Baudo risponde a Povia: 'Sanremo non Ť politicizzato'

News inserita da:

Fonte: ANSA

T
Televisione
  domenica, 13 gennaio 2008
 00:00
"La musica non ha colore politico. Non è né di destra né di sinistra", spiega Pippo Baudo, in un'intervista a Tv Sorrisi e Canzoni in edicola domani. "Si tratta di accuse inopportune e poco intelligenti. Esiste soltanto la musica bella e quella brutta", dice rispondendo alle critiche mosse dall'escluso Povia su un Sanremo politicizzato e votato al centrosinistra. Il settimanale dedica ampio spazio ai retroscena sulla selezione del Festival di Sanremo.

Il caso di Bruci la citt√ɬ†, la canzone di Irene Grandi bocciata lo scorso anno e diventata il pi√ɬĻ grande successo italiano dell'estate, avrebbe facilitato l'entrata nel cast di due nomi che non sarebbero propriamente dei Big: il duetto Gi√ɬ≤ Di Tonno/Lola Ponce si basa su una canzone scritta da Gianna Nannini con un inciso che ha stregato la Commissione che lo vedeva gi√ɬ† come prossimo tormentone estivo.
√ā¬†
Sempre alla ricerca di un pezzo che 'spaccasse', Baudo ha commissionato direttamente a Eugenio Bennato una taranta e pare che il risultato sia una nuova La paranza, dal ritmo micidiale. Esiste poi un 'caso Tiromancino': il brano di Federico Zampaglione, selezionato dalla Commissione sin dal primo ascolto, non è stato gradito dalla Emi/Virgin, loro casa discografica, tanto che la canzone è stata presentata dall'etichetta indipendente 'Deriva'.

Motivo? Il tema del brano racconta il dramma di un tagliatore di teste costretto a licenziare i dipendenti di un'azienda: argomento fin troppo attuale nelle nostre case discografiche e giudicato 'sgradevole'. Tra i vari retroscena, 'Sorrisi' pubblica anche l'elenco dei principali artisti bocciati dalla Commissione e rivela che l'ultimo a esser stato escluso, con una scelta molto sofferta, è stato il cantautore Pacifico, presentato dalla Sugar di Caterina Caselli. Tra gli ultimi a cadere anche i brani di Ron, Silvia Salemi, Shel Shapiro e Alberto Fortis. Non sono neppure giunte alla rosa finale Syria e Cristina Donà. "Inascoltabili" i pezzi presentati dal conduttore Luca Sardella e da Pippo Franco.

Eliminata anche la canzone proposta da Roy Paci che con 'Toda joya toda beleza' √ɬ® stato uno dei mattatori dell'estate. Clamorosa l'esclusione come autore di Simone Cristicchi, vincitore dell'ultima edizione. Fuori anche Alexia, Spagna, Dik Dik, Camaleonti, Tazenda e Rossana Casale. Da ultimo, nonostante le accuse di Povia a Pippo Baudo di aver varato un Festival "di sinistra", respinto anche Andrea Rivera, contestato conduttore della Festa del 1√ā¬į Maggio: la sua "M'hanno indulto a rubb√ɬ†" non ha convinto la Commissione.

Ultimi Video

Palinsesti TV