meglio o in peggio. Però...
√ā¬Ľ.
√ā¬†
Sanremo è Sanremo?
√ā¬ęSi capisce. Ma si rende conto che sar√ɬ† sempre importante seguire questa manifestazione? Proprio perch√ɬ© √ɬ® fondamentale nella storia d'Italia e continua a rappresentare il Paese? Non ci saranno pi√ɬĻ gli ascolti di una volta, ma la rassegna manterr√ɬ† il suo valore, il suo interesse√ā¬† umano. E questo accadr√ɬ† anche se i cantanti avranno altri modi per essere lanciati√ā¬Ľ.
√ā¬†
Lei, insomma, ammette che a Sanremo, ormai e definitivamente, conta pi√ɬĻ il programma delle canzoni?
√ā¬ęIo credo che le canzoni siano importanti e che un lancio a Sanremo conter√ɬ† sempre. Non sar√ɬ† pi√ɬĻ l'unico modo, o il modo principale, per far conoscere i cantanti, ma certo contribuir√ɬ† a lanciarli, come ha sempre fatto√ā¬Ľ.
√ā¬†
Dunque Sanremo tra cinque anni non scomparirà?
√ā¬ęNon scomparir√ɬ†√ā¬Ľ.

E magari la condurrà lei?
√ā¬ęChi pu√ɬ≤ dirlo√ā¬Ľ.
√ā¬†
Intervista tratta da
"La Stampa"

Ultimi Video

Palinsesti TV